Rai3 nella cripta del Duce. Mussolini: "Provocatori e violenti"

L'accusa dopo la trasmissione sull'ex Palazzo del Fascio : "Sapremo rispondere"

C'è un palazzo con la chiara impronta del Ventennio, il Palazzo del Fascio di Predappio, al centro di una polemica che tiene banco in questi giorni e su cui questa sera ha detto la sua anche Alessandra Mussolini (video), condannando la tramissione Agorà di RaiTre per una puntata in cui anche le sorti dell'edificio, che si vorrebbe trasformare in un museo, è stata presa in esame, ma in cui a suo dire è stata "oltraggiata" la cripta di famiglia.

RaiTre era a Predappio per raccontare dell'iniziativa che il sindaco dem Giorgio Frassinetti vorrebbe far diventare realtà, ovvero la trasformazione dell'ex Casa del Fascio, ora abbandonata e in stato di degrado, in un centro studi sul fascismo con un museo annesso. Una proposta su cui si è già espresso con parole durissime l'Anpi, secondo cui l'iniziativa potrebbe essere "celebrativa della dittatura fascista".

Questa mattina Agorà ha parlato con il sindaco di Predappio e con lui l'inviata della trasmissione è entrata nell'ex Casa del Fascio, per poi raggiungere la cripta in cui si trova la tomba del padre della Mussolini, Romano, ma anche degli zii e di Rachele e Benito Mussolini, divenuta negli anni anche una meta di "pellegrinaggio" per i nostalgici del fascismo.

"Parlassero davanti ai vivi e non davanti ai morti. A questa grave e violenta provocazione sapremo rispondere come famiglia", ha commentato la Mussolini in una replica in video, parlando di un gesto "provocatorio e violento".

Commenti
Ritratto di Nahum

Nahum

Lun, 11/12/2017 - 22:39

Ma che pena perché riportate certe notizie così deprimenti?

manfredog

Lun, 11/12/2017 - 23:52

..ma se l'Anpi è un'associazione tutt'ora florida (con i soldi dello stato..), comunista e stalinista e che celebra gli orrori della falce e martello e degli eccidi del dopoguerra, come può opporsi dicendo che questa è una celebrazione del fascismo..!?..come al solito si possono celebrare solo i loro crimini (che poi, per loro, sono quelli giusti..) e non quelli degli altri..!!..però i fascisti sono gli altri.. mg.

ortensia

Lun, 11/12/2017 - 23:57

Ha ragione la Mussolini.Ma cosa ci si po' aspettare dalla vacua e gesticolante serena?

claudioarmc

Mar, 12/12/2017 - 07:28

Queste nullità vengono per forza attratte da un luogo così

Ritratto di emiliano65

emiliano65

Mar, 12/12/2017 - 09:06

Mi sono sempre chiesto quali fossero le ragioni di fondo che scatenano a sinistra un isterismo difficimente comprensibile, quando si parla di fascismo o semplicemente se ne pronuncia la parola. Esemplificative a tal proposito la proposta di legge Fiano oppure oscurare le scritte dal monumento di Bolzano (l'ISIS li distrugge, noi li censuriamo il risultato non è lo stesso?). Se non è il "pericolo" di un ritorno, che anche loro sanno essere inesistente, allora le ragioni di questo accanimento devono essere altre. Io credo che la sinistra, dal dopoguerra ad oggi, abbia fatto e faccia tutt'ora pagare agli italiani quello che è un peccato originale, ovvero aver permesso e accettato, anche con un certo consenso il Fascismo. segue...

Ritratto di emiliano65

emiliano65

Mar, 12/12/2017 - 09:07

Per questo vengono altresì distrutti tutti quei valori (famiglia patria e identità nazionale) che facevano da collante tra regime e popolo. Lo ius soli va in questa direzione: nel momento in cui non ci sarà più un popolo con valori e un identità storica comuni, ma solo un paese che come un enorme torre di babele tiene insieme una miriade di etnie, lo scopo sarà raggiunto.

cgf

Mar, 12/12/2017 - 09:39

io andrei in 'pellegrinaggio' a Marzabotto...

Ritratto di Antero

Antero

Mar, 12/12/2017 - 09:45

Manco dei morti hanno rispetto ...

miu67

Mar, 12/12/2017 - 10:02

HA RAGIONE LA FAMIGLIA MUSSOLINI. E' VERGOGNOSO QUELLO CHE E' SUCCESSO. D'ALTRONDE COSA CI SI PUò ASPETTARE DA RAI 3 NON SANNO PIU' COME FARE ASCOLTI. BUFFONI!!!

beowulfagate

Mar, 12/12/2017 - 10:12

Alessandra,non si arrabbi.Io ho pisciato decine di volte sulle lapidi coi nomi dei partigiani,e mi sono sempre sentito meglio.Capisco che per una donna sia più difficile,ma esistono anche vasi e secchi.Provi e vedrà.

