"Aboliamo il Comune di Roma"

Walter Tocci, ex vicesindaco di Roma, propone la creazione di un nuovo ente: la Regione Capitale

"Invece di sciogliere il Consiglio Comunale, è meglio abolire il Comune di Roma". È questa la proposta choc lanciata sul suo blog dal senatore dem Walter Tocci, ex vicesindaco della Capitale negli anni delle giunte di Francesco Rutelli.

"Il malgoverno - spiega il senatore della minoranza Pd - ne ha fatto esplodere le disfunzioni, ma era già da tempo una struttura amministrativa obsoleta. È insieme troppo grande e troppo piccola. È troppo grande per il governo di prossimità dei servizi ai cittadini e della vita di quartiere, ed è troppo piccola per il governo dei processi ormai dilagati a scala regionale, nella demografia, nell'economia, nei trasporti, nell'ambiente e nell'urbanistica. La dimensione locale dovrebbe essere affidata agli attuali Municipi, trasformandoli in Comuni metropolitani in grado di rispondere direttamente ai cittadini senza perdersi in rimpalli di competenze".

Tocci propone la creazione di un nuovo ente istituzionale, "la Regione capitale per integrare tutte le competenze dell’attuale amministrazione capitolina e della costituenda Città Metropolitana, i poteri legislativi regionali e le funzioni conferite dallo Stato in base alla riserva di legge scritta in Costituzione. Una sola istituzione in relazione diretta con lo Stato, sarebbe un modello di governo semplice, autorevole e potente, proprio come Berlino che è una città, un Land e una capitale". Mafia capitale, secondo Tocci, "ha scoperchiato una profonda crisi di governo della città" dovuta al fallimento della sua classe politica e dei suoi apparati amministrativi e perciò serve fare "tabula rasa dell’attuale assetto, eliminando tutte le incrostazioni e le inefficienze che hanno alimentato l’humus della corruzione".

"Non avrebbe alcun senso - scrive Tocci - tornare a votare per gestire una macchina ormai logorata che non può più funzionare, chiunque la guidi. Sarebbe più saggio riformare il modello di governo e poi chiamare gli elettori a scegliere una nuova classe politica in grado di guidare non più il Comune ma la nuova istituzione della Regione capitale. Si potrebbe definire una scadenza per le elezioni e nel frattempo avviare una fase costituente mediante un’intesa tra tutti gli attori istituzionali, lo Stato, la Regione Lazio, la Città Metropolitana e il Comune". Solo in questo modo, con il contributo di tutte le forze politiche, "il dibattito politico - conclude il senatore - uscirebbe dalle recriminazioni sul passato e dai conflitti quotidiani, per volgersi al futuro della città" e poi " a governare la Regione capitale sarà la classe politica che dimostrerà di saper guidare Roma verso una rinascita civile".

Commenti

FRANZJOSEFF

Mar, 07/07/2015 - 19:21

E SE INVECE ABOLIAMO IL PD?

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 07/07/2015 - 19:22

Mi basta Marino. Alle prossime elezioni, che siano sollecite, lo cacceremo via, con l'appoggio di tanti sinistri che non sono disponibili a far sì che egli continui. Ma non inventiamoci altre fesserie a vantaggio esclusivo della Casta ed a nostre spese. La proposta, guarda caso "sinistra", è irricevibile.

Giorgio5819

Mar, 07/07/2015 - 19:25

Perché invece non fare qualcosa di sensato, per esempio abolire il PD ? Istituire il reato di apologia del comunismo? Perché non mettere al bando le ideologie criminali rosse?

aldoroma

Mar, 07/07/2015 - 19:25

fatelo domani visto che abbiamo le tesse più care d'Italia.... subitooo

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 07/07/2015 - 19:30

ma vedi di andare aff.....

Ettore41

Mar, 07/07/2015 - 19:33

Si ma non come la pensa lui ma un ente politico amministrativo come New York oppure una realta' territoriale del tipo di Washington DC.

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Mar, 07/07/2015 - 20:47

Bravo! Così invece di un carrozzone ne andiamo a creare uno più grande,elefantiaco! Non sarebbe meglio commissariarlo e porlo(il commissario) alle dirette dipendenze del ministero degli interni????

