Polemica Sarah Palin contro i Griffin: umiliano mio figlio down

Sarah Palin contro i Griffin, in onda su Fox News. L’ex governatrice dell’Alaska, secondo la Bbc online, ha infatti accusato il noto cartone animato (intitolato «Family Guy» in America) di aver preso in giro il figlioletto Trigg, di 22 mesi, affetto dalla sindrome di Down.
Nella puntata sotto accusa, uno dei protagonisti si innamora di una ragazzina down e quando le chiede cosa fanno i suoi genitori, lei risponde che il padre fa il contabile, mentre la madre è stata governatrice dell’Alaska. È stato «uno spettacolo deludente», come «un pugno sui denti», ha commentato su Facebook la Palin: il suo post, mandato in onda anche da News Corp di Fox, ha ricevuto migliaia di messaggi di solidarietà. Da parte sua la figlia maggiore Bristol ha definito gli autori «degli imbecilli senza cuore».
Ma i creatori del programma, in onda tra l’altro su un canale che simpatizza notiramente per i repubblicani e per il quale la Palin fa la commentatrice politica, si difendono spiegando che lo show prende in giro tutti in modo trasversale «senza guardare in faccia nessuno» e rispettando «le pari opportunità».
«Fin dal suo inizio - ha commentato sul Los Angeles Times Seth McFarlane - Family Guy ha fatto della satira pungente il fondamento del suo humour».
Non è la prima volta che la Palin si trova a dover rispondere agli attacchi dei media nei confronti della sua famiglia; solo l’anno scorso è toccato alla figlia Bristol, presa in giro da David Letterman.
Intanto anche il segretario di Stato Hillary Clinton ha fatto una battuta un po’ velenosa su Sarah Palin: «Se fosse eletta presidente - ha detto - non emigrerei certo in Canada, ma ci andrei il più spesso possibile».