Ritratto di Shark-65

Shark-65

Mar, 12/12/2017 - 10:13

#emiliano65 condivide in pieno la tua tesi. Ottima analisi!!!

ginobernard

Mar, 12/12/2017 - 10:13

il "progetto sociale" fascista è fallito drammaticamente con la guerra. Rimanere ancorati ad un progetto fallito così drammaticamente fa estremamente male alla destra. Eppure la gente di destra non mi pare così masochista. Un vero peccato perché istanze come il ripristino della sovranità nazionale, la tutela della produzione nazionale, il rispetto delle regole, della legge e dei diritti del cittadino ... insomma ce ne sono di buoni punti su cui costruire un serio programma di governo. Bisogna andare avanti ... verso il futuro. Il passato sicuramente qualche lezione l'ha data. Non ripetiamo gli stessi errori ad libitum. Si chiama perversione.

Rossana Rossi

Mar, 12/12/2017 - 10:57

E lo schifo dei rossi continua.........RICORDATEVENE QUANDO FINALMENTE SI ANDRà A VOTARE............

giovanni951

Mar, 12/12/2017 - 11:10

quando c’é di mezzo l’anpi c’é sempre da preoccuparsi. Poveracci e frustrati questi antifascisti in servizio permanente. Non hanno niente di meglio da fare?

zadina

Mar, 12/12/2017 - 11:18

La sinistra compreso l'Anpi dovrebbero ringraziare Benito Mussolini per che è la ragione unica che gli da la possibilità di apparire sui giornali e in TV altrimenti non avrebbero argomentazioni e rimarrebbero oscurati, dimostrino cosa anno fatto di nuovo per la collettività lavorativa, stanno utilizzando tutte leggi che ha instauro Benito Mussolini dalla sanità publica gratuita che ora lentamente la distruggono fino alle case popolari, servono fatti concreti non chiacchiere inutili.

ex d.c.

Mar, 12/12/2017 - 11:27

Da sempre la SN non ha rispetto per nessuno, vivi o morti che siano

robiking

Mar, 12/12/2017 - 11:30

Chissa' se questi "illustri" fenomeni comunisti di rai3, hanno dato uno sguardo alle migliaia di condivisioni e commenti orgogliosi, scritti sui libri posti sulla tomba di Mussolini...capirebbero quanto, tanti italiani che vivono in Italia e all'estero, siano consapevoli dell'attuale situazione della nostra Nazione!

Ritratto di rapax

rapax

Mar, 12/12/2017 - 11:36

possono parlare quanto vogliono ed indignarsi ogni giorno, i comunisti che parlano di antifascismo sono credibili come la neve ad agosto in Sicilia

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 12/12/2017 - 11:38

----la mussolini è matta da legare---c'è questo sindaco dem--addirittura un sindaco dem---che vuole prendere sta catapecchia che sta andando in malora da 50 anni -spenderci dei soldi e trasformarla in un centro studi sul fascismo con annesso polo museale--la mussolini dovrebbe solo baciargli i piedi anziché fare la pazza --parla di intimità violata --ma de chè?---questa donna sbattuta fuori dalla politica sta male---augh

Ritratto di tommy33

tommy33

Mar, 12/12/2017 - 11:52

ANPI, partigiani, ecc. ecc....... ma c'è ancora in vita qualche partigiano doc ???? Campano veramente tanto questi individui.

VittorioMar

Mar, 12/12/2017 - 12:04

..FARE UGUALE VISITA DI CORTESIA A QUALCHE "PARTIGIANO FAMOSO" !! ...PER EDUCAZIONE, UN PENSIERO DI AUGURIO E CORTESIA,SI RESTITUISCE !!

robiking

Mar, 12/12/2017 - 12:06

"elkid"...sei un fenomeno!!! Come al solito non hai capito niente, Lei si lamentava specialmente, per la piazzata nella tomba di famiglia... ma che cuore hai?

tomasmac1

Mar, 12/12/2017 - 12:08

Lo vada a chiedere a chi ha preso le manganellate e l olio di ricino da suo nonno cose' la vera violenza.

INGVDI

Mar, 12/12/2017 - 12:16

L'Anpi fa dell'apologia dei crimini e degli eccidi fatti dai partigiani rossi a guerra finita. Un'associazione immorale, andrebbe sciolta e condannati i rappresentanti.

cgf

Mar, 12/12/2017 - 12:44

@ginobernard anche il progetto "sociale" è fallito miseramente, senza una guerra, ma con tanta miseria. Solo abbandonando "quel" progetto alcune nazioni si sono risollevate, altre...

