Dopo 70 anni di pace la Germania si scopre anti-europeista

La Grexit invocata da Schaeuble divide il Bundestag che vota sugli aiuti alla Grecia. L'Spd: "Della Cdu di Kohl resta poco"

Davanti a un Parlamento più realista di lui, Luigi XVIII re di Francia e di Navarra parlò di una chambre introuvable , un'assemblea introvabile. Lo stesso può dire Angela Merkel del Bundestag, dove il governo di grande coalizione controlla 450 deputati su 631. Dalle 10 di oggi gli Abgeordneten hanno tre ore per discutere e votare un unico ordine del giorno: le recenti trattative condotte in Europa dal governo tedesco che hanno portato al rifinanziamento da oltre 80 miliardi di euro del debito greco. Il voto dovrebbe procedere senza intoppi. Eppure nella Große Koaliton c'è aria di tempesta: divisi un po' su tutto, conservatori e progressisti seguono alla lettera l'accordo di programma del dicembre 2013, che non prevedeva però il nuovo avvitamento della crisi greca. Imprevista era anche l'uscita del ministro delle Finanze Wolfgang Schäuble che all'Eurogruppo ha chiesto di sospendere la Grecia dall'euro per cinque anni. La proposta ha scatenato una ridda di polemiche. «Della Cdu europeista di Helmut Kohl e di Konrad Adenauer resta molto poco», ha dichiarato il vicecapogruppo dell'Spd, Axel Schäfer. Più diretto il suo collega Hubertus Heil, vicino al vicecancelliere Sigmar Gabriel: «Schäuble gioca sporco - twittava - e la Grexit non ha l'appoggio dell'Spd». A Schäuble però non la si fa. In politica da più anni di quanti ne abbiano i giovani colonnelli dell'Spd, il ministro ha obbligato il vicecancelliere ad ammettere in serata che in effetti «la proposta della Grexit ci era nota».

Europeista a parole, il governo di Berlino ha dunque contemplato il ritorno della Grecia alla dracma, quindi ha mandato avanti Schäuble «il cattivo» a fare da parafulmine. Coerente, ieri il falco dell'austerità ha ribadito il concetto. Parlando ai microfoni di Deutschlandrundfunk , dapprima ha detto che le riforme approvate dal Parlamento di Atene «sono un passo importante», quindi ha ricordato che i termini dell'accordo sono esattamente «il contrario» di quanto deciso per referendum «da una larga maggioranza di greci», poi l'affondo: per la Grecia l'uscita temporanea dall'eurozona «sarebbe stata un'opzione migliore». Il ministro 73enne si è anche tolto qualche sassolino dalle scarpe, ricordando la sua fedeltà alla cancelliera e al governo. Quanto alle differenze con Merkel, «nessuno ha torto o ragione, è una discussione democratica».

Parole che hanno permesso all'opposizione di attaccare: «La fiducia reciproca è distrutta: qui in Grecia il ministro delle Finanze non c'è più, si chiamava Varoufakis - ha dichiarato da Atene il capo dei Verdi tedeschi Cem Özdemir - in Germania c'è un altro Varoufakis e si chiama Schäuble. Sarebbe bene se la cancelliera se ne occupasse di più». Contro il ministro ha tuonato anche lo Spiegel : per il settimanale liberal «in un solo weekend il governo ha distrutto settant'anni di diplomazia postbellica». E per la progressista Suddeutsche Zeitung Angela Merkel è nientemeno che «il nuovo nemico dell'Europa». Solo la moderata Frankfurter Allgemeine ha ascoltato il mal di pancia dei tanti conservatori contrari al salvataggio della Grecia. Abituata a correggere la rotta impressa dagli altri anziché a pilotare con mano ferma, Merkel è chiamata a una nuova sintesi. A confortarla, il sondaggio Forsa di martedì scorso secondo cui 55 tedeschi su 100 approvano la gestione della crisi greca da parte del governo. Dipendente dal giudizio dell'elettorato non meno del tanto criticato Silvio Berlusconi, la cancelliera deve però stare in guardia: l'81% degli intervistati nutre «seri dubbi» sulla capacità di Atene di mantenere gli impegni. Mentre cerca di capire quanti deputati della maggioranza si ribelleranno, Merkel deve mettere in conto la rottura con la Francia. Sulla Grecia, Berlino e Parigi sono agli antipodi. Stufo dell'austerità imposta da Merkel all'Europa, il presidente francese François Hollande si è messo di traverso per impedire la Grexit, sfidando così la cancelliera sul piano politico e personale. Dopo l'approvazione del pacchetto di aiuti alla Grecia, il primo ministro francese Manuel Valls ha dichiarato che «la coppia franco-tedesca è indistruttibile, anche nei momenti di tensione». Parole di amicizia alle quali non ha creduto nessuno.

