Il pm Woodcock chiede il trasferimento da Potenza

Il titolare di inchieste che hanno fatto scalpore, come "vallettopoli" e Vittorio Emanuele di Savoia, vuol lasciare la procura di Potenza. La sede prescelta è Napoli ma, in subordine, ci sono le procure di Milano, Palermo, Firenze e Trieste

Potenza - Ha chiesto al Csm di essere trasferito da Potenza il pm Henry John Woodcock, titolare di inchieste che hanno fatto scalpore, come quelle su "vallettopoli" e Vittorio Emanuele di Savoia. La sede prescelta è la procura di Napoli, peroprio là dove Woodcock ha mosso i primi passi in toga, come uditore giudiziario. Ma in subordine il pm ha indicato anche gli uffici giudiziari di Milano, Palermo, Firenze e Trieste. Toccherà ora alla Terza commissione, sicuramente dopo la pausa estiva, istruire la pratica e decidere quale sarà la nuova destinazione di Woodcock, tenendo conto di tutte le domande di trasferimento che in questi giorni stanno arrivando al Csm, che qualche settimana fa ha pubblicato il cosidedetto bollettone dei posti vacanti. Poi, la parola finale spetterà sempre al plenum di Palazzo dei marescialli.