Il «pm» Palazzi non ricorre contro Galliani

Il procuratore federale Stefano Palazzi ha deciso di non ricorrere alla Corte Federale contro l’anno di inibizione inflitto dalla Caf ad Adriano Galliani. Intanto, il presidente della Corte Federale, il professor Piero Sandulli, intervistato dai Raisport, ha rivelato che «il processo d'appello, dopo le sentenze della Caf, avrà inizio sabato mattina alle 9». «Non avverto pressioni dal mondo politico né di nessun altro genere - ha aggiunto - avverto comunque l'importanza di un verdetto e di un giudizio. Non sono d'accordo con chi sostiene che, durante il procedimento della Caf, vi siano state limitazioni al diritto di difesa, bisogna piuttosto vedere quali strumenti abbiamo a disposizione. Io penso che tutto sia da ricondurre alla clausola compromissoria sottoscritta da ogni tesserato». «Il ricorso al Tar? - conclude Sandulli che non ha mai negato il tifo per la Lazio che difese nel 1986 in occasione del secondo processo sulle scommesse -. Le sanzioni disciplinari non permettono alcun ricorso al Tar». Intanto la terza sezione del Tar del Lazio ha previsto una seduta d’urgenza per il 7 agosto, mentre il 12 agosto il Consiglio di Stato si riunirà in seduta.