delio100

Mar, 12/12/2017 - 12:46

La illustre nipote del duce ha avocato a se quel cognome che fino a pochi anni fa ripudiava convinta di sfondare nel mondo del cinema, adesso farebbe bene a state zitta e con un sussulto di dignità buttare fuori a calci nel sedere il marito pedofilo, a altro che perdono, dimenticavo con la dignità si nasce non la si acquisisce

dakia

Mar, 12/12/2017 - 12:54

Ciò che noto in questo tafferuglio senza senso che questi sinistri sono diperati e non sanno dove aggrapparsi violando perfino i morti. si nota la grande propaganda di ogni sera della Gruber, ieri aveva invitato Ezio Mauro e un tale storico barese ne hanno detto di cotte e di crude contro la destra, che se vincesse sarebbe la nuova italica distruzione. Capisco la Gruber che ben arroccata sui suoi tacchi sta al caldo negli studi (come in albergo nella guerra d'Iran) e non sa nulla dell'altrui vivere scuso in parte Ezio Mauro che cercava invano di riportare il discorso su fase giornalistica, ma conduttrice e storico avevano un ansia da infarto come le cavolate di questo tale emiliano. pensassero ai loro assassinii, ai casa paund in galera e i loro provocatori sfuggiti alle forze? ma che raccontate....

il corsaro nero

Mar, 12/12/2017 - 13:01

@robiking: elkid non ha cuore, basta leggere i commenti su nonna Giuseppina per capire che tipo di persona sia!

il corsaro nero

Mar, 12/12/2017 - 13:09

cgf: prima di sparare cretinate, ti consiglio di leggere questo: http://centoopere.blogspot.it/

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 12/12/2017 - 13:10

---ripeto ---la ex parlamentare che parla di proprietà privata non sa quel che dice----il rudere lasciato marcire per un 50ennio di proprietà del demanio è stato riscattato da questo sindaco comunistaccio coraggioso -che lo ha fatto acquistare dal comune---ha girato per sette chiese per reperire i fondi--ha bussato porte perfino in europa fino a reperire 5 milioni di euri---cocciuto come un asino ha riportato in vita l'opera architettonica resistendo financo alle pressioni dell'anpi--il suo pensiero che la storia sia una cosa e l'apologia un'altra merita rispetto--la musso si dia una calmata--avrebbe dovuto fare lei ed i suoi familiari quello che è riuscito a fare sto sindaco--che l'anpi abbai è notorio--mi meraviglierebbe del contrario--

il corsaro nero

Mar, 12/12/2017 - 13:15

@cgf: io andrei in pellegrinaggio a Pescarenico, Monte Manfrei, Cadibona, Rovetta, Lovere, per studiare gli eccidi che hanno perpetrato i tuoi amici partigiani, per non parlare della strage del Portius, della Cartiera di Burgo e...dulcis in fundo...delle Foibe!

Ritratto di bracco

bracco

Mar, 12/12/2017 - 13:53

L'ANPI una associazione ne più e ne meno di vecchie cariatidi da esibire nei circo mediatico come sta facendo la sinistra, sono dei pagliacci da esibire che nulla hanno a che vedere con i più nobili pagliacci dei circhi. Dagli ottuagenario malati di alzheimer a bimbetti dello ius soli per la sinistra importa solamente lo scoop mediatico

toscana2017

Mar, 12/12/2017 - 14:13

ma l' anpi è per vita natural durante , figli e nipoti si succedono come antifascisti , successione al regno ....altrimenti eccoci ne rimarranno una decina di quelli "veri"poi ...basta !!!!!!!!!!!!!!!

Libertà75

Mar, 12/12/2017 - 14:18

gli antidemocratici sono sempre uguali... non si smentiscono mai, uno alle 22.39 ha espresso il suo sogno di censura, un altro alle 11.38 ha commentato senza neanche aver letto l'articolo... Pochi argomenti, tanti preconcetti e un odio atavico che mai li lascia sereni

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 12/12/2017 - 14:46

per il corsaro-----I numeri del fascismo in Italia: 42 fucilati nel ventennio su sentenza del Tribunale Speciale. 28.000 anni complessivi di carcere e confino politico. 80.000 libici sradicati dal Gebel con le loro famiglie e condannati a morire di stenti nelle zone desertiche della Cirenaica. 700.000 abissini barbaramente uccisi nel corso della impresa Etiopica e nelle successive “operazioni di polizia”. 350.000 militari e ufficiali italiani caduti o dispersi nella Seconda Guerra mondiale. 45.000 deportati politici e razziali nei campi di sterminio, 15.000 dei quali non fecero più ritorno. 640.000 internati militari nei lager tedeschi di cui 40.000 deceduti ed i 600.000 e più prigionieri di guerra italiani che languirono per anni rinchiusi tra i reticolati, in tutte le parti del mondo. 110.000 caduti nella Lotta di Liberazione in Italia e all’estero.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Mar, 12/12/2017 - 16:33

Agorà: una trasmissione immonda, con conduttori ideologicamente orientati e capaci solo di zittire chi non è "de sinistra" come il bel tomo del sindaco dem, che porta i cosiddetti "partigiani" a parlottare in luoghi avversi e storicamente non violabili da italiani che hanno fatto la guerra ad altri italiani, quando già gli alleati, loro sì, stavano liberando l'Italia dall'oppressione nazi-fascista. Naturalmente gli spiritosi anti-fascisti di oggi non avevano avi pronti a fare il saluto romano e, ora, fanno i democratici illuminati.