Poker negativo, la Uefa diventa un sogno

Federico Casabella

Appare quasi utopica l'idea di vedere la Sampdoria in coppa Uefa al termine della stagione. Una rincorsa che si fa settimana dopo settimana sempre più problematica. Rincorsa complicata, oltrechè dalle continue sconfitte (quattro di seguito non si registravano dalla stagione 97/98 quando la squadra di Boskov ne collezionò addirittura cinque di fila), anche dai tanti infortuni che stanno decimando la compagine blucerchiata. La sconfitta a Milano e le concomitanti vittorie di Lazio e Palermo, solo parzialmente alleviate dalle sconfitte di Chievo e Livorno, hanno reso ancora più difficile il cammino dei blucerchiati verso la qualificazione europea. Novellino pero’ non vuole mollare la corsa: «Credo che a questo punto diventi importante la prossima giornata», anche tenendo conto del fatto che il Livorno affronterà la Juventus e la Lazio l'Inter. Quella con il Palermo dovrà essere la partita della vita per i blucerchiati, anche se, per arrivare al sesto posto, o al settimo se Udinese o Palermo non centrassero la finale di coppa Italia, la Samp non potrà sbagliare tante altre gare. 27 i punti in palio da qui alla fine, almeno 16 quelli che dovrà accumulare per superare le concorrenti.
Dopo la gara con i rosanero di domenica, i blucerchiati saranno attesi a Roma dalla Lazio nel secondo scontro diretto. Ad aprile, turni di fuoco. Il 2 contro il Cagliari tra le mura amiche, il 9 ospiti dell'Empoli, ed il 15 sarà il Parma l'avversario di turno a Marassi. Quindi a Roma il 23 ospiti dei giallorossi e la gara casalinga contro l'Udinese il 30 aprile a chiudere il mese. In queste partite, la Sampdoria, per puntare alla Uefa, non dovrà cedere neanche un punto in casa e sarà chiamata a fermare la Lazio all'Olimpico, almeno per un pareggio. Se tutto dovesse andare bene, poi, il 7 maggio ci potrebbe essere la gara che risolve la stagione: la Samp è ospite del Livorno in terra toscana. Il 14 maggio gli unici punti facili potrebbero essere raccolti contro il Lecce in una gara che per i giallorossi potrebbe non voler dire più nulla.
In questa fitta rete di impegni, con la rosa ridotta all'osso, sarebbe quasi un miracolo. In pratica, i blucerchiati dovrebbero superare in casa Palermo, Cagliari, Parma, Udinese e Lecce e pareggiare con Lazio e Livorno per non cedere terreno alle dirette concorrenti.
Intanto la Samp oggi pomeriggio tornerà ad allenarsi a Bogliasco, con un Flachi in più visto che i primi esami hanno scongiurato una contrattura, anche se oggi continuerà gli esami.