Il pm Greco attacca banche e revisori

Parmalat

Il pm Francesco Greco, titolare dell’inchiesta sul crac Parmalat, è intervenuto al processo in corso a Milano per aggiotaggio con parole dure contro le responsabilità di banche e revisori nel collasso del gruppo alimentare che ha travolto migliaia di risparmiatori. «Banche e controllori (sono) anime innocenti, rispetto ai risparmiatori, (che sono) biechi speculatori. È questo il mondo alla rovescia che i revisori di Deloitte & Touche e Bank of America hanno rappresentato nel tentativo di difendersi», ha detto Greco, prendendo la parola sul tema delle costituzioni di parte civile, nel processo a carico di Calisto Tanzi, di altre 15 persone tra ex dirigenti, amministratori e revisori, e delle società Deloitte&Touche e Italaudit. Bank of America è coinvolta nel processo come responsabile civile per il comportamento di suoi ex funzionari. Greco ha inoltre sottolineato che tutte le banche, nel 2003, si erano «coperte» verso Parmalat, lasciando invece esposti i risparmiatori.