Abbassare le tasse si può: lo dimostrano i Comuni governati dal centrodestra

Il viaggio nel paese di “RipartiamoItalia” promosso dagli Enti Locali di Forza Italia fa tappa a Pietrasanta

Si risente “Azzurra libertà”, colonna sonora seguita dall’Inno di Mameli, riecheggiare nell’hangar dell’azienda di marmi Franco Cervietti che ha ospitato “RipartiAmo Italia" il viaggio in giro per l’Italia promosso e organizzato da Marcello Fiori, coordinatore degli Enti Locali di Forza Italia, che dopo Cosenza e San Benedetto del Tronto, vede ad aprire le porte di casa il sindaco di Pietrasanta, Massimo Mallegni, lanciatissimo nella politica nazionale, in vista della prossima campagna elettorale.

Tutti in piedi prima che Mallegni dia comunicazione al pubblico dell’infortunio che ha coinvolto il presidente Silvio Berlusconi il quale avrebbe dovuto partecipare ai lavori. Rimettere al centro famiglie e imprenditori che non ce la fanno più. Tasse, troppe e troppo alte per cittadini ed imprese.

Insostenibili. Odiose. Pericolose per la stabilità economica e sociale del paese. Tasse che stritolano la quotidiana esistenza costringendo famiglie ed imprenditori a sacrifici enormi che molto spesso non riescono ad onorare. E che sempre più spesso si trasformano in tragedia. Ma si possono abbassare? Sindaci ed amministratori degli Enti Locali di Forza Italia lo hanno già fatto.

Sei le grandi tematiche condivise con Berlusconi che costituiscono gli elementi fondamentali del programma: meno Europa, meno Stato, meno tasse, più aiuto a chi ha bisogno, più garanzie per ciascuno, più sicurezza.

Sul palco è salito anche il governatore della Liguria, Giovanni Toti, che lancia Mallegni come prossimo ministro della Cultura in un possibile governo di centrodestra. Concetti chiavi: merito da una parte e solidarietà dall’altra. “Far ripartire questo paese – dice Toti - costruire un sistema politico che crei il merito, perché dietro quella crescita individuale si trascina il benessere di tante altre persone. Dobbiamo garantire che figli, genitori e nonni possano avere una pensione quando invecchiano. Per vincere il centrodestra deve saper stare insieme, so che non è facile ma questo è l’imperativo assoluto, nessuno vince da solo”.

Anche Fiori punta a una nuova classe dirigente capace. “Abbiamo 6000 amministratori di centrodestra, siamo un esercito di uomini e donne che fanno uno dei mestieri più complicati di tutti. Ma non basta. Il 44,5% è il nostro livello di tassazione medio e in qualche categoria arriva al 60-70%, un livello di tassazione inaccettabile. Non è solo un problema morale o etico è un problema nazionale. Serve una riduzione fiscale, una regolamentazione amministrativa, una semplificazione dell’architettura istituzionale”.

Il coordinatore di Forza Italia della Toscana Stefano Mugnai punta l’attenzione sugli amministratori azzurri: “Quando i sindaci di Forza Italia governano la gente nota la differenza rispetto a come amministrano la cosa pubblica il centrosinistra e i cinque stelle”.

Commenti
Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Sab, 29/04/2017 - 12:28

Grazie Azzurri. Shaòm.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Sab, 29/04/2017 - 12:34

Fabrizio Boschi io posso capire che lei scriva certi articoli sotto comando di Sallusti. Ma deve essere corretto. Chi sono i sindaci che hanno abbassato le tasse? Quanti sono? In che percentuale rispetto al totale dei sindaci del centrodestra? Domanda: a parte l'eliminazione dell'ICI ai più ricchi (per le classi medio basse Prodi l'aveva già abolita) mi può dire quali imposte ha ridotto Berlusconi quando era premier? L'Irpef? MAI FATTO. L'Irpeg? MAI FATTO. L'Irap? MAI FATTO. L'Iva? MAI FATTO. llora le chiedo: ma di che cosa stiamo parlando, a parte le promesse da marinaio? P.S. - L'Irap l'ha ridotta Prodi, l'Irpeg Renzi. Controllare, prego ......

ILpiciul

Sab, 29/04/2017 - 14:11

O pretendete ed ottenete con qualunque mezzo legale la riduzione delle tasse per persone e imprese del 50% subito, oppure fra voi e gli altri ne c'è differenza, asola e bottone.

titina

Sab, 29/04/2017 - 14:29

nessuno le abbassa le tasse: nella mia regione (PD) alzarono le addizionali regionali, nel mio Comune ( M5 stelle) hanno aumentato lae tariffe rifiuti. ognuno aggiunge e non credo a nessuno.

Atlantico

Sab, 29/04/2017 - 15:14

Anche un tredicenne appena iscritto all'istituto tecnico di ragioneria saprebbe spiegare a Boschi la differenza tra imposte erariali e imposte locali.

peter46

Sab, 29/04/2017 - 16:16

Ilpiciul...però sarebbe meglio precisare chi potrebbe essere l'asola e chi il bottone:chi 'infila' e chi si fa 'infilare'...il bottone?

Ernestinho

Dom, 30/04/2017 - 06:49

Nella mia città il sindaco affermò che avrebbe abbassato la tassa sui rifiuti ed invece quest'anno le ha aumentate più di prima! Io non credo più a nessun "politicante"!