Abbraccio mortale di Ncd al governo. E Grillo vola

I sondaggi: l'asse con gli alfaniani affonda il Pd dal 32% al 28%. M5S al 25-29%

Roma - Tastare il polso all'elettore è un gioco in voga in questa fine estate, anche se il voto non sembra dietro l'angolo. E dopo il sondaggio dell'Istituto Piepoli arriva quello realizzato da Euromedia Research in esclusiva per Panorama , oggi in edicola.

Diciamo subito che ambedue segnalano il fatto che il fenomeno Movimento 5 Stelle fa boom in un quadro in cui l'astensione supera il 30 per cento, nessun partito supera la soglia del 40 per cento e dunque si andrebbe sicuramente ai ballottaggi.

Al contrario quello più ridimensionato appare il ruolo dei centristi. Secondo ambedue le simulazioni con l'Italicum, l'alleanza con Ncd risulta ininfluente per il centrodestra e dannosa per l'alleato di governo. Il primo schieramento, per Euromedia, non avrebbe bisogno dei voti degli alfaniani per superare il Pd: se corresse unito, sommando i voti di Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italia, raggiungerebbe quota 31,5 per cento mentre il Pd si fermerebbe al 30,6.

Il partito del premier Matteo Renzi, per il sondaggio di Piepoli eseguito il 31 agosto per l' Ansa , soffrirebbe alle elezioni l'abbraccio mortale di Ncd, perdendo 4 punti e scendendo dal 32 per cento al 28. I Dem sarebbero insidiati da un'alleanza dei soli Fi e Lega, che raggiungerebbe il 26 per cento e addirittura scavalcati dai grillini, che toccherebbero quota 29 per cento.

Alla domanda «Se oggi ci fossero le elezioni, lei per quale partito voterebbe?» il campione del sondaggio di Panoram a risponde: 30,6 per cento Partito democratico; 16,5 Lega Nord; 11,9 Forza Italia; 3,1 Fratelli d'Italia; 25,1 Movimento 5 Stelle; 4,5 Coalizione sociale dei potenziali scissionisti del Pd; 3,1 Sel ; 2,5 Ncd+Udc ; altri partiti il 2,7 per cento. Questo, in un quadro in cui è al 35 per cento la percentuale di chi dichiara di volersi astenere o non votare.

Solo pochi giorni fa il leader del Carroccio Matteo Salvini ha auspicato un'intesa con Silvio Berlusconi per «rifare il centrodestra» e prepararsi alle prossime elezioni politiche, pur sottolineando: «L'accordo con chiunque si fa partendo dal nostro programma».

Non sembra dunque inverosimile una nuova alleanza nel centrodestra, che Piepoli valuta appunto tra il 26 e il 27 per cento. Aggiungendo il partito di Giorgia Meloni il blocco potrebbe battere i Dem, anche se qui si confronta un'ipotetica coalizione con un partito da solo. Ed è bene ricordare che l'Italicum attribuisce il premio di maggioranza al primo partito e non alla coalizione vincente.

Panorama ha anche chiesto al campione sondato da Euromedia e rappresentativo dell'intero elettorato italiano chi voterebbe come presidente del Consiglio e il tandem Berlusconi-Salvini si attesta al 32,7 per cento, mentre il 38,2 darebbe la sua preferenza a Matteo Renzi e il 29,1 ad un candidato-premier del M5S. Tutto questo con una percentuale di astensione al 30,9 per cento.

Commenti
Ritratto di nottiTaglia...

nottiTaglia...

Gio, 03/09/2015 - 09:29

questo paese MARCIO va rivoltato come un calzino, va strappato dalle grinfie delle caste, delle lobby, delle MAFIE, della massoneria, dall'influenza di potentati stranieri...oggi c'è un unica possibilità di salvare l'italia di riconquistare la libertà e la democrazia, di restituire il potere ai CITTADINI, di PUNIRE I TRADITORI COOME MERITANO

xgerico

Gio, 03/09/2015 - 09:52

I sondaggi: l'asse con gli alfaniani affonda il Pd dal 32% al 28%. M5S al 25-29%.............Ma dove leggete notizie del genere? Sul Corriere dei piccoli?!

ghorio

Gio, 03/09/2015 - 10:00

L'Italia è oramai una repubblica che si regge sui sondaggi. La realtà è poi davvero ben diversa!

paolo1944

Gio, 03/09/2015 - 10:05

Grazie a Verdini e a Silvio con questa immane puttanata di votare l'Italicum col partito invece che la coalizione ( per avere il Presidente "amico"!!!) il centro destra non vincerà mai. Col partito unico- se riuscisse- moltissimi non andrebbero a votarlo. Ecco perché il ciarlatano Renzi morirà piuttosto che cambiare una virgola, e Alfano e gli altri lo seguiranno.

xgerico

Gio, 03/09/2015 - 10:13

XXX-voti degli alfaniani per superare il Pd: se corresse unito, sommando i voti di Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italia, raggiungerebbe quota 31,5 per cento mentre il Pd si fermerebbe al 30,6.---------Discorso da caz-zari! Si sommano più partiti contro uno solo, per fare la "media"!

Ritratto di giorgio51

giorgio51

Gio, 03/09/2015 - 10:16

Ma in questo paese di venditori di pentole esistono ancora il 30,6% del totale dei possibili elettori che darebbe credito a questo PD di bugiardi e affaristi? Forse gran parte sono voti recuperati dai fratelli rom e cugini immigrati. Vero questo paese va rifatto tutto, quindi solo il popolo potrebbe, volendo e qui è la sconfitta, ribaltare questa insulsa situazione. Vedrete che il 18enne verrà presto scarcerato perché non avrà commesso il fatto ed i due coniugi si sono ammazzati da soli. Giustizia spettacolo.

Ritratto di giorgio51

giorgio51

Gio, 03/09/2015 - 10:21

xgerico invece di seguire le imprese di Nembo Kid Renzi, detto anche Vanna Marchi senza comprare nessun altro giornale si informi su internet, digitando sondaggi Piepoli oppure altri nomi di sondaggisti. Non mi risulta che si legga il corriere dei piccoli quello lo,lasciamo a sx è la loro Bibbia, balie in quantità industriale sul corriere dei piccoli s'intende.

INGVDI

Gio, 03/09/2015 - 11:06

Sondaggi burla. Non credo che il 29% degli elettori possa essere colto da idiozia collettiva tanto da votare M5S.

Ritratto di venanziolupo

venanziolupo

Gio, 03/09/2015 - 11:16

se gli italiani alle prossime elezioni (speriamo il prima possibile) torna a votare PD e i suoi alleati oppure i M5S vuol dire che le cose gli vanno bene così come sono !!! e tra non molto tutti a pregare con le chiappe all'aria !!!

giumaz

Gio, 03/09/2015 - 11:38

E' veramente tragico che il M5stalle sia in ascesa. In quei pochi comuni dove hanno un sindaco hanno pure dimostrato di essere non tanto dei dilettanti allo sbaraglio, ma dei dementi a tutto tondo. Credo che il caso più emblematico sia il sindaco di Parma, quel Pizzarotti che pare essere in ascesa nel movimento, e che con la sua totale incompetenza e cecità ideologica ha ridotto la città ad una pattumiera maleodorante in sfacelo.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 03/09/2015 - 11:44

Quando si capirà che il guitto ritratto nella foto non è che una quinta colonna del PD sarà troppo tardi. Gli Italiani hanno sempre un estremo desiderio di farsi turlupinare da qualche sinistro travestito da innovatore. L'esperienza del buffone di Pontassieve non ha insegnato nulla.