Plinio (An) frena l’acquisto della casa di Sandro Pertini

Costa troppo e non è il momento di darsi alle spese folli. Così, in sintesi, Gianni Plinio, capogruppo di An in Regione, motiva la sua richiesta di ritiro della delibera con la quale la giunta vuole comprare una parte della casa di Sandro Pertini a Stella. «Sulla base di quale perizia si è stimato in 250mila euro il valore di un alloggio storicamente significativo ma, come sembra, obiettivamente in quel di Stella?», si chiede Plinio nella mozione presentata. E prova a interpretare lo stesso ex presidente della Repubblica: «Sono certo che sarebbe lo stesso Pertini, nella sua schiettezza e parsimonia tutte liguri, a eccepire su un siffatto acquisto e ad auspicare che somme così rilevanti abbiano ad essere destibnate a finalità socialmente più utili». La proposta che arriva da An punta piuttosto all’apertura di una sottoscrizione verso tutti le istituzioni, affinché la Regione non sia la sola a sopportare le spese di acquisto e ristrutturazione della casa.