Il podcast di Vodafone va sul cellulare

<font class="nero">E' il primo operatore di telefonia mobile italiano a
proporre un podcast audio e video per i telefonini di terza
generazione. I contenuti spaziano dall'intrattenimento alla cultura,
allo sport</font>

A che serve un telefonino Umts? A connettersi al Web, d’accordo. A scaricare la posta, va bene. Ma anche per guardare la televisione e sentire la radio.
Almeno così la pensano in Vodafone, che si sono inventati Vodafone Podcast: il primo podcast in versione mobile ideato per ricevere il meglio delle trasmissioni radio, Tv e internet oltre alle ultime notizie sul calcio direttamente sul cellulare. Per accedere bisogna iscriversi, direttamente dalle pagine del portale Vodafone Live. Una volta arrivati qui si clicca sull’icona Podcast. Fatto ciò, ci si abbona ai canali preferiti per ricevere in automatico un avviso sul cellulare non appena un nuovo episodio è disponibile. I contenuti spaziano da una scelta delle trasmissioni di Radio Deejay (Deejay Chiama Italia, Il Volo del Mattino), di Mtv e La 7 alle news e le rubriche di La Repubblica, all’intrattenimento culturale di Ovo, alle ultime notizie sul calcio.

Tutto ciò è gratis, costi di connessione a parte (29 cent per ogni accesso al portale Vodafone Live, mentre è gratuito per chi ha aderito alla flat per navigare via Umts col cellulare al costo di 9 euro al mese) mentre al costo di 2 euro al mese ciascuno si possono ricevere contenuti prodotti in esclusiva per Vodafone, tra cui Quasi Tg, il primo notiziario italiano di news surreali, condotto da Rocco Tanica e realizzato grazie alla collaborazione tra Vodafone Italia e Yam112003, società del gruppo Endemol Italia, e il Ranzani di Albertino, il noto mobiliere di Cantù. E per chi non può fare a meno del pallone, sempre per 2 euro ci sono i podcst bianconero, rossonero, nerazzurro e giallorosso.