Acque agitate in Fi: mezzo partito in rivolta contro Toti

Il governatore: "Serve un cambiamento". Carfagna: "Sì ma non come lo vuoi tu"

Nella domenica dei ballottaggi si accende il dibattito sul futuro di Forza Italia. La miccia la innesca Giovanni Toti che in una intervista a La Stampa chiede una «profonda ristrutturazione del partito. Pensare che possa essere rilanciato cambiando il simbolo e qualche faccia sarebbe come ridipingere un palazzo che ha i muri portanti lesionati. Spero che Berlusconi ci sappia mettere l'energia rivoluzionaria delle sue migliori stagioni. Ma il cambiamento non dovrà calare dall'alto. Io sono pronto a metterci cuore e faccia».

La prima replica arriva da Mara Carfagna. Un intervento che non risparmia qualche stoccata al governatore ligure. Le critiche si appuntano innanzitutto sulla scelta dei tempi dell'intervento. «Caro Giovanni, Forza Italia ha bisogno di essere ripensata, rilanciata e ristrutturata. Ma porre questo tema a urne aperte, mi sembra un'operazione miope. Tu parli di modello ligure e partito unico. Opinioni rispettabilissime da cui dissento. Se proprio bisogna indicare un modello preferisco quello meridionale, dove è Forza Italia e non la Lega a trainare la coalizione, o quello lombardo dove Forza Italia ha dimostrato protagonismo e vitalità. E se devo immaginare il centrodestra del futuro continuo a pensare alla felice intuizione di Berlusconi: una federazione di forze a trazione moderata e liberale. Se poi vogliamo parlare di selezione della classe dirigente molti di noi sono stati cooptati da Berlusconi. Ma ritenerlo un peccato originale da cui purificarsi facendo il bastian contrario non ha portato bene a nessuno».

Su Twitter arriva la controreplica di Toti: «Nessun peccato originale, ma servono metodi nuovi». Un invito a «rimettersi in moto» arriva anche da Deborah Bergamini «perché se il partito non interpreta la nuova realtà saranno altri a farlo». Un «confronto schietto e ampio» viene chiesto anche da Renata Polverini, ma su basi opposte rispetto a Toti partendo dal presupposto che non c'è spazio «per il partito unico». Polverini cita anche il caso Imperia, con Claudio Scajola protagonista di uno scontro tutto interno al centrodestra (con la rinascita di un possibile competitor ligure con cui Toti dovrà fare i conti).

Chi prova a ricucire è Mariastella Gelmini. «Sono certa che sarà proprio Berlusconi, conclusa la tornata elettorale, a dare un nuovo impulso al centrodestra e a favorire un profondo rinnovamento e un confronto costruttivo. Personalmente ritengo si debba dare il via, al più presto, ai congressi territoriali che, oltre a rappresentare una solida base di confronto tra i nostri amministratori e gli eletti, potranno mettere in luce il buon lavoro fatto sul territorio. Senza nascondere le difficoltà, il partito unico verso il quale sembra puntare Toti non è nel nostro dna. Perché la forza della nostra coalizione è sempre stata il comune obiettivo, di cambiare e far crescere il Paese, attraverso valori e sensibilità compatibili ma differenti. Troppo spesso per timore di creare incomprensioni con l'alleato della Lega, abbiamo rinunciato a precisare le nostre idee. Vogliamo una Forza Italia forte e centrale che torni a essere con Berlusconi la guida moderata del centrodestra italiano».

Commenti

DRAGONI

Lun, 25/06/2018 - 08:54

TOTI E' IL SALVINI DI FI!!

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Lun, 25/06/2018 - 08:59

le Cheerleaders di Berlusconi sono semplicemente imbarazzanti. Toti è l'unico che ha capacità. fra l'altro, in Liguria, il centrodestra ha vinto a Sarzana (La Spezia), dove il vecchio PCI prendeva il 60%

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 25/06/2018 - 09:12

toti sbaglia infatti. non si può fare un partito solo che raccolga solo quelli che la pensano come lui! è l'errore che hanno fatto il PD e il M5S! il resto viene da se!

