Aereo, scorta e pranzo Clandestini: rimpatri d'oro

Un romeno espulso da Crotone in Romania costa mille euro. Un poliziotto: negli altri paesi sequestrano i beni

Due agenti prelevano a Crotone l'immigrato da espellere, lo portano in macchina fino a Fiumicino dove lo imbarcano su un volo di linea, prezzo 480 euro, destinazione Romania. A cui va aggiunto il costo del tragitto stradale, gli straordinari degli agenti e il loro eventuale pernottamento. Il conto finale può salire tranquillamente oltre i mille euro. Il rimpatrio d'oro è servito, pagano i contribuenti. Altro che spending review: da noi paga lo Stato ogni qualvolta un delinquente extracomunitario che abbia scontato la pena (e non parliamo di profughi, ma di persone che commettono reati) sia colpito da provvedimento di espulsione. Eppure basterebbe fare come negli altri Paesi europei

A spiegare cosa accade è il segretario regionale vicario per la Toscana del sindacato Ugl Polizia Emanuele Palmarini. «Prima di tutto - racconta - ogni volta che gli agenti debbono accompagnare un ex carcerato in aeroporto per il rimpatrio, anche se lo fanno in orario di servizio, hanno comunque diritto al rimborso degli straordinari, dei pasti e dell'eventuale alloggio. Costi che inevitabilmente ricadono sulle tasche del cittadino. Ma c'è di più: mentre gli altri Paesi europei confiscano all'espulso il costo del biglietto e, laddove la persona non abbia abbastanza soldi, requisiscono l'80 per cento dei suoi averi, questo in Italia non avviene. Perfino la Grecia si è ultimamente adeguata».

Peraltro, il biglietto aereo acquistato tramite gli uffici immigrazione dei commissariati, non è in classe economy, ma con tariffe spesso a prezzo pieno. «Insomma - chiarisce Palmarini - un volo per Tunisi o Bucarest si paga anche 500 euro a persona, quando se ne potrebbero spendere molti meno. Un grande dispendio di soldi, visto che ogni anno vengono rimpatriate centinaia di persone. Per i cinesi si sborsano anche 3-4000 euro per un volo diretto, ad esempio, a Pechino. È questa gente parte con al seguito anche 20mila euro senza che nessuno chieda loro il rimborso del biglietto. Che non si requisiscano questi soldi è una vera vergogna perché non possono essere gli italiani a pagare, magari con l'aumento delle tasse».

Il sindacalista ricorda i numeri indicati proprio dal governo: «Il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, qualche tempo fa aveva chiarito che solo i rimpatriati per motivi di sicurezza (terroristici) erano almeno un centinaio. Figuriamoci quanti sono gli altri. Riteniamo giusto che i cittadini siano informati di questo - prosegue -, perché questi soldi vanno a ricadere sulle loro tasche». Oltretutto, in alcuni casi agli ex carcerati stranieri viene offerto anche il pasto. «Spesso, se il viaggio è lungo - dice ancora il rappresentante sindacale - viene loro fornito un sacchetto della mensa e il costo resta a carico del contribuente. Ritengo che se l'Italia si adeguasse a quanto fanno gli altri Paesi europei avremmo un risparmio di centinaia di migliaia di euro che potrebbero essere investiti in altro modo. Ad esempio per acquistare materiale per le forze dell'ordine che si trovano sempre più spesso senza mezzi adeguati al loro compito».

C'è poi da dire che gli espulsi, oltre ad avere il biglietto a prezzo pieno pagato, in precedenza sono già stati mantenuti, spesso per anni, nelle carceri italiane. «Molti di loro - conclude Palmarini - sono oltretutto soggetti a rischio fuga. Per cui dobbiamo accompagnarli fino all'aereo e attendere che il portellone si chiuda, mentre nei casi peggiori c'è un aggravio di costi in quanto dobbiamo scortarli addirittura nei loro Paesi d'origine. Per ogni ex carcerato colpito da provvedimento di espulsione servono due agenti. I conti sono presto fatti».