Commenti

Duka

Ven, 17/07/2015 - 08:48

NEL MENTRE SI E' FATTA UN SACCO DI SOLDI A SPESE DI TUTTI NOI COGLI.......

Ritratto di ...N€UROlandia

...N€UROlandia

Ven, 17/07/2015 - 10:09

BALLE, la Germania non rinuncerà mai alle sue COLONIE

abocca55

Ven, 17/07/2015 - 10:22

Questa è una grande imbecillata. Adesso corre la moda anti tedesca, favoriti dal grande caldo che assopisce quel poco che è rimasto del loro cervello. Questo creare un sentimento contro la Germania è irresponsabile e vergognoso, e non fa bene, nè all'Italia, nè all'Europa. Questa è tutta gente che tifa per il disastro e per portarci fuori dall'euro.

Blueray

Ven, 17/07/2015 - 10:28

Hollande è una specie di Renzi, non vuole la Grexit, è contro l'austerità, ma non sa indicare un'alternativa allo sversamento indiscriminato di soldi europei in Grecia. Schauble è un falco ultraconservatore, pragmatico, e la soluzione ce l'ha: Grexit a tempo poi decidiamo. Non è stato ascoltato perché ritenuto antieuropeista. Mi chiedo: ma buttar soldi nel mare come stiamo facendo e faremo sempre di più fa bene all'Europa? E' essere europeisti? Credo che a breve in Germania avrà più proseliti Schauble della Merkel, soprattutto quando ci si accorgerà che la Grecia non è in grado di mantenere gli impegni.

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Ven, 17/07/2015 - 10:33

Ma quando mai la Germania fu europeista. Per i crucchi l'Europa fu sempre e solo terra di conquista da sfruttare e/o distruggere, iniziando dai barbari attraversi i Barbarossa, re, kaiser e führer, per arrivare alla führerkulona odierna, che con le mani in grembo fà pianger le bambine. Il solo vero europeista tedesco che io conosca fu Helmut Kohl, un suo governo non avrebbe mai neppure immaginato porcherie del genere.

Tarantasio.1111

Ven, 17/07/2015 - 10:49

Per chi conosce un poco di storia sa che, la Germania da più di mille anni è un paese usurpatore...partiamo da Carlo Magno...da Federico il Barbarossa e via via tutti i re principi tedeschi e austriaci che ci hanno schiavizzati per secoli...ora è il turno della culona...complice purtroppo con i comunisti italiani...un male per gli italiani difficile da sradicare...noi popolo bue che preferiamo: o non votare, o votare le maledette sinistre che abbiamo...

Ritratto di unpaesemigliore

unpaesemigliore

Ven, 17/07/2015 - 11:11

abococca55 Lei davvero crede che i Tedeschi portino ricchezza, libertà, democrazia????? Allora non ha imparato nulla dai libri di scuola, parliamo di un popolo estremamente nazionalista, superiore al resto dell'umanità che in ogni occasione umilia e schernisce, la storia ci ha insegnato che, quando si trovano in un contesto "adatto" sono capaci di barbarie inaudite. Vergognoso è lodare e leccare il "cxxxo" a questi esseri, chi lo fà è moralmente e civilmente patetico.