APPARENZINGANNA

Lun, 25/06/2018 - 09:18

Caro Toti, il partito unico è un errore, che fa perdere voti al centrodestra. Federazione di partiti di centrodestra è invece un'ipotesi vincente. Le fusioni tra partiti in uno non hanno mai avuto successo.

WSINGSING

Lun, 25/06/2018 - 09:26

Sono per la Lega ma ammiro Toti. A guardarlo con quella faccia da bamboccione con gli affideresti un euro. Ma è una persona coerente che ha capito che occorre un RADICALE cambiamento. Leggo che il PD sta al 4%. Sta bene! E Forza Italia ne ha poco più! ... E si continua a parlare di cambiamento. Ma quale cambiamento? Avete mai visto una faccia nuova? Avete visto uno scritto innovativo? Nulla. Forza Italia sta al balcone (non so se in buona o in mala fede) aspettando che l'attuale Governo faccia un passo falso, per poi sentire Silvio che predica: "Ve lo avevo detto io".....Come faceva la Malfa negli anni 70! Quale innovazione! Ormai Forza Italia è ridotta a Romani, Brunetta, Gelmini, Bernini e Carfagna......

Ritratto di elio2

elio2

Lun, 25/06/2018 - 09:33

Se F.I. non procederà ad un urgente adeguamento delle sue politiche economiche e migratorie, visto che il tema e molto sentito dagli elettori, è destinata a fare la stessa fine del PD un partitino di ultras da curva sud senza nessun peso politico.

pardinant

Lun, 25/06/2018 - 09:35

Forza Italia, se non si rinnova dalle fondamenta finirà peggio del PD che può vantare i migliori elettori del mondo, fedeli dal primo all'ultimo respiro di vita, qualunque cosa accada. Se adesso penso ai suoi obbiettivi politici di FI mi viene subito in mente la difesa degli animali, ideale nobile ma scarsino. Il Presidente Berlusconi è stato un grande, ma ha sbagliato cercando di "fare" mentre l'opposizione lo colpiva con ogni mezzo ed in ogni modo ed alla fine è logicamente caduto dimostrando i limiti che tutti hanno. Insistere con Lui e la vecchia "nomenclatura", è come la Volkswagen quando ha insistito tanto sul Maggiolino da a rischiare di scomparire, ma purtroppo sono certo che lo faranno. Spero solo di sbagliarmi!

ilrompiballe

Lun, 25/06/2018 - 09:56

"Dum Romae consulitur. Saguntum expugnatur" : come il PD, avete perso da tempo il polso dell'elettorato. E mi dispiace. Continuare a pretendere da Berlusconi ogni intervento salvifico non aumenta certo né la vostra statura e nemmeno i voti. Berlusconi vi ha dato tanto, ma voi cosa avete dato a Berlusconi ? il nulla, a quanto pare.

giacomo.pasini

Lun, 25/06/2018 - 10:05

L'amara realtà è che in Italia (ma anche nel mondo , con l'eccezione di Putin) non si vedono più leader politici ma solo politicanti , mezze calzette , mestieranti della politica senza palle. Se uno fa politica al 95% per portare a casa uno stipendio e un vitalizio d'oro e al 5% (forse!) per fare qualcosa per i (suoi) elettori ha sbagliato tutto. Aggiungete che anche le ideologie sono tutte tramontate perchè alla lunga hanno fallito tutte e lo spettacolo che vedrete è veramente pietoso. Presentateci dei leader con 4 palle e vedrete che li seguiremo nonostante tutte le menate dei mille bla-bla che non concludono mai niente. Fatti , non chiacchere.

