Una «plebeya» a Corte

Non ha sangue blu, ma ha l’aplomb di un’aristocratica. E ha «salvato» la Casa reale spagnola. Sì perché il principe Felipe, unico figlio maschio del re Juan Carlos, fino a 36 anni, non aveva ancora trovato la donna dei suoi sogni. Poi l’arrivo di Letizia Ortiz Rocasolano, la «plebeya». Quando conobbe l’erede al trono (a 31 anni), il suo volto era già conosciuto dall’intero Paese. Letizia, infatti, è stata a lungo la «Lilli Gruber» di Spagna. La sua carriera è culminata nella conduzione del tg della sera del primo canale pubblico. Dopo il matrimonio, Letizia ha regalato alla Casa reale la piccola Leonor, una femmina. Mettendo a tacere i maligni che sospettavano che si fosse sottoposta a inseminazione artificiale per garantirsi la successione di un erede maschio.