Plinio: «La maggioranza vuole limitarci»

Il capogruppo regionale di An, Gianni Plinio, ha criticato la proposta di modifica del Regolamento del Consiglio Regionale avanzata dal presidente Giacomo Ronzitti: «La maggioranza di centrosinistra, non sentendosi evidentemente sicura neppure con lo strapotere numerico di cui gode, vuole anche cambiare il Regolamento del consiglio in termini che sono, di fatto, limitanti e punitivi per la minoranza».
Secondo Plinio «è di sconcertante gravità che Burlando e compagni vari tra i primi atti significativi, come stanno facendo le sinistre un pò dovunque sono andate al governo regionale, vogliano far frettolosamente ritoccare a loro ulteriore vantaggio le regole del gioco che il centrodestra, nel ciclo precedente, decise di non modificare proprio in segno di rispetto dei diritti delle minoranze. I correttivi ipotizzati, al di là dei lustrini con cui vengono presentati, rischiano di introdurre una vera e propria dittatura della maggioranza!».
Plinio aggiunge: «Con il Regolamento, che è la carta fondamentale del libero confronto democratico, non si scherza. Non consentiremo, nella maniera più assoluta che, con il pretesto di adeguarlo, si voglia, in realtà, mettere il bavaglio alle minoranze e trasformare l'assemblea regionale in un anacronistico soviet. Già fin d'ora preannunziamo, come An, una dura battaglia senza esclusione di colpi».