Gius1

Ven, 17/07/2015 - 11:24

Il detto che dice :" piu´brutti si e´, piu´acidi sono" e´vero , pero´la bruttezza viene da dendtro e i tedeschi sono veramente brutti , anche di carattere. Mi dispiace per franco.Trier dato che lui e bellisssimmmmmo

Ritratto di dbell56

dbell56

Ven, 17/07/2015 - 11:36

Il pangermanesimo tedesco, assieme al loro senso innato di supremazia (se non superiore!) perchè si sono sempre ritenuti razza egemone, fa in modo che vadano sempre per la tangente guerrafondaia che fa parte del loro spirito guerriero. I Romani avevano capito tutto. Andavano lì e li combattevano aspramente passandoli senza pietà a fil di spada. Il più grande errore fatto e ne stiamo pagando inconsapevolmente le conseguenze, è l'aver fatto riunire le due germanie. Tenerle separate era un bene. Cmq grandissimo ed irreparabile errore!

marygio

Ven, 17/07/2015 - 11:48

senza questa sinistra malata e folle, i grillo e questa magistratura saremmo come i tedeschi anzi meglio. mi riesce difficile dar torto ai tedeschi

geronimo1

Ven, 17/07/2015 - 11:51

I mangia kartoffeln si arricchiscono col cul ..o degli altri!!!! E pensare che nella 2° guerra mondiale ce l' avevano con i rabbi che detenevano l' economia nelle loro mani adunche!!!! Ora toccherebbe a loro la stessa fine!!!!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 17/07/2015 - 12:12

L'educativo Schauble sa bene che serve a poco dare un pesce al morto di fame, bensì bisogna insegnargli a pescare. Ecco perché la restituzione temporanea della sovranità monetaria (a spese future della zona euro) è la migliore condotta possibile e immaginabile. Purtroppo la restituzione di sovranità può anche essere definita "Uscita dall'Euro". E questa equivalente asettica definizione terrorizza gli asini come Tsipras che raglia di paura.

Ritratto di Patriota.

Patriota.

Ven, 17/07/2015 - 12:25

La Germania anti-eurpeista? Può darsi, ma quella gorvernata dalla Merkerl non lo è! La Germania ha guadagnato abbasstanza in tutti questi anni. Per quale ragione dovrebbe sospendere tutti gli affari? La cosa certa è che a cuasa della crisi greca, l'ala politica tedesca anti-europeista è cresciuta, ma ancora ha poca influenza sul governo vigente.

franco-a-trier-D

Ven, 17/07/2015 - 12:29

se fosse antieuropeista eliminerebbe tutti quei lavoratori europei che non sono tedeschi incominciando dagli italiani , in quanto a mano d'opera in Sudamerica e in Asia potrebbe trovarne a bizzeffa.

franco-a-trier-D

Ven, 17/07/2015 - 12:30

neurolandi cxxxxxo, perchi sono colonie? detta legge lei negli altri paesi o i vostri governanti leccaculi? se fosse antieuropeista eliminerebbe tutti quei lavoratori europei che non sono tedeschi incominciando dagli italiani , in quanto a mano d'opera in Sudamerica e in Asia potrebbe trovarne a bizzeffa.

franco-a-trier-D

Ven, 17/07/2015 - 12:32

geronimo 1 vero, qui in Germania c'è miseria non c'è lavoro le paghe diminuiscono, le pensioni diminuiscono non c' è futuro per il loro popolo hai perfettamente ragione si vero, però perchè emigrate qui in Germania venire a rompere le bal.le invece di starvene in Italia?

franco-a-trier-D

Ven, 17/07/2015 - 12:36

Gius 1 ah i tedeschi sono brutti ma sei mai stata in Germania tu? non hai mai visto che fighi ci sono, a quanto pare le italiane qui si danno da fare chissà perchè..Gius io non sono bellissimo ma posso dire di avere trovato la America qui più che in Italia.Poi è risaputo che con le donne ci sanno fare più degli italiani, se un giovane vuole sco.pare qui non deve andare a pagare come fate voi