Polegato: «Meno tasse alle pmi che assumono i più giovani»

NizzaEcco l’uomo del piede che respira...», così lo speaker ha presentato Mario Moretti Polegato, unico italiano chiamato per una lectio magistralis al G20 dei giovani imprenditori che si è svolto ieri a Nizza. Un intervento di 25 minuti per raccontare la sua esperienza di imprenditore, soffermandosi tuttavia anche sulla crisi globale. «Da un’idea nasce un business», la risposta di Mario Moretti Polegato, fondatore e presidente di Geox, scatenando l’entusiasmo dei giovani in platea. Poi, conversando con i giornalisti sul nostro Paese: «Sono convinto - dice - che la stragrande maggioranza degli italiani sia disposta a fare sacrifici, anche pesanti. Ma non serve raccogliere denari per tappare un buco». E mette sul tavolo due o tre cose da fare. Eccole: «Incentivare le imprese che esportano, non far pagare i contributi - per un certo periodo - a quelle aziende che assumano giovani dai 20 ai 25-26 anni. I quali, a loro volta, potrebbero programmare il proprio futuro, pensare a una famiglia, a una casa. In questo modo si risolverebbe un problema importante: quello psicologico. Chi non trova lavoro, infatti, è portato a credere di essere un incapace. Si può fare? Secondo me sì, e a costo zero. Certo, ci vuole fantasia. E ancora: insistere sulla formazione, sull’innovazione. E occorre soprattutto risvegliare questo popolo di inventori».
Poche parole sull’attuale clima politico in Italia, ma sono sassi: «Nei Paesi sviluppati come il nostro - aggiunge - la guerra si vince con le idee. Oggi ce ne sono poche, e annebbiate dal clima di odio. Così non si va da nessuna parte. Governo, opposizione e parti sociali dovrebbero chiudersi in una stanza, litigare, darsele di santa ragione per poi uscire, magari con le teste incerottate, con una soluzione praticabile». Il patron di Geox è un fiume in piena: «Vogliamo parlare di turismo? È ingessato. Occorrono grandi investimenti in tutto il Centro-sud. Ma abbiamo un altro grande problema: quello demografico. Dobbiamo preoccuparci dei giovani, ma allo stesso tempo garantire il lavoro ai senior che ai giovani possono trasmettere la loro esperienza». Mister Geox, intanto, il mondo lo ha già cambiato, partendo dai piedi. Ma potrebbe attrezzarsi per le teste che pensano...