La polemica Stop di Formigoni «Niente nucleare qui in Lombardia»

Sono tanti i candidati del Pdl che hanno impostato la propria campagna elettorale sul «sì al nucleare». Eppure il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, dà una frenata: «Per ora non ci serve, la Lombardia è vicina all’autosufficienza e non c’è bisogno di centrali in questo momento». In ogni caso Formigoni valuta positivamente la scelta del governo di un ritorno dell’Italia al nucleare: «Ciò non toglie - puntualizza - che io condivida la scelta del governo e quindi l’idea che nei prossimi anni in Italia possano sorgere una o più centrali nucleari». Secondo lo sfidante, Filippo Penati, resta comunque la possibilità che in Lombardia venga costruita una centrale. L’ex presidente della Provincia esorta il governatore a chiedere al governo l’elenco delle collocazioni delle future centrali. «Il governo - sostiene - ha il dovere di rendere pubblico l’elenco dei siti e certo non si fa un buon servizio ai lombardi non chiedendolo prima delle elezioni».