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Mar, 07/07/2015 - 20:47

Per chiudere: come si faceva tanti anni fa con il podestà,nominato dal prefetto e alle sue dirette dipendenze. Tutto funzionava meglio ed il sistema era snello ed efficiente.

jeanlage

Mar, 07/07/2015 - 22:39

Forse il Vice (vero) sindaco di Veltroni vuole dire: Roma, come comune, ce lo siamo mangiato tutto. Allarghiamo il piatto.

brunog

Mer, 08/07/2015 - 00:50

Due cose soltanto, mettere fuorilegge il PD perche' fascisti e comunisti hanno nomi differenti ma nella sostanza sono uguali e poi portare l'amminstrazione della capitale a Berlino con personale tedesco. Sara' anche un'utopia ma e' un passo avanti.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Mer, 08/07/2015 - 05:12

No abolire il comune, ma tutta Roma ladrona.

Ritratto di _alb_

_alb_

Mer, 08/07/2015 - 06:31

Manca la seconda parte della proposta "E date tutti i soldi a noi. Tanto ce li prendiamo lo stesso, ma in quel modo almeno non dobbiamo far finta di fare qualcosa".

meloni.bruno@ya...

Mer, 08/07/2015 - 06:38

Un marciume che si protrae da lunghissimo tempo!Roma è la capitale ombrello,in cui ci si sono messi al riparo varie associazioni a delinquere,in primis la P.A.un esercito che succhia come dei vampiri il sangue dei cittadini,se dovessero inventare olimpiadi dei ladri,Roma occuperebbe sempre tutti e tre i podi!

Duka

Mer, 08/07/2015 - 06:59

IL CALDO FA BRUTTI SCHERZI DI SUO E SE IL CERVELLO E' OPTIONAL LE COSE SI COMPLICANO.

Ritratto di V_for_Vendetta

V_for_Vendetta

Mer, 08/07/2015 - 07:04

sta facendo outing questo fenomeno. io direi sarebbe meglio mettere al bando tutta la sinistra che ha dimostrato cone si distrugge un paese. vogliamo fare la guerra alla germania? mandiamo questi inetti a governare la germania....

Giustopeppe

Mer, 08/07/2015 - 07:42

Aboliamo il Comune di Roma ? Proprio adesso che non c'è più? E chi salda tutti i debiti? Pantalone naturalmente!! Marino non aspetta altro. Ma va la, va la

Ritratto di Flex

Flex

Mer, 08/07/2015 - 08:32

Un altro genio. Con tutti i problemi e il debito pubblico ale stelle questo non trova altro da fare che proporre di abolire il Comune di Roma per creare un altro "Bidone Aspiratutto" Regione Capitale. Non si sforzi troppo per creare dei doppioni inutili c'è già MAFIA CAPITALE che copre tutta la Regione e oltre.

onurb

Mer, 08/07/2015 - 08:57

E mettere in galera i delinquenti, chiudendo a chiave la cella e facendo scontare l'intera pena, no? Mi rendo conto che il PD romano dovrebbe chiudere i battenti e i suoi sostenitori non potrebbero più continuare a definirsi il partito degli onesti , ma almeno si metterebbe fine allo sconcio. Ciò che viene proposto da Tocci è la classica paraculata gattopardesca: cambiare tutto affinché nulla cambi, come è nella tradizione comunista.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 08/07/2015 - 09:54

A me sembra una buona proposta, efficiente e razionale, ed è già contenuta nel disegno di legge che propone di ridurre tutte le Regioni a 12. Non è che la proposta, siccome viene dal PD (ma in origine venne proposta dalla Fondazione Agnelli già negli anni '90) dev'essere per forza bocciata. Anzi, Forza Italia farebbe bene a prenderla in seria considerazione.

dakia

Mer, 21/09/2016 - 18:27

Io la preferisco al fatto di accorpare il sud del Lazio alla campania, addirittura portare antichi paesi pre-romanici con provincia CE. In fondo, non so se cambiato ma quando vivevo in messico c'era il distretto federale, ossia la città amministrata dal governo centrale e lo stato del mex che era tutto il contorno con a capo un governatore. ora ciò che si vuol fare qui riguardo a riduzione di regioni è assurdo, e sì sarebbe più logico dividere il lazio pur sotto due governi poiché in altra forma morirebbe la sua storia, roma capitale o land, con il resto del territorio laziale come stato dello stesso land.