Commenti

Ernestinho

Dom, 07/08/2016 - 10:20

Tutto a spese degli ITALIANI veri. Mica dei "politicanti!

lupo1963

Dom, 07/08/2016 - 10:25

Rimarremo sempre il paese di Pulcinella

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 07/08/2016 - 10:28

Non vorremo mica venir meno agli imperituri valori della "Costituzione più bella del mondo" nata dalla resistenza e dall'antifascismo ecc.,ecc., ecc....

lopivi

Dom, 07/08/2016 - 10:31

Dato che la persona imbarcata potrebbe facilmente creare problemi a bordo durante il volo, ai costi descritti bisogna aggiungere quello degli agenti che devono scortare la persona da rimpatriare fino a destinazione.

giovanni PERINCIOLO

Dom, 07/08/2016 - 10:32

Intanto bisognerebbe fare come l'Olanda che sta varando una legge che prevede che i detenuti paghino 17 euro/giorno durante la loro detenzione e il pagamento é previsto o in contanti oppure con il lavoro in carcere per chi non ha fondi. Per i minori invece il conto sarà presentato alla famiglia. Le celle olandesi poi, per la cronaca, prevedono da due a sei "inquilini" e non già come vorebbe qualche anima buona di casa nostra celle singole!

Linucs

Dom, 07/08/2016 - 10:37

Mille euro rubati alla gente normale che lavora, che la sera accende il TG e deve pure ascoltare la boldrini.

semprecontrario

Dom, 07/08/2016 - 10:45

che paese di merdaaaaa

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 07/08/2016 - 10:45

3000 euro per un volo per Pechino ? ? Volano forse in prima classe gustando Anatra alla Pechinese e cucina imperiale?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 07/08/2016 - 10:55

sono di una ignoranza di una negligenza di un lassismo unico. Non ci arrivano, sono solo dediti a spogliare gli italiani tanto che attuare il pignoramento dei beni agli espulsi vuol dire, non andare avanti con il loro piano. Non avete capito che è una scusa di aiutare i migranti? Ma pensate che non sappiano che sono clandestini? Eppure hanno preparato delle belle parole buoniste per spiazzare tutti noi. Loro, quelli che in casa loro non pagono niente di tutto questo.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 07/08/2016 - 11:01

A parte la confisca di tutti i beni personali(non solo per le TUTTE le spese di "rientro" del soggetto,ma come "fordo spese",per servizi prestati e non pagati da altri...),farei come in atto in un PAESE CIVILE(non buonista,non "politicamente corretto",ma pragmatico,e "disincentivante" nei fatti,l'immigrazione/permanenza clandestina...)....Si mette in galera il tipo(o la tipa),si manda il conto alla sua Ambasciata(incluso le spese di mantenimento in galera,ed accessori vari),e quando arriva il BONIFICO,lo si spedisce al mittente,sotto la responsabilità,accompagnamento della sua Ambasciata!!!!

Raoul Pontalti

Dom, 07/08/2016 - 11:07

Ma chi è quel balanocefalo che per l'allontanamento dal suolo patrio di un cittadino comunitario (Romania è Unione europea anche se extra Schengen!) ricorre a mezzi così costosi? Per un cittadino comunitario basta la consegna nelle sue mani del provvedimento redatto anche nella sua lingua e con l'obbligo di presentarsi al consolato italiano del suo paese per la verifica di ottemperanza. In difetto quello è escluso dal reingresso per diversi anni e rischia sanzioni anche penali se ripescato in Italia in violazione del decreto di allontanamento. Il resto sono invece chiacchiere dei sindacalisti che tutelano lavativi.

Sofia57

Dom, 07/08/2016 - 11:08

Цi sono compagnie a basso costo

Maurizio Bassanini

Dom, 07/08/2016 - 11:10

Sarebbe pur sempre un affare , perche ci costerebbe molto di piu al mese, sena contare altri costi come avvocati e mediatori cul turali. Purtroppo questi tra una settimana sono gia' in italia.

Ritratto di Zagovian

Anonimo (non verificato)

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 07/08/2016 - 11:18

--------------fino a ieri facevate i poemi omerici scribacchiando che l'italia era l'unico paese che non rimpatriasse----oggi---appurato il fatto che il rimpatrio in italia funziona ed è a pieno regime vi attaccate al costo del medesimo----insomma ---state sempre a piagnucolare----confiscare i gioielli ai rifugiati come fa la danimarca io lo trovo becero e disumano---i gioielli non hanno solo un valore nominale ma intrinseco---sono gli unici ricordi della storia di una famiglia che questa gente ha con sè---hasta siempre