Ritratto di renzoditolve

renzoditolve

Lun, 25/06/2018 - 10:23

Serve una base presente alfabetizzata: altri Baroni isolarli! Il problema che i ballottaggi l'hanno evidenziato: dove i candidati di Sinistra si sono battuti, hanno vinto. Io da 21 anni non so ancora dov'è una Sezione di Forza Italia la mio Paesello, e nemmeno chi la rappresenta! In tempo di elezioni non vedi nessuno solo perché, mi trovo in campagna come altri 3000 Cittadini con Servizi dimezzati, niente nome di Vie (90% con Comunisti), Adsl, Gas, Antenne per cellulari e segnali TV da fare schifo, manutenzioni ecc. Infatti, il PCI-PD-DC-Udc, avendo Sezione vecchie, sono aperte tranne adesso che dal 2011 col flop dei Governi Napolitano, v’è stata transumanza verso M5s e Lega. Urge presenza di questi Iscritti e Coordinare Locali, il simpatizzante deve essere alfabetizzato dall’esperto, senza il Cittadini si astiene.

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 25/06/2018 - 10:29

Toti è uno dei pochi che ha capito tutto in fi...far parlare le "corazziere" del cav fa affondare sempre più il partito...

tosco1

Lun, 25/06/2018 - 10:51

Fino a che FI, tramite il leader Berlusconi, amera' sbandierare il forte legame ,da lui tenuto, con il PPE e con L'Europa, cioe' proprio le cose piu' odiate dagli italiani in questo momento, e magari il progetto Renzi Nazareno2 , speranze di rialzi non ce ne sono. Io mi meraviglio sempre di piu' per l'ingenuita' di Berlusconi nella scelta dei collaboratori, e l'incapacita' di dare un bel colpo di reni per indirizzare il cambiamento , necessario in momenti contingenti come questo.Come ha fatto a fare l'imprenditore, se ha solo uniformita' comportamentali da cui e' impossibile schiodarlo.?

giuromani

Lun, 25/06/2018 - 11:08

Io non so se ha ragione Toti ed il suo "partito unico"; so però che con le varie Carfagna, Gelmini, e poi Brunetta e i soliti noti non si va ormai da nessuna parte. Il partito ha bisogno di rinnovare i propri dirigenti e persone capaci ce ne sono, vedi l'ex sindaco di Pavia, lo stesso Toti ed altri ancora. Berlusconi non può risolvere tutto, sia per età che per credibilità. Si limiti a fare da consigliere politico stando in disparte e non si atteggi da padre padrone. L'alternativa? La scomparsa di FI.

ex d.c.

Lun, 25/06/2018 - 11:17

Ha vinto il CD ma a trazione Lega. Il pericolo è la solita vampata degli italiani che, se non appoggiata da un CD unito, si spengerà velocemente

paràpadano

Lun, 25/06/2018 - 11:32

SE il Silvio non rivolta il suo partito come un calzino è destinato a sparire, tanti suoi ex elettori lo associano al PD che vorrebbe Renzi e di conseguenza lo abbandonano e altro problema sono le "carampane" che si tira dietro che sicuramente non lo aiutano anzi lo distruggono.

steacanessa

Lun, 25/06/2018 - 11:33

Cav, la prego, dia retta a Totti. Ha idee, si esprime sinteticamente, non si fa mai cogliere impreparato, tranne la disponibilità economica ricorda i suoi primi tempi.

steacanessa

Lun, 25/06/2018 - 11:34

Cav, ovviamente Toti non Totti! Quello lasciamolo al pallone!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 25/06/2018 - 11:37

Se Silvio non cederà lo scettro quantoprima, le preferenzse per Fi scenderanno a livello del prefisso telefonico di Udine (0,432%). Questo è quanto, Toti o non Toti.

