Podestà «In lista uomini di esperienza e new entry»

Confermati i candidati con Formigoni, compresi i nomi del listino, con Paolo Valentini, Doriano Riparbelli, Roberto Alboni in testa. «È una buona lista - commenta il coordinatore lombardo del Pdl Guido Podestà - che unisce uomini di esperienza e nuovi ingressi dalla società civile». Nel listino la Lega ha ottenuto sei posti su 16 ma solo due fra le prime otto posizioni, quelli cioè eletti anche in caso di una vittoria schiacciante del centrodestra. Potrebbero quindi di conseguenza non venire riconfermati il presidente uscente del Consiglio regionale, Giulio De Capitani, e la consigliera Monica Rizzi, che alle ultime regionali si era candidata a Brescia dove ora corre Renzo Bossi, figlio del senatur del Carroccio.
A scorrere i candidati delle varie liste, si trovano nomi noti: c’è il regista osè Tinto Brass, ci sono il premio Nobel Dario Fo e anche l’astrofisica Margherita Hack, l’igienista dentale 25enne di Berlusconi Nicole Minetti, e il fisioterapista del Milan Giorgio Puricelli. Sette i candidati presidenti, uno in più rispetto al 2005. Tra questi Vittorio Agnoletto, che può contare anche sul comico Paolo Rossi. Filippo Penati sfoggia l’ex campione del mondo di ciclismo Gianni Bugno e Maruska Piredda, la pasionaria dell’Alitalia.