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Dom, 07/08/2016 - 11:29

PERINCIOLO: intanto in Olanda è stato solo presentato un disegno di legge. Al momento non fanno assolutamente così e non è detto che lo faranno. Perché non chiedi alla tua parte politica di presentare un disegno di legge simile? Ti ricordo che in Italia le leggi le fa il Parlamento non il Governo. E tu di rappresentanti in Parlamento mi sembra che ne hai.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Dom, 07/08/2016 - 11:31

Zagovian: ma quali "beni personali", a parte (forse) qualche mutanda sporca e qualche paio di pedalini (idem) pensi che abbia un immigrato irregolare? E poi spedisci il conto alla sua Ambasciata? Al contribuente italiano vuoi fare perdere anche i soldi dei francobolli?

Ritratto di lucavelasco

lucavelasco

Dom, 07/08/2016 - 11:34

Per tenere lontane le bombe dei terroristi ISIS si dovrà pur pagare un prezzo.... E speriamo che basti!

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 07/08/2016 - 11:34

Che dire? Siamo senza parole. Dice tutto Renzi: una tragedia.

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 07/08/2016 - 11:38

Supponiamo che andare a prendere con le navi fino in libia ognuno di questi mascalzoni nullafacenti costi altrettanti mille euro a cranio come per l'espulsione,e supponiamo che (ipotesi ottimistica) tra ingresso ed espulsione trascorra solo un anno,visto che ognuno costa mille euro al mese,il totale del cnoto SALATO da pagare per queste risorse ammonta alla bellezza di 15.000 euro (comprensivo di mille euro di extra per kazzate combinate).In cambio lo stato cosa ha ricevuto?Voglio ricordare che tale cifra è la pensione (decente?) per chi ha lavorato e pagato contributi e tasse per almeno 35 anni, invece gli IMMIGRATIS...in giro a k@zzeggiare,protestare,violentare etc.Credo che in tutto il pianeta un altro stato (minuscolo) cosi' deficiente non esista. Ringraziamo boldrini,alfano,kyenge e l'anticristo vestito di bianco.

vince50_19

Dom, 07/08/2016 - 11:38

Tanto poi torna..

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Dom, 07/08/2016 - 11:38

Cosa volete farci, siamo in Italia, il paese di Pulcinella e di Renzi!

steffff

Dom, 07/08/2016 - 11:40

L'unica cosa che puo' salvare l'italia e' un colpo di stato alla sudamericana, dove le forze dell'ordine (polizia, carabinieri, alpini), che sono gli unici di cui gli italiani ormai si fidano, prendano il potere e facciano, come dice il loro nome, ordine. Magari con influenze turche (la neutralizzazione della magistratura cosiddetta democratica, per esempio)

GUGLIELMO.DONATONE

Dom, 07/08/2016 - 11:47

Senza contare che, dopo qualche giorno dal costoso rimpatrio, gli espulsi ce li ritroviamo tra i piedi sotto le spoglie di migranti, profughi o boldrinate del genere, pronti a riprendere la benemerita attività di "risorse".

elio2

Dom, 07/08/2016 - 11:49

Sono amici che hanno fatto guadagnare chissà quanti soldi alle coop rosse e alle finte onlus dell'imam d'oltre tevere, ecco perché li trattano con i guanti. Tra una decina di giorni saranno nuovamente quì a ricominciare il ciclo e il cittadino paga.

zadina

Dom, 07/08/2016 - 11:52

A mio modesto parere le persone espulse dalla Italia verso i loro paesi di provenienza, significa che si sono comportati male e anno creato problemi di qualunque genere, 1) dovrebbero confiscare i loro beni il loro danaro fargli pagare tutti i danni che anno creato nel paese, il rimanente se esiste va consegnato, 2) il biglietto per il rientro si arrangerà a pagarlo alla sua compagnia di bandiera nazionale di provenienza una volta raggiunto nel suo territorio nazionale, sarebbe lo stesso rispetto che il malvivente si è meritato, ma ai nostri politicanti e amministratori non importa nulla per che fanno pagare sempre al popolo pantalone con varie tasse e balzelli.

blackindustry

Dom, 07/08/2016 - 11:57

Che schifo. Si sa come abbattere i costi, eppure non si vuole fare.

