«Poli troppo divisi, conti a rischio»

«Standard and Poor's» ha rivisto al ribasso l'outlook dell'Italia da «stabile» a «negativo» e allo stesso tempo ha confermato il rating sul debito pubblico: «Le divisioni impediscono il risanamento». La decisione, secondo il ministro Siniscalco - «non è legata al 2005, di cui anzi si commentano positivamente alcuni andamenti di bilancio». «Al contrario - si legge nella nota del ministero dell’Economia - è dovuta all'incertezza oggettiva sull'evoluzione della situazione politica ed economica nel medio periodo legata alle elezioni del 2006».