PLINIO (PDL)

«Il monito del cardinal Bagnasco è alto e nobile. Ora auspico che la politica nel suo complesso voglia e sappia dare risposte sollecite e concrete. L’onestà deve rappresentare la precondizione per l’impegno politico». Lo scrive in una nota il responsabile sicurezza del Pdl regionale Gianni Plinio che auspica, in previsione delle prossime amministrative, la creazione di un’anagrafe patrimoniale e giudiziaria dei candidati.
Secondo Plinio, si devono «varare leggi bipartisan per contrastare efficacemente il fenomeno di malcostume ed è necessario che i partiti si dotino di strumenti severi per la selezione della propria classe dirigente».
Secondo Plinio, «anche a Genova in vista delle prossime elezioni amministrative sarebbe utile disporre di una anagrafe patrimoniale e giudiziaria dei candidati e di spese elettorali più trasparenti e contenute per partiti e singoli oltrechè escludere dalle liste inquisiti e coinvolti in inchieste per reati di particolare gravità».