mstntn

Dom, 07/08/2016 - 11:59

I poliziotti anziani non possono fare ordine pubblico. Le riforme democratiche hanno consentito di assumere negli uffici figli e nipoti dei magna magna buttando fuori i poliziotti. Questo è il risultato.

gabrio

Dom, 07/08/2016 - 12:01

un sacco di str....e: 1) l'accompagnamento avviene in orario di servizio; 2) non è previsto straordinario; 3) il rimborso di pasti ed alloggio è previsto in maniera forfettaria, la cifra cambia in base al Paese dove si va. Lo scandalo non è, eventualmente, quanto si spende per espellere fisicamente un clandestino, ma quantovsi spende prer presunto rifugiati che poi non saranno mai riconosciuti in quanto tale. Se un espulso non vuole andarsene e fa casino è avvio che ci debba essere chi lo porta a destinazione. volete la botte piena e la moglie ubriaca? la Svizzera, ad esempio, x 2 o 3 persone affitta un aereo... Questa volta avete ascoltato gente sbagliata

arkangel72

Dom, 07/08/2016 - 12:01

VERGOGNA!!! E' L'UNICO COMMENTO PULITO CHE POSSO FARE!! Interrogazione parlamentare??? NO, lor signori sono in vacanza!!!

mutuo

Dom, 07/08/2016 - 12:01

Sono gli addetti ai lavori a far sapere di tanto in tanto la verità sui costi degli immigrati e delle espulsioni. In particolare dai rappresentanti delle forze di Polizia che accertano quotidianamente gli sperperi. Queste spese folli dovrebbero essere messe a conoscenza dell'opinione pubblica, utilizzando manifesti da apporre in tutte le città. Sistema antiquato ma molto visibile ed efficace.

mutuo

Dom, 07/08/2016 - 12:08

Durante la prima migrazione degli Albanesi, giungevano nei porti dell'adriatico minori non accompagnati. Il sistema utilizzato era quello di portare il minore a bordo di una nave diretta in Albania ed affidarlo al Comandante che a sua volta avrebbe provveduto ad affidarlo alla Polizia di frontiera Albanese per la riconsegna ai genitori. Metodo semplice veloce e non costoso e forse per questo sostituito con procedure burocratiche farraginose e costosissime. I nostri tutori della legalità sono impareggiabili. Purtroppo in parlamento pullulano schiere di avvocati e le leggi le fanno a favore della loro categoria. Corsi ricorsi e controricorsi ed il lavoro è assicurato.

Ernestinho

Dom, 07/08/2016 - 12:15

"elkid". Alias, sempre "controcorrente"! Ed i soldi chi li tira fuori, forse tu?

Ritratto di Straiè2015

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Perth1917

Perth1917

Dom, 07/08/2016 - 12:25

Quindi la soluzione più economica è trasformare le barche piene di profughi indietro a costa africana. La guardia costiera spagnola li sparano. Magari si potrebbe imitare l'Australia?

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Dom, 07/08/2016 - 12:26

Belpaese di Pulcinella, Pantalone che PAGA e PAGA! E con un 3° governo di burattini mai eletti, cosa da matti! Speriamo che non vengo come al solito censurato, Art.21 non esiste più!!!

gianni.g699

Dom, 07/08/2016 - 12:31

Mi viene letteralmente il vom.to !!! italiani ridotti alla fame nera per mantenere negli agi più sfrenati una marea di lavativi nullafacenti LADRI !!! in primis gli ABBUSIVAMENTE auto allocatosi dentro le nostre istituzioni e in secondo i fatti venire da fuori con il solo e unico scopo di estinguere completamente la razza italica !!! … senza considerare poi, che mentre oggi perfino un bambino in età prescolare riesce a constatare la reale entità di ciò che gli sta avvenendo intorno, continuano ad esistere ancora invasati mentali adulti che con il loro cervellotico e addomesticato modo di pensare si aggiustano e auto ribaltano la realtà dei fatti cercando perfino di convincere o peggio ancora denigrare chi non è allineato al loro macabro e contorto pensiero !!!

