Plinio (An) alla Turco: «Giù le mani dall’Ist»

«Prodi si fermi, non faccia ulteriori nomine». Il capogruppo in Regione di Alleanza Nazionale Gianni Plinio si muove contro la possibilità che il Ministero della Salute possa nominare in tutta fretta un nuovo Commissario per l’Istituto nazionale per la ricerca sul cancro con sede a Genova.
Plinio ha presentato ieri mattina una interpellanza urgente in consiglio regionale per conoscere se corrisponda al vero la notizia, trapelata da ambienti nazionali, che darebbe per imminente la nomina di un nuovo commissario all’Ist, proprio pochi giorni prima delle elezioni politiche: «Sarebbe una gravissima scorrettezza- tuona il capogruppo di Alleanza Nazionale in Regione Liguria-. Dopo le tante traversie e le tante polemiche che hanno caratterizzato l’iter di nomina del nuovo direttore scientifico per l’Ist di Genova, risulterebbe inopportuno che la giuria si riunisca per nominarlo negli ultimi giorni di vita del confuso governo guidato da Romano Prodi».
Secondo Gianni Plinio, la Regione Liguria dovrebbe attivarsi per chiedere che la scelta dei dirigenti dell’Ist venga fatta dal nuovo governo, «qualsiasi colore esso possa avere». «Questo al di là di ogni sospetto e per fugare ogni dubbio di ingerenza politica su questa importante designazione e nel superiore interesse dell’Istituto», conclude il capogruppo di An.