Polemica sul fascismo: la Mussolini indossa la maglietta anti-Fini

"Orgogliosa di stare
dalla parte sbagliata". È questa la scritta che Alessandra Mussolini aveva sulla maglietta con cui è entrata in aula alla
Camera, e che ha poi mostrato a Gianfranco Fini in Transatlantico al termine dei lavori

Roma - «Orgogliosa di stare dalla parte sbagliata». È questa la scritta che Alessandra Mussolini aveva sulla maglietta con cui è entrata in aula alla Camera, e che ha poi mostrato a Gianfranco Fini in Transatlantico al termine dei lavori. Alessandra Mussolini è entrata in aula indossando una maglietta bianca con la scritta sia sul petto che sulle spalle e ha ostentatamente girato per l’emiciclo, passando anche sotto il banco della presidenza, su cui sedeva Fini. Quando il presidente della Camera è uscito, Mussolini l’ha seguito e gli si è parata dinanzi. «E quale è la parte sbagliata?», ha domandato Fini accennando a un sorriso. «Non ti preoccupare...», ha replicato la leader di Azione Sociale. Mussolini ha ricevuto i complimenti di diversi parlamentari di An, a cui ha mostrato un’altra maglietta che aveva in borsa e su cui c’è scritto «la parte sbagliata è quella giusta». «È inutile fare comunicati altisonanti - ha detto Mussolini - per rispondere alle sciocchezze di Fini. Bisogna fare come i ragazzi, che si scambiano sms o e-mail ironici, o si fanno fare magliette spiritose. Questi messaggi funzionano meglio».