Pm10 aumentato durante il blocco Ma resta nei limiti

Nel giorno del blocco del traffico, il Pm10 è aumentato. Ma di poco e, soprattutto, è rimasto sotto la soglia di guardia. Fermare per una giornata le macchine, insomma, è servito ad evitare «danni» maggiori. «Quando si parla di Pm10, non ha tanto senso ragionare sulle variazioni di pochi microgrammi» ripetono da sempre gli esperti. Piccolo è stato l’aumento dell’inquinante nel giorno del blocco totale: sabato, in città, ci si era fermati a 46 microgrammi al metro cubo, domenica si è arrivati a quota 50, esattamente la soglia di guardia. Non è la prima volta che lo smog sale durante la domenica a piedi. Determinante è il clima: domenica era cessato il vento (seppur leggero) soffiato sabato.
La situazione non dovrebbe essere peggiorata ieri, sempre grazie alle folate avvertite in alcune zone di Milano. Non succederà lo stesso, prevede l’Arpa, in settimana: «L’attenuazione del vento e condizioni climatiche poco favorevoli al rimescolamento dell’aria, favoriranno un aumento delle concentrazioni di Pm10, più evidenti oggi» recita il bollettino emesso ieri dall’agenzia che per conto della Regione misura gli inquinanti.
Quanto al tempo, ci aspetta un inizio settimana con poche nuvole in cielo e temperature in lieve aumento.