Alfano: "Cresce preoccupazione con il Giubileo"

Il ministro dell'Interno lancia l'allarme: "Roma e Papa già al centro di minacce"

"Il livello di preoccupazione per la minaccia terroristica cresce con il Giubileo: Roma ed il Papa sono già stati al centro di dichiarazioni minacciose inneggianti alla distruzione e all'odio". Dopo gli attentati di Parigi, anche Angelino Alfano lo ammette: il rischio terrorismo è alto.

Per questo nella Legge di stabilità "emerge la consapevolezza che bisogna riconsiderare in meglio, dopo alcuni anni già col segno più, le risorse da destinare alla sicurezza per adeguarle alle minacce terroristiche". "È aumentato il grado di temibilità della minaccia jihadista", dice ora il ministro dell'Interno, "Gli obiettivi nuovi colpiti a Parigi (soft target come ristoranti, stadi, luoghi di aggregazione) mostrano l'imprevedibilità del pericolo e rendono più ardua la prevenzione ed il contrasto".

"È stata una risposta immediata fin dalle prime ore, ricorrendo ad ogni misura di prevenzione per contrastare la minaccia", assicura però Alfano, "L'allerta è stato innalzata al grado 2 non perché ci sono segnali di iniziative terroristiche contro l'Italia, ma l'attività di prevenzione è stata spinta al massimo grado. Attenzione ancora più elevata è stata posta su stazioni, porti e aeroporti, con il controllo meticoloso dei passeggeri e la vigilanza sui valichi di frontiera, a partire da quelli con la Francia. L'allerta 2 consente l'attivazione rapida delle forze speciali (Nocs, Gis e reparti militari) in caso di emergenza e se ci saranno atti eclatanti entreranno in campo task force destinate a fronteggiare le situazioni più critiche. È stato aggiornato il quadro degli obiettivi sensibili sul territorio per adattarlo alle diverse condizioni di rischio".

Commenti
Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 17/11/2015 - 00:36

Ma non me lo dire!!!!! hai fatto la scoperta dell'acqua calda????? Non lo sapevano e lui ci ha illuminati!!!!!!!. Ma che perspicace siete voi, o ministro

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 17/11/2015 - 01:40

Pochi giorni fa aveva dichiarato che non risultavano terroristi a bordo dei barconi. Ora dichiara di temere l'ISIS. COSA HA FATTO FINORA? È USCITO DI CASA LASCIANDO IL CERVELLO SULL'ATTACCAPANNI?

Duka

Mar, 17/11/2015 - 06:52

Alfano e questo governo del pressapoco il VERO problema del Giubileo.

piertrim

Mar, 17/11/2015 - 10:50

Hanno lasciato liberi i lupi nell'ovile italiano senza distinzione di merito su chi può entrare e permanere nel nostro paese. "Avanti tutti che c'è posto" ed ora fingono di aver paura e di essere preoccupati. Strillando come aquile se qualche bel figuro viene ferito da uno aggredito che cerca di difendersi in casa sua.