dakia

Dom, 07/08/2016 - 12:36

Cioè se ho bem capito si rimpatriano soltanto i carcerati, uno alla volta, per carità Palmarini ma qui la gente non cresce di cervello, non che se ne fa un piccolo numero, tutti diretti allo stesso luogo, si fa tanto per dare qualche notizia e tenere buono il popolo perché questi non si chiamano rimpatri ma quando tanto una persona indesiderata...e tutti quelli che erano buttati in terra a ventimiglia ostruendo il traffico dopo essere fuggiti dal centro, dove sono finiti, non è un reato quello che hanno commesso? ma che state a rimbambì la gente, se foste persone serie tutti 140 a casa,+ i vagabondi stradaroli o non è più reato il vagabondaggio'

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

ziobeppe1951

Dom, 07/08/2016 - 13:21

elkid...Fantozzi direbbe: ma com'è buono lei...ma non ti leggo mai quando gli zingari, tue splendide risorse, "confiscano" i gioielli nelle case degli italiani...e non trovi becero e disumano... I gioielli hanno solo un valore nominale ma intrinseco, sono gli unici ricordi della storia di una famiglia che ha con sè......idiota

Ritratto di cape code

cape code

Dom, 07/08/2016 - 13:31

Finche si levano dai maroni per me son soldi spesi bene. Certo che io li farei tornare a nuoto con la Boldrini e la Kyenge sulle spalle, ma quello e' un altro discorso.

Iacobellig

Dom, 07/08/2016 - 13:35

RISARCIMENTO DANNI DA RICHIEDERE AL PAESE D'ORIGINE DELLA PERSONA RIMPATRIATA. COSÌ COME VANNO RICHIESTE LE SPESE SANITARIE E/O OSPEDALIERE PER COLORO NON CONVENZIONATI COL NOSTRO SISTEMA SANITARIO. ALTRO CHE A SPESE DEGLI ITALIANI, ALTRIMENTI QUI NON SI SANA PROPRIO NULLA!

nopolcorrect

Dom, 07/08/2016 - 13:40

E allora? Noi Italiani siamo ricchi e ci possiamo benissimo permettere questi lussi. Come dice Mattarella, prima di tutto rispetto dei diritti umani e della persona, ohibò! Voglio sperare che il pranzo sia iniziato con un buon antipasto e sia terminato con l'ammazzacaffè!

Magicoilgiornale

Dom, 07/08/2016 - 13:48

Prima era colpa dei ladroni privati adesso di chi e' la colpa? Dei ladroni targati stato italiano?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 07/08/2016 - 13:54

Ma quale aereo,se ne ritornano come sono venuti :con i barconi!!!!!!!!

Cheyenne

Dom, 07/08/2016 - 14:42

ma perchè non li scorta pinocchio sul suo inutile jet?

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 07/08/2016 - 14:51

Elkid ieri ore 14e45 scriveva sul Nicaragua "cancellata l'opposizione parlamentare Ortega ha destituito 28 deputati dell'opposizione ecc" BUFALAAA!!! La costituzione del Nicaragua (non fatta da Ortega) prevede che se un parlamentare durante la legislatura CAMBIA CASACCA viene DESTITUITO, cosi è successo per i 28 menzionati dal PISCHELLO CHE CREDE DI SAPERE TUTTO e NON SA NIENTE!!! Questa norma della costituzione è stata prevista per evitare che gli HALFANI e o VERDINI LOCALI, possano sostenere od opporsi a GOVERNI come quello di FROTTOLO/ORTEGA che la costituzione piu bella del mondo PERMETTE!!! Studia pischello studia!!!

Malacappa

Dom, 07/08/2016 - 14:56

C'e' qualquno che crede che quel delinquente espulso rimarra' in Romania,il soggette in questione tempo 2 settimane e torna sotto falso nome e noi italiani a mantenerlo.

gabrio

Dom, 07/08/2016 - 16:33

@malacappa: non ha bisogno di tornare sotto falso nome. anche quello vero va bene, tanto al massimo si becca una denuncia

Ritratto di bobirons

bobirons

Dom, 07/08/2016 - 17:07

oggi - h. 15,35 - Io direi d'imbarcarli sulla linea di bandiera del paese d'origine. E se quella si rifiuta, sospenderle l'autorizzazione al sorvolo ed atterraggio su suolo italiano. Chi pecora si fa, il lupo se lo mangia.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Aulin

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Aulin

Aulin

Dom, 07/08/2016 - 17:57

hernando45 è tempo perso scrivere a elcojon

katon

Dom, 07/08/2016 - 18:04

TANTO POI RITORNA! IL DANNO E LA BEFFA........A NOSTRE SPESE.

belmoni

Dom, 07/08/2016 - 18:23

VERGOGNA....UNO SCHIFO SIMILE mai sentito in nessun paese del mondo.

