Policlinico, un direttore superpagato

Mentre sembrava placarsi la polemica sulle spese della Regione Lazio, una nuova tempesta s’è abbattuta su Piero Marrazzo. Nell’occhio del ciclone, l’ingaggio record per il nuovo direttore generale del Policlinico Umberto I, che ogni anno guadagnerà il 30 per cento in più rispetto al suo predecessore. E la delibera sugli incarichi al personale di staff, rivelatasi un bluff poiché i tre «guru» della comunicazione regionale non hanno visto intaccato di un centesimo il loro compenso (150mila euro l’anno), e la possibilità di acquisire direttamente dall’esterno il personale è attestata al 20 per cento. La denuncia è arrivata dai consiglieri di Alleanza nazionale Fabio Rampelli e Andrea Augello. E se nelle file del centrodestra, e anche da parte dei Comunisti italiani, sono piovuti gli strali addosso all’ex conduttore di Rai3, da parte della presidenza della Regione neppure una voce s’è levata per smentire, o quantomeno spiegare, l’accaduto.