Podestà: «Sarò al governo»

Chi ancora parla di «caso Podestà», sa di giocare sporco. Non c’è stata frattura tra l’europarlamentare e Forza Italia. «Avevo espresso qualche perplessità sulla formazione delle liste» annota Guido Podestà, «poi c’è stato un incontro con Silvio Berlusconi, un colloquio lungo e amichevole». Ora, avverte Guido, «torno a lavorare nel partito come ho sempre fatto». Un contributo indispensabile, dicono all’unisono Mariastella Gelmini e Giancarlo Serafini - coordinatore e vice regionale - presenti all’incontro con il Cavaliere. E per Podestà, già candidato alla presidenza della Provincia, c’è anche un ingresso nel governo.