Ritratto di bismark22

bismark22

Lun, 25/06/2018 - 11:38

Inutile che parliate di ristrutturazione, facce nuove, nuovo scatto di Berlusconi. Dovete dirci come immaginate l’Italia fra 3 poi 5 poi 10 anni. Ci vuole il progetto, un partito che dice di voler fare gestione corrente è un morto che neppure cammina. Lì c’è qualcuno che ha un progetto per l’Italia come successe nel ‘94? No? Allora chiudete la baracca come dovrebbe fare il PD un bel carrozzone di gente che cerca di tenere in vita l’azienda per non trovarsi senza stipendio.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 25/06/2018 - 12:07

PARDINANT, in realtà, Berlusconi ha solo anticipato i tempi, ma il suo fare deve essere visto come un fare nel rispetto della democrazia, proprio l'opposto della sinistra, che per fare è stata capace persino di calpestare la democrazia, arrivando a offendere l'avversario e chi vota per lui. Berlusconi, per non arrivare a questo livello non si è permesso di fare come sta facendo salvini. infatti tra poco vedremo tutti l'estremizzazione dello scontro, proprio perché salvini urla, strepita, mette paura , quando invece basterebbe essere più ragionevoli e più pacati. certo, non come renzi, nemmeno come letta, e neanche come monti, ma un modo di fare nell'interesse degli italiani, non soltanto di forza italia o della lega o di FDI ma di tutti gli italiani, compresi anche quelli che odiano per partito preso! questo è il fare di Berlusconi. il fare di salvini sarà anche giusto, ma sbagliato negli atteggiamenti!

tommy1950

Lun, 25/06/2018 - 12:48

In FI coesiste una base solida di liberalismo economico e sociale e avverso a qualsiasi forma di gestione di stampo statale e centralizzato. Questa cultura penso che contrasti con il senso dello stato che privilegi l'interesse nazionale a quello privatistico e che limita le libertà individuali che debordano dalla morale corrente. Questa profonda differenza non è compatibile con l'idea di destra sociale che auspica uno stato forte ed equo. La loro vicinanza ai radicali e alle loro battaglie libertarie ne da una dimostrazione.

cgf

Lun, 25/06/2018 - 12:51

sbaglio o Giovanni Toti è ingrassato?

fifaus

Lun, 25/06/2018 - 13:13

giuromani: ha perfettamente ragione e lo dico da estraneo a FI. Ormai lo stesso Berlusconi ha fatto il suo tempo. La politica ha bisogno di volti nuovi, ma non di veline...

mcm3

Lun, 25/06/2018 - 13:33

Caro Toti , sai molto bene che in Forza Italia sono allergici ed e' proibito parlare di cambiamento, si rischia l'espulsione..dove li metti i vari Brunetta, Romani, La Germini, la Carfagna, Tajani, che fine farebbe Berlusconi ??

LucaRA

Lun, 25/06/2018 - 14:18

Mortimermouse lei è lo stesso che insultava chiunque ritenesse essere di sinistra in ogni modo possibile ed immaginabile distribuendo punteggiatura e spazi a caso per saltare la censura? è proprio lei o uno con il gusto dell'orrido ha pensato bene di clonarla? no perchè nel caso fosse veramente lei suona abbastanza divertente leggere che adesso occorrerebbe la pacatezza (degli altri)

LucaRA

Lun, 25/06/2018 - 14:18

Mortimermouse lei è lo stesso che insultava chiunque ritenesse essere di sinistra in ogni modo possibile ed immaginabile distribuendo punteggiatura e spazi a caso per saltare la censura? è proprio lei o uno con il gusto dell'orrido ha pensato bene di clonarla? no perchè nel caso fosse veramente lei suona abbastanza divertente leggere che adesso occorrerebbe la pacatezza (degli altri)

ghorio

Lun, 25/06/2018 - 14:19

Se fossi di Forza Italia, non andrei a ruota della Lega, come fa Toti. Quanto a Forza Italia , se la scossa deve venire da Galliani non ci siamo. Ci vogliono programmi e idee e non certo appiattimento sulla Lega si Salvini

Ritratto di dlux

dlux

Lun, 25/06/2018 - 14:22

Ci riprovo. Toti ha ragione da vendere. Non capisco Berlusconi ed è già da un po' di tempo. Gli riconoscevo la dote del politico (seppur non di professione) per il decisionismo e l'opportunismo: doti che si sono affievolite nel tempo fino quasi a scomparire nelle ultime fasi politiche. La "trovata geniale" che aveva promesso prima delle ultime elezioni politiche, cioè quella di riproporsi sulla scena politica, si è rivelata di scarso effetto; una sorta di minestra riscaldata. La vera rivoluzione in FI è il ripensamento, non solo della classe dirigente (quella attuale è a dir poco patetica) ma dei temi stessi e del modo come affrontarli. Questo è il vero scoglio da superare.

