Politeama: «Stagione mai vista»

«Una stagione mai vista». Modestia a parte, il Politeama Genovese presenta la prossima stagione, come sempre ad un foyer gremito ed entusiasta, «perché il pubblico ci ha sempre seguito con affetto e dedizione - afferma con orgoglio la direttrice Savina Savini - e noi sappiamo che insieme ai genovesi e alla loro dedizione possiamo fare sempre meglio». Un ricco viaggio attraverso 37 spettacoli con gli attori più amati del nostro cinema, i grandi show internazionali, i protagonisti del teatro comico. «Anche quest'anno - ha continuato il direttore Danilo Staiti - nonostante le magre risorse abbiamo cercato di dare il meglio di noi, e credo che possiamo essere soddisfatti. Proponiamo un teatro che attraversa i generi e che vuole essere "popolare" nel senso migliore: grande qualità per un grande pubblico». Apre il cartellone il 21 ottobre Sergio Rubini, con «Io tra di voi», uno spettacolo inedito, un reading che pone al centro della scena la poesia e che la mette in gioco, la modella, la rielabora, dando vita ad un sorprendente numero di prestigio «verbale». E di reading si parla anche per altri spettacoli: Luca e Paolo con «Non contate su di noi» (dal 6 all'8 dicembre), il teatro-canzone di Gaber e Luporini, spettacolo che toccherà, in Italia, solo il Politeama e il Piccolo di Milano; e Margherita Buy, in scena con Patrick Rossi Gastaldi in «Nel nome del Padre» (24 e 25 gennaio) di Luigi Lunari. Il teatro comico parte con Ale & Franz (dal 28 al 30 ottobre) e la loro ventata di «Aria Precaria» e prosegue, corrosivo, con Antonio Albanese (17 e 18 novembre) e il suo ultimo spettacolo «Personaggi»; con Paolo Hendel e il suo «Molière a sua insaputa» (29 febbraio); con Maurizio Lastrico, «Quando fai qualcosa in giro dimmelo» (12 aprile); con Giuseppe Giacobazzi (19-20aprile), grande rivelazione di Zelig, e il suo nuovo spettacolo «Apocalypse». Ma teatro ce n'è per tutti i gusti, da quello più serio a quello più disincantato: Massimo Dapporto e Benedicta Boccoli (dal 3 al 5 novembre) con «Verità»; Enrico Bertolino (8 novembre) con «Passata è la tempesta? Nuovi lampi di ovvietà»; Maria Amelia Monti e Gianfelice Imparato (3-4 febbraio); Nancy Brilli (10-11 febbraio); Angela Finocchiaro (17-18 febbraio) con l'inedito «Open Day»; Vincenzo Salemme (dall'1 al 4 marzo) con «L'astice al veleno»; Giobbe Covatta e Enzo Iacchetti (dall'8 al 10 marzo) con la commedia «Niente progetti per il futuro»; il 20 e il 21 marzo arriva per la prima volta in Italia lo spettacolo di Leo Muscato tratto dal romanzo di Almodovar «Tutto su mia madre», con Elisabetta Pozzi nel ruolo della protagonista, mentre dal 3 al 5 aprile Maurizio Micheli e Tullio Solenghi portano in scena «L'apparenza inganna». Non mancano poi musical, gospel, balletti classici e spettacoli musicali, tra cui spiccano «Peter Pan» (dall'11 al 13 novembre) con le musiche di Bennato; la Banda Osiris (13 dicembre); i tradizionali auguri natalizi con la Baistrocchi (dal 29 dicembre al 15 gennaio); e soprattutto il «Slava's Snowshow» (dal 28 marzo al 1°aprile), un vero e proprio evento teatrale, un rituale magico e festoso fatto di meraviglia, fiabe, risate e nostalgia, «per tornare bambini», come ha sottolineato Staiti. Per il cartellone completo e le informazioni su abbonamenti e biglietti, www.politeamagenovese.it