Poi ordina agli ospedali: «Aprite ai partner gay»

I gay che hanno il partner ricoverato in ospedale avranno gli stessi diritti di visita delle coppie eterosessuali: lo ha disposto il presidente Barack Obama in un memorandum. «Ci sono pochi momenti delle nostre vite che richiedono maggiore necessità di compagnia di quando una persona cara è ricoverata in ospedale. Eppure ogni giorno in America ad alcuni pazienti è negata la gentilezza e la tenerezza di un partner al proprio fianco», ha scritto Obama nel documento che autorizza gay e lesbiche a passare del tempo al capezzale del compagno o della compagna. Il memorandum riguarda gli ospedali che ricevono fondi federali. Obama ha voluto legare la sua decisione ad una «vera storia americana» telefonando a Janice Langbehn, una donna che non ha potuto stare accanto fino alla fine alla compagna Lisa Pond, con cui aveva vissuto 18 anni.