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 07/08/2016 - 18:27

Non illudetevi che stiano rimpatriando gli immigrati; questo, come anche quello dell’imam espulso di recente, sono casi isolati. Di solito viene semplicemente consegnata copia del decreto di espulsione che per loro è carta straccia; infatti restano qui. O fanno ricorso o dicono di non avere i soldi per il viaggio. Si scopre solo quando vengono fermati per altri reati, come l'africano che ammazzò un ragazzo intervenuto per sedare una rissa e che non doveva essere in Italia perché già espulso. O come un senegalese che scatenò una rissa in un centro commerciale, aggredendo gli agenti della sicurezza, e che aveva già ricevuto non uno, ma 5 decreti di espulsione. E continuava tranquillo a vendere cianfrusaglie e chiedere soldi a chi parcheggiava, minacciando di rovinargli l’auto (si chiama estorsione ed è reato). Il questore quasi lo giustificò; disse che se non fanno quello, vanno a rubare. Chiaro?

Happy1937

Dom, 07/08/2016 - 18:57

Bisogna reimpatriarli, ma sequestrando tutto quello che hanno in tasca e in carro bestiame.

aldoroma

Dom, 07/08/2016 - 19:23

ed io pago.....grazie Italia

kitkarso

Dom, 07/08/2016 - 19:31

anzitutto dovrebbero essere rimpatriati attraverso la compagnia di bandiera senza nulla pagare . In alternativa se ne caricano almeno 300 su un aereo cargo avendo cura di anestetizzarli in modo da non impegnare alcun poliziotto fino al momento del loro arrivo. semplice no ?

leserin

Dom, 07/08/2016 - 22:15

Ne espelliamo troppo pochi per riempire un aereo di trasporto e riportarli indietro tutti assieme. Il cestino mensalasciamoglielo. Però paghino il viaggio, se non sono nullatenenti.

MarioDeDominicis

Dom, 07/08/2016 - 22:17

E' un insulto per tutti gli italiani, soprattutto per quelli in condizioni di povertà, disoccupati e sfrattati. Gli stranieri rimpatriati sono delinquenti arricchitisi a scapito degli italiani, e se ne vanno spesati e con al seguito l'intero bottino. E' una vergogna e la causa di prossime rivolte popolari. Qualcuno poi pagherà il conto.

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 08/08/2016 - 11:35

A conferma di quanto scritto nel precedente commento e di come certe operazioni di polizia siano solo fumo negli occhi. Pochi giorni fa nel sud Sardegna, i carabinieri sono intervenuti con una vasta operazione per sgomberare dagli ambulanti abusivi le spiagge di Costa Rey, nelle vicinanze di Villasimius, una delle più belle zone della costa. Oggi su L'Unione sarda, in prima pagina c'è la notizia, documentata con un video, che gli ambulanti sfrattati, dopo due giorni sono di nuovo sulle spiagge a vendere cianfrusaglie. E questo succede su tutte le spiagge d’Italia, nelle piazze, nelle strade, nei parcheggi in città, nei centri commerciali e perfino nei parcheggi di ospedali e cimiteri. Ogni tanto fingono di intervenire e tutto resta come prima, perché “Poverini, devono campare”. Solo a Roma gli abusivi sono 18.000. Ma se lo fa un italiano lo rovinano con multe da migliaia di euro.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 08/08/2016 - 14:25

@Giano:...certo!...18.000 futuri voti,per quelli che li "sostengono",fino a quando formeranno un "loro partito",che comunque continuerà a collaborare con i prpopri "benefattori"!....E gli altri?....Il 45% degli "attuali" italiani,non vota,e se non lo fa significa che le "cose" tutto sommato vanno bene così per loro,.....perchè a me quando "scappa" vado a farla...),...il 55% che va a votare,vota al 75-80% partiti che sono o "favorevoli" a quasto arrembaggio,o "fiancheggiatori",tipo FI laddove al voto sull'abolizione del "reato di clandestinità"(di per sé già estremamente annacquato),solo 8 senatori hanno votato NO,...14 hanno votato SI,e 19 si sono astenuti!!!....Quando il parassita avrà ucciso l'ospite,forse le cose cambieranno!!