Polemica tra Marcegaglia e Matteoli su investimenti

È polemica tra la presidente di Confindustria Emma Marcegaglia ed il ministro per le Infrastrutture Altero Matteoli sugli investimenti in infrastrutture messi in campo dal governo. Per la Marcegaglia gli investimenti stanno calando mentre burocrazia e «comitati del no» bloccano le opere. Il ministro Matteoli la accusa duramente di «avere visto un altro film» e rivendica l’azione di governo ed i cantieri che «continueranno ad aprirsi».
«Abbiamo bisogno di una dotazione finanziaria pubblica sulle infrastrutture maggiore, anche se il governo qualcosa ha fatto», ha detto la presidente degli industriali, secondo cui «ancora oggi opere fondamentali come il corridoio cinque sono bloccate dai comitati del no». Quindi da parte del governo «serve e va fatta soprattutto una grande semplificazione».
«Ora le grandi, medie e piccole opere sono partite ed altri cantieri continueranno ad aprirsi - replica Matteoli -. Così come, è il caso della Torino-Lione, abbiamo fatto passi in avanti coinvolgendo i territori e le popolazioni nel processo decisionale per evitare blocchi a causa dei dissidenti ideologizzati. Dove è stato necessario abbiamo nominato i Commissari straordinari. Poi è ovvio che si possa fare di più - conclude il ministro - e ci proveremo».