Pochi fanatici minano l’integrazione dei musulmani

È una frase che ho sentito ripetere sino alla nausea anche da importanti personalità politiche: «...la stragrande maggioranza dei musulmani è formata da persone pacifiche che non chiedono altro che integrarsi nella nostra società».
Chi pronuncia questa frase la ritiene, solitamente, esaustiva dell’argomento. Ci si dimentica però un piccolo particolare e cioè che è sufficiente che un’esigua minoranza di costoro abbiano in odio l’Occidente per mandare a catafascio l’intera Europa. Lo abbiamo visto l’11 settembre, poi a Madrid e a Londra. I gruppi che hanno perpetrato le stragi sono composti da pochi individui.
Spiace quindi sottolinearlo, ma a fare la differenza è la presenza stessa nei nostri territori di amplissime comunità musulmane all’interno delle quali si annidano i terroristi. Il fatto quindi che la stragrande maggioranza di costoro sia composta da persone assolutamente pacifiche, non sposta di un millimetro la loro, ancorché involontaria, pericolosità!