Dalla camorra ai rom per la sinistra le parole sono peggio dei reati

Finché si arrestano le parole anziché chi viola la legge, la cancrena seguiterà a bruciare sia ricchezza sia rispetto delle leggi

A proposito di campi nomadi e facoltosi adolescenti criminali, pongo due interviste a confronto. La prima, quella alle due ragazzine rom che con sfrontata allegria spiegano quanto siano felici di delinquere impunemente. E l'altra che girai io stesso a Napoli molti anni fa per Mixer di Giovanni Minoli. Intervistai allora due ragazziniche rapinavano per conto della camorra i pensionati all'ufficio postale. Se il pensionato resisteva, diceva il più giovane, «gli sparo int'e ccosce » (gli sparo nelle gambe): tanto, nessuno può farmi niente perché sono minorenne. Era lo stesso copione delle due ragazzine rom che non vanno a scuola perché la scuola è vietata dalla loro cultura. L'unico mestiere che conoscono, appreso con fatica e costanza dalle lezioni degli adulti, è il furto con destrezza che fornisce loro mille euro al giorno, garantiti e impuniti.

Il filo conduttore che lega fatti lontani fra loro è l'ipocrisia altezzosa della sinistra che rifiuta la realtà e attacca chi ne parla in termini anche brutali: sia dunque dichiarato brutto e malvagio Matteo Salvini che ha usato il verbo «radere»; mentre si dichiarino buone e utili le chiacchiere da salotto sull'impossibile approdo alla legalità che camorra e rom ovviamente rifiutano. Si tratta dello stesso genere di ipocrisia che fu usata come un lanciafiamme dalla sinistra italiana contro il sindaco di New York Rudolph Giuliani quando varò l'operazione «Zero Tolerance», tolleranza zero, per strappare alla malavita interi quartieri della città. Fu allora lanciata una vibrante campagna d'ipocrisia accusando Giuliani di voler azzerare il principio della tolleranza. Andai a vedere con i miei occhi e scoprii una tranquilla ma ferma trattativa tra le frange sociali criminali e la polizia di New York, attrezzata di idee chiare e competenza. Risultato: i poveri si trovarono ricchi perché le loro case bonificate dal crimine valevano milioni. L'ipocrisia fu sconfitta in America, ma non in Italia. La sinistra italiana, con alcune eccezioni, oggi trova più redditizio scandalizzarsi per i verbi che non per lo scempio di dignità umana, a cominciare dall'obbligo scolastico evaso e deriso. Mercoledì sera a Tg3 Linea Notte si assisteva all'incredibile spettacolo della conduttrice che regolarmente zittiva Alfio Marchini, figlio del generone rosso degli imprenditori comunisti e partigiani, che si sforzava di confermare il dato di fatto sotto gli occhi di tutti: i rom non ne vogliono sapere di integrazione, non ne vogliono sapere di istruzione, non ne vogliono sapere di legalità, educando i loro bambini a deridere sia le leggi sia la polizia, come hanno fatto le due ragazzine certe della loro impunità.

È chiaro che finché si arrestano le parole anziché chi viola la legge, la cancrena seguiterà a bruciare sia ricchezza sia rispetto delle leggi. E allora chiediamoci: quanti punti di Pil vale l'ipocrisia ideologica? Quanti le sopracciglia inutilmente sdegnose della presidente della Camera e di alcuni pasciutissimi prelati?

Commenti
Ritratto di rapax

rapax

Ven, 10/04/2015 - 21:06

Caro Guzzanti sinistra = rom, camorra, mafia, prostituzione, furto, scippi, traffico di schiavi..oramai solo i c@@ni a 80 euri al mese non lo hanno capito..

Linucs

Ven, 10/04/2015 - 21:25

Ma dove volete andare, se ogni volta che qualcuno dice "rom" saltano fuori quegli altri con la bocca piena di olocausti a rompere i cxxxxxxi?

edo1969

Ven, 10/04/2015 - 21:38

Guzzanti, guardi che neanche le stupidaggini di Salvini risolvono i problemi. Anzi la Lega non li ha mai risolti, da quando esiste, peggio la sinistra. Questa è la vera ipocrisia. Oltre alla sua naturalmente, intellettualino da strapazzo al soldo di chi lo paga meglio. Sono meglio i rom, di voi casta politico-giornalisticia, fate vomitare.

roberto zanella

Ven, 10/04/2015 - 21:40

Ma santo cielo non avete capito che al comunismo hanno sostituito il politically correct che è peggio del marxismo leninismo perchè è un cocktail fra catto comunismo ,ipocrisia,perbenismo e sottomissione al terzomondismo degli Onuniani , dei Nobeliani , degli Obamiani ....ben esemplificata dalla sinistra , Boldrini , Migliore in testa...il Centro Destra la Lega FdI , FI è meglio non sbilanciarsi...Va sconfitto il politically correct che sarà la rovina dell'Italia e dell'Europa.

Ritratto di apasque

apasque

Ven, 10/04/2015 - 21:42

Per me è un fatto molto chiaro: la sinistra condanna a parole e si erge a giudice. Così mentre si fa bella e sottrae al dovere di far rispettare la legge.

Antonio43

Ven, 10/04/2015 - 21:58

E' esattamente così.

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Ven, 10/04/2015 - 22:02

Ma cosa pretendiamo da politici di sinistra (che ci governano) se conosciamo quegli acefali che li hanno votati? Loro hanno un solo obiettivo: rubare, proprio come gli zingaracci (Dio mio, cos'ho detto!!).

marcomasiero

Ven, 10/04/2015 - 22:07

LA SINISTRA è da 70 anni che oramai insieme ai democretini ha ridotto sto Paese un cesso !!!

VittorioMar

Ven, 10/04/2015 - 22:37

Purtroppo ci piace parlare di cose astratte e intangibili,di fare cortei,fiaccolate.Si preferisce apparire in televisione o sui giornali,lo fanno anche i preti invece di fare evangelizzazione,proselitismo e istruzione,non sanno più andare dagli ultimi delle periferie o nei campi rom a recitare messa o una benedizione!!Forse vedendo il lerciume e il degrado si decidono a cambiare atteggiamento!!Alle volte non si sa mai!!!!

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Ven, 10/04/2015 - 23:29

In Italia si puniscono solo gli italiani (vedi Corona), tutti gli altri rimangono impuniti e liberi di delinquere e fare i parassiti a danno dei cittadini onesti che pagano le tasse. Questi ultimi in teoria dovrebbero essere tutelati e difesi dallo Stato che comunque è troppo impegnato a fare il buonista per dimostrare di esserlo al resto del mondo che non gliene frega niente.

giolio

Sab, 11/04/2015 - 08:41

Avanti ....SINISTRATI ....Commentate cosa leggete di strano o..... di sbagliato in questo articolo

maurizio50

Sab, 11/04/2015 - 08:42

C'è da domandare a Guzzanti: da quando non è più al governo il centro-destra, dove sono andati a nascondersi i deputati della destra, mentre gli sciagurati della sinistra riducevano questo Paese ad un bivacco di negri, zingari e delinquenti di ogni razza, lingua e religione? Votavano le stesse porcherie della sinistra, durante i governi di Monti, Letta e Renzi!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di RobyPer

RobyPer

Sab, 11/04/2015 - 08:55

@edo1969 sinistrorso da strapazzo, portatene a casa qualcuno di quei rom che sono tanto meglio così avrai ben motivo di vomitare anziché venire vomitare idiozie qui.