ABC1935

Lun, 25/06/2018 - 14:25

Forse è proprio quella moderazione (esasperata , dico io ) a creare dei veri problemi alla gestione, non troppo coesa, del partito . A ragione Totti quando accenna a quell'energia rivoluzionaria che dovrebbe emergere chiaramente dai responsabili delle strategie di Forza Italia che sembrano, al momento, assenti o quantomeno assopite . Giorgia Meloni , le sue idee , le dichiara apertamente ed acquisisce consensi . Berlusconi , per contro , tace e in alcuni casi dissente su iniziative importanti proposte o attuate da Matteo Salvini . La diretta conseguenza di questo ambiguo atteggiamento è : Perdita di consensi !! Dite che mezzo partito è contro Totti significa che l'altro mezzo lo state perdendo ! Cxxxxxxi svegliatevi !

cangurino

Lun, 25/06/2018 - 15:22

secondo invio. un partito raccoglie consensi per la capacità di individuare esigenze degli elettori e capacità di soddisfarle. Oggi il cdx raccoglie il 45% dei consensi. In cosa si differenziano Lega e FI (Lega e FdI ormai pari sono)? Le uniche differenze sostanziali sono 1) il rapporto con le UE, dove la Lega è per un atteggiamento molto deciso (favorevole tra il 60 ed il 70% degli elettori) e 2) sulla giustizia, dove FI è da sempre per il massimo garantismo (anche qui la maggioranza degli italiani la pensa in modo diverso). Mi chiedo, ma quale elettore consapevole dei programmi elettorali dovrebbe preferire FI alla Lega, se non per "l'ho sempre votata"? A questi temi, purtroppo, le cheerleaders (copyright dr strange) di Berlusconi rispondono: Berlusconi vede e provvede, noi rimaniamo in preghiera, in attesa di un suo cenno. Veramente imbarazzanti.

opinel44

Lun, 25/06/2018 - 15:29

Ma Forza Italia esiste ancora???

antonmessina

Lun, 25/06/2018 - 15:40

forza italia è morta fatevene una ragione. la carfagna puo andare a farsi risrutturare da qualche chirurgo estetico ma toti ha ragione da vendere

cangurino

Lun, 25/06/2018 - 15:43

terzo invio, da disperazione! Un partito raccoglie consensi per la capacità di individuare esigenze degli elettori e capacità di soddisfarle. Oggi il cdx raccoglie il 45% dei consensi. In cosa si differenziano Lega e FI (Lega e FdI ormai pari sono)? Le uniche differenze sostanziali sono 1) il rapporto con le UE, dove la Lega è per un atteggiamento molto deciso (favorevole tra il 60 ed il 70% degli elettori) e 2) sulla giustizia, dove FI è da sempre per il massimo garantismo (anche qui la maggioranza degli italiani la pensa in modo diverso). Mi chiedo, ma quale elettore consapevole dei programmi elettorali dovrebbe preferire FI alla Lega, se non per "l'ho sempre votata"? A questi temi, purtroppo, le cheerleaders (copyright dr strange) di Berlusconi rispondono: Berlusconi vede e provvede, noi rimaniamo in preghiera, in attesa di un suo cenno. Veramente imbarazzanti.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Lun, 25/06/2018 - 17:17

(continua) 2 di 2 FI deve essere un partito e del partito dovrebbe avere le strutture e la disciplina. Dare un'occhiata al "Che fare?" di Lenin non sarebbe sbagliato. I temi debbono essere di stampo liberale : magistratura, difesa della libertà, del patrimonio, del Paese, temi ecologici non standard alla Mediaset, infrastrutture importanti, carta, PA, sprechi e nuovi modelli internazionali a cominciare da Putin e Trump. All'obra di una quercia come B. fino ad ora sono nati solo Casini Fini Follini Verdini , poca roba e poco buona A questo deve provvedere B. direttamente.

