Politica Englaro diventa socialista

Beppino Englaro (nella foto) prenderà la tessera del Partito Socialista. Lo ha annunciato il coordinatore nazionale del Partito Socialista, Marco Di Lello.«Intendiamo rifondare la sinistra sulla base del principio di libertà e ci distinguiamo perciò, sino all’aperta contrapposizione, dai cultori del comunismo puro e duro, dai giustizialisti d’ogni risma e dallo stesso Pd cultore sì, in linea di principio, dei diritti di libertà, ma sempre pronti a barattarli con una carezza vaticana».
A chi ha dipinto in questi giorni l’iniziativa politica appena nata come radicale e massimalista, Di Lello ha risposto: «Occorre a sinistra un rinnovamento profondo, ed è anche per questo motivo che oggi combattiamo contro una politica che per non affrontare le sue contraddizioni nulla dice sulle cose di grande rilievo politico nazionale, che vuole mettere insieme e sullo stesso piano tutto ed il contrario di tutto, che per non scegliere inventa la dottrina del “ma anche“, che si astiene su testamento biologico e federalismo».
«Lotteremo- ha aggiunto Di Lello - per vedersi garantito il diritto a morire senza dover passare 15 anni nelle aule di giustizia come è avvenuto a Beppino, al compagno Beppino che martedì prenderà la tessera del PS».