In pole c’è la Honda del Sic. Rossi 10°

Sei piloti in nemmeno sei decimi. In pole a sorpresa, prima volta da quando corre in MotoGp, lo spagnolo Bautista su Honda ex Simoncelli, team Gresini per intenderci che infatti la dedica al Sic. Il motomondiale non è la F1 new realese di quest’anno con sette vincitori diversi in sette Gp, ma si sta attrezzando. Con calma. Molta calma. Cominciando, complice il meteo ballerino, dalle qualifiche di Silverstone con i big tutti incollati e con pole a sorpresa figlia del tempo variabile che al sole intermittente ha fatto seguire pioggia dispettosa nel finale. Risultato: prove concluse una manciata di minuti prima del previsto e miglior italiano Dovizioso, ottavo.
Nel festival di prestazioni fotocopia, assente la Ducati. Hayden, il meglio messo oggi al via, è settimo. Vale Rossi solo decimo. Entrambi caduti, entrambi nello stesso punto. Mica bello. «Quello dove sono finito a terra» spiega Valentino «è un punto molto infido, dove si stacca forte e si affronta una compressione. Dopo la cunetta la moto si scarica improvvisamente e visto che noi patiamo la mancanza di grip, se solo proviamo a fare qualcosa di più finiamo a terra». Questo per dire che si tratta del solito problema. «Ed è difficile da risolvere - prosegue - e quindi in gara dovremo fare attenzione...». Quanto ad Hayden davanti, Rossi è schietto: «Qui guida meglio di me, perché anche se sull’anteriore avvertiamo i medesimi problemi, lui è in grado, in inserimento, di mettere meglio la moto e quindi mantenere più velocità... Comunque ci manca il carico davanti e, in 3-4 punti, da metà curva più che guidare una moto diventa una battaglia».
COSÌ AL VIA

MotoGp 1. Bautista (Spa/Honda) 2’03.303; 2. Spies (Usa/Yamaha) a 0.106; 3. Stoner (Aus/Honda) 0.120; 4. Lorenzo (Spa/Yamaha) 0.460; 5. Pedrosa (Spa/Honda) 0.532; 6. Barbera (Spa/Ducati) 0.573; 7. Hayden (Usa/Ducati) 0.859; 8. Dovizioso (Ita/Yamaha) 1.001; 9. Bradl (Ger/Honda) 1.732; 10. Rossi (Ita/Ducati) 2.113; 11. Espargaro; 12. de Puniet; 13. Hernandez; 14. Pirro; 15. Edwards; 16. Pasini; 17. Ellison; 18. Petrucci; 19. Silva.

In tv Moto2 alle 12,20; MotoGp alle 14; Moto3 alle 15.30 (Italia1)