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 25/06/2018 - 17:17

Forse le Cheerleaders (bellissima definizione dr. Strange!) non si rendono conto che una coalizione non è un'automobile e non viene progettata da uno staff di ingegneri con la trazione anteriore piuttosto che posteriore! La "trazione" in una coalizione la decidono gli elettori, non i vertici di UNO dei partiti! Finché f.I. non si deciderà a creare una sorta di "costituente" che decida dal basso e dai livelli intermedi cosa fare e CHI deve farlo, continuerà a calare nei consensi fino all'estinzione totale. Lo so che i soldi ce li ha sempre (ri)messi uno solo e che senza di lui il partito fallirebbe, ma ormai questa totale dipendenza di un intero partito da un uomo solo... che è anziano e ultimamente appare anche un po' stanchino... non può portare niente di buono.

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 25/06/2018 - 17:20

Io scommetto su Toti. Penso che la sua sia la formula vincente, che si potrà realizzare in un partito unico o in una coalizione, a seconda della legge elettorale con cui andremo a votare, ma che di sicuro dovrà tener conto delle forze in campo (intese come elettori) e sulla base di quelle strutturarsi.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 25/06/2018 - 17:22

LUCARA no, è diverso. io ho semplicemente applicato i metodi della sinistra contro berlusconi e contro gli elettori di FI, criticare, insultare, denigrare, odiare, vomitare sentimenti negativi.... esattamente come hai fatto tu per 20 anni, credendo che la sinistra era meglio di berlusconi, invece hai visto quante porcate hanno fatto negli ultimi 5 anni! :-) ti conveniva star zitto

roberto zanella

Lun, 25/06/2018 - 17:36

Toti è l'unico laico di FI che non ha ancora il Santino di Berlusconi , persona capace e onesta di dire quello che vede in FI e che può non coincidire con quanto si dice ad Arcore . Solo con questi personaggi FI potrà avere un futuro se lo avrà . Toti dovrebbe forse aspettare dopo le Europee quando scopriremo un Parlamento Europeo diverso , dovrà decidersi se stare con le Comi e i Tajani o proporre qualcosa di Centro della Destra che sia diverso da quello prospettato da Berlusconi ovvero la brutta copia della DC , che infatti non attechisce .

giovanni951

Lun, 25/06/2018 - 17:39

fra un po’ Toti passerá alla Lega. Essere un perdente in FI non ha senso.

ex d.c.

Lun, 25/06/2018 - 18:01

Toti deve solo tenere unito Lega e FI ed aspettare che il M5S imploda facendo cadere il Governo. Probabilmente entro Ottobre-Novembre. Se per quella data il CD non è unito il PD prenderà di nuovo il potere

cangurino

Lun, 25/06/2018 - 18:47

@ex d.c., le probabilità di vedere il PD nuovamente al potere sono decisamente basse. Oggi il PD e tutto il centro sinistra hanno il 22% dei voti, ma tolto il consueto bonus sondaggi del 4%, è tanto se arrivano al 18% col pd al 15%. E traggono beneficio dall'unico leader in circolazione, Renzi (definizione di Berlusconi), anche detto il bomba. E' certo che vedere il solo Toti darsi da fare per non fare eclissare FI è mortificante, per i pochi forzisti rimasti.

