La Poli Bortone silurata a Lecce

Nemo propheta in patria. La senatrice Adriana Poli Bortone (nella foto) ex sindaco di Lecce ha perso tutto. Rifiutatasi di confluire nel Pdl, dopo la formazione in An, e ora fondatrice del movimento «Io Sud», la Poli Bortone è stata rimossa dalla carica di vicesindaco che tuttora esercitava insieme con i due assessori (Severo Martini ai Lavori pubblici e Luciano Battista alla Pubblica istruzione) che l’hanno affiancata in questa nuova stagione politica. La Poli Bortone, come detto, non è entrata nel Pdl e ha creato un movimento autonomo che alle Provinciali correrà alternativamente al Popolo della libertà. Da qui trae origine lo strappo che ha portato l’attuale primo cittadino, Paolo Perrone, a revocare le deleghe e a estromettere i tre esponenti con i quali si era ormai creata una frattura insanabile.