Pmi, Valori: fare sistema

Ricerca, sviluppo tecnologico, leva fiscale, innovazione, capitale umano, internazionalizzazione e rapporto banca-impresa. Questi i fattori su cui puntare per potenziare concretamente lo sviluppo delle piccole imprese laziali, indicati ieri mattina dal presidente di Confindustria Lazio e di Sviluppo Lazio, Giancarlo Elia Valori, durante l’incontro presso la sede di via Benaglia. Al convegno hanno preso parte anche l’assessore regionale alle piccole e medie imprese ed al commercio, Francesco De Angelis e l’assessore provinciale alle attività produttive Bruno Manzi. «Bisogna fare sistema per vincere - ha detto Valori - mettere finalmente in rete tutte le politiche che possono congiuntamente concorrere ad innervare il tessuto produttivo di quei fattori di innovazione». Per Valori i processi di scambio, tra formazione del sapere e la sua applicazione a beneficio delle Pmi, vanno incentivati. «Devono inoltre essere detassati - ha spiegato - i programmi di ricerca portati avanti da enti, università e imprese. La leva fiscale deve operare cumulando all’abbattimento a livello di imposizione centrale quella di competenza regionale».