ziobeppe1951

Lun, 25/06/2018 - 18:53

Ricordo a tutti i forzitalioti che che B non si è mai speso contro l’invasione mafiosa delle ONG ..Salvini non ci ha messo solo la faccia ..le cose sarebbero andate diversamente se avesse fatto gli interessi del cdx invece di fare l’occhiolino a Renzi e al PD. .qualcuno ha scritto che nel suo Comune FI si è alleata col PD andate vedere in quanti altri Comuni ha fatto l’alleanza col PD..cosa veramente vergognosa

ciruzzu

Lun, 25/06/2018 - 18:55

F.I sta diventando come e peggio del P.d. La bastonata che i comunisti hanno subito, daranno a questi se vogliono, una possibilita' di riflessione e forse di cambiamento.Questo non avverra' in Forza Italia perche hanno ricevuto un po di ossigeno con le ultime elezioni, e sempre con la mano benevola della Lega, che gli ha dato questa possibilita'. Per me sta diventando un partito vecchio piu del suo Berlusconi, che se non vanta i Marx, o i Lenin del fine 800 e primi 900, è pur sempre un arnese in mano alla conservazione di un sistema antiquato,sorpassato. Senza gli uomini come Toti che capiscono i cambiamenti, finira' anche lui per diventare il solito esercitino fatto graduati a vita con ascari al seguito, ma senza soldati

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Lun, 25/06/2018 - 20:57

Spero non sappiano gli imam di FI che stanno imitando il PD dove è in uso il motto "fare qualcosa di sinistra" cioè foibe e Piazzale Loreto. Il resto è già stato fatto e intascato. FI è B. e B. è berlusconismo cioè un movimento non un partito. Il PPE, fratello maggiore di FI, non gradisce, ha in mente ancora la DC. Dopo mani pulite quella strada è chiusa e altre portano dritti ad avversare i populismi italiani ed europei, pena l'africanizzazione del paese. La Lega diverrebbe un avversario ed il cdx suo appannaggio. Dire che il cdx esiste perché governa in regioni e comuni è una colossale idiozia. Presto mani pulite passerà anche di lì. 1 di 2 (continu

cangurino

Lun, 25/06/2018 - 21:08

leggo che dopo Toti, anche la duciona, Alessandra Mussolini, ha lanciato un messaggio molto critico verso i vertici del partito, nominati dall'alto (le cheerleaders di Berlusconi) e privi di qualsiasi forza elettorale. I sondaggi di Mentana confermano, ce ne fosse bisogno, lo stato comatoso di FI, costantemente sotto il 10% e del PD, che riesce incredibilmente a mantenere il suo 18%, a riprova che ci sono ancora molti trinariciuti centenari dalla pellaccia molto dura.

LucaRA

Lun, 25/06/2018 - 23:27

Mortimer ha sbagliato persona, oltre a parlare come Giggino congiuntivo. Non ho mai votato a sinistra, da 18 anni a questa parte. Lo sa di cosa morirà (o è già morta?) F.I.? Non morirà di persecuzione giudiziaria (ahahah), non morirà per avere i poteri forti contro (AHAHAHAHA). Morirà di leccaculismo. Quello stesso leccaculismo che spinge le, come il direttore di questa rivista, a giustificare qualunque suono emesso dal vostro capo, anche solo dovuto a gonfiore di stomaco

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 25/06/2018 - 23:43

Mi sembra assurdo litigare così nel cdx. Se non si rimane uniti, le zecche rosse ritorneranno a galla. Personalmente ritengo Toti persona onesta e affidabile, non capisco tutti questi distinguo.

un_infiltrato

Mar, 26/06/2018 - 03:57

Si ho capito, ma Carfagna, che non apprezza quello di Toti, come lo vorrebbe?

gpl_srl@yahoo.it

Mar, 26/06/2018 - 06:58

il centro destra si chiama Salvini e se vogliamo chiamarlo con altro nome sara necessario vestirlo da donna e chiamarlo Meloni: purtroppo forza italia è destinata a rimanere un grande partito ma in mano a giovani in grado di correre , correre e correre tra gli italiani in italia e nel mondo!