Alfano, ministro degli Esteri che vola soltanto in Sicilia

Nel 2017 già 39 viaggi sull'Isola, il suo feudo elettorale. Spesso usa jet privati che ci costano 6mila euro l'ora

Quei moniti al risparmio volti alla riduzione di un debito pubblico inarrestabile, sbandierati prima come improcrastinabile spending review e poi come impegni sottoscritti in sede europea, il ministro degli Esteri Angelino Alfano, si ostina a dimenticarli. E soprattutto quando ha la necessità impellente di raggiungere la sua amata Sicilia non bada a spese. Meglio così che volare alto e rappresentare la nazione in contesti internazionali significativi per la crescita del Paese. Meglio un profilo ordinario e coltivare il proprio elettorato. Magari a spese dello Stato.

Il suo andirivieni, con la flottiglia del 31° Stormo dell'Aeronautica militare è, nei dettagli, tutto rendicontato sul portale della presidenza del Consiglio dei ministri alla voce voli di stato. È stato capace di partire da Roma per approdare a Palermo e, dopo qualche ora, ritornare a Roma. Alla stessa stregua ha volato anche da Roma alla volta di Catania per ritornare nella Capitale in giornata. E così anche l'indomani. Insomma registrazioni e carte di imbarco fanno invidia a un pilota di medio raggio. Se a dicembre scorso, quando Angelino Alfano ricopriva ancora l'incarico di ministro dell'Inteno, i voli nella Penisola e nell'isola potevano essere in qualche modo giustificati a oggi, da titolare della Farnesina, l'unica giustificazione è la campagna elettorale in Sicilia per aggiudicarsi la poltrona alta di Palazzo d'Orléans.

A gennaio scorso Alfano è volato in Sicilia, sotto la dicitura motivazione istituzionale e sicurezza, ben 6 volte. Esattamente quanto a dicembre 2016. A febbraio ha attraversato Scilla e Cariddi altre 2 volte, a marzo apparentemente non è mai atterrato in Sicilia. Ad aprile però sono 4 i voli per Catania mentre, a maggio, ha ripiegato altre 3 volte anche su Palermo. A giugno, quando le prime trattative con i politici del parlamentino regionale siciliano si sono intensificate per la tornata elettorale del prossimo 5 novembre, Alfano, ha sfruttato per ben 10 volte i velivoli militari: da gennaio già 39 voli da e verso l'Isola. Ma il ministro degli Esteri non utilizza per approdare nella sua terra natia soltanto gli aeromobili dell'Esercito piuttosto ha un debole per i jet privati, senza stemmi né livrea. Preferibilmente quelli della C.A.I. (Compagnia aeronautica italiana Spa in convenzione alla presidenza del Consiglio). Riservatissimi.

Già ma riserbo e discrezione a volte possono anche incespicare e rendere plateale l'accaduto. Il 24 agosto scorso Alfano ha presenziato a un incontro sul terrorismo internazionale assieme al segretario generale della Nato Jens Stoltenberg, presso il Meeting di Rimini. Ci è arrivato partendo da Catania, aeroporto Fontanarossa. Alla fine dell'incontro si è fatto riportare a Roma. Fin qui tutto torna. Peccato però che qualche ora prima di partire alla volta di Rimini Alfano era già passato per Fontanarossa. Era atterrato solo qualche ora prima, proprio in quello stesso aeroporto provenendo da Roma Ciampino con un Falcon 900 della Cai un velivolo il cui utilizzo orario vale 6mila euro, comprensivo di equipaggio e pilota. Gli aeromobili della Compagnia Cai infatti rivestono, per decreto, funzioni sussidiarie ai trasporti di Stato ma solo per esigenze governative. Vale a dire che difficilmente il ministro degli Esteri avrebbe potuto pagarlo di tasca propria. In pratica il volo preso da Alfano è il surrogato di un volo di stato e viene rendicontato come tale.

Ed è proprio sullo sperpero di denaro pubblico che punta l'indice Luca Marco Comellini, segretario del Partito per la tutela dei diritti di militari e forze di polizia (Pdm). «È ora di finirla con l'uso smodato dei mezzi dello Stato. Dalle macchine per andare a vedere le partite di pallone agli aerei utilizzati come taxi per andare a casa o rientrare nella capitale dopo il fine settimana. La notizia che il ministro Alfano utilizza spesso velivoli in convenzione solleva molte domande sulla necessità e sull'opportunità. Accampare ragioni di sicurezza e volerle giustificare a tutti i costi mi sembra difficile ma ciò che emerge chiaramente è che oltre alla flotta di Stato i ministri utilizzino anche vettori privati. Ma chi paga?». Un quesito che rimane a mezz'aria malgrado sia stato definitivamente chiarito, da una recente sentenza del tribunale militare, che le informazioni sui voli effettuati dalle istituzioni governative non sono classificati né come sensibili né come riservati.

Commenti

Romolo48

Lun, 11/09/2017 - 10:05

Squallido politicante destinato all'estinzione.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 11/09/2017 - 12:38

perchè è forse italiana la Sicilia La avete rubata ai musulmani e agli arabi...

Ritratto di italiota

italiota

Mer, 13/09/2017 - 08:17

domanda: ma quando era ministro del governo Berlusconi i voli non li faceva?

routier

Mer, 13/09/2017 - 08:17

Corteggiare Alfano per un pugno di voti mi pare una azione in perdita. Politicamente é finito. I suoi nostalgici ne prendano atto.

moichiodi

Mer, 13/09/2017 - 08:24

È partita la macchina del fango...

Trattore

Mer, 13/09/2017 - 08:28

w alfano e la sua spiccata voglia di prendere il volo

Iacobellig

Mer, 13/09/2017 - 08:29

CON LE TASSE PAGATE DAGLI ITALIANI, PER PROPAGANDA PD. VERGOGNATI!

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mer, 13/09/2017 - 08:30

Non sapevo ci fosse un'Ambasciata Italiana in Sicilia!

DRAGONI

Mer, 13/09/2017 - 08:38

POICHE' CONOSCE SOLO LA LINGUA SICILIANA E RELATIVA GESTUALITA'. VOLANDO IN ALTRI LIDI NON SI SENTE A SUO AGIO.

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 13/09/2017 - 08:39

È mai possibile che tra le alte cariche governative, non ci siano controlli sugli sprechi inutili di alcuni lavativi che si nascondono tra i ministri??? """QUELLE PERSONE, CHE DOVREBBERO PORTARE L`ESEMPIO"""???

carpa1

Mer, 13/09/2017 - 08:40

Visto che, come ministro degli esteri, dovrebbe volare all'estero ma non lo fa, accontentiamolo: scissione del nord e poi voli quanto vuole dal Po in giù ma a spese sue o dei suoi compari.

Ritratto di .iTagliafrica.

.iTagliafrica.

Mer, 13/09/2017 - 08:44

voli all'estero, in sicilia, da seimila all'ora, chissà se ne vale 5 di minuti

Ritratto di AdrianoAG

AdrianoAG

Mer, 13/09/2017 - 08:50

franco-a-trier_DE, sei semplicemente un pezzo d'ignorante che eguali non ne esistono.

miu67

Mer, 13/09/2017 - 08:53

Politicante senza ritegno, squallido e incapace. Tutti speriamo e ci auguriamo che sparisca presto.

un_infiltrato

Mer, 13/09/2017 - 09:08

Se è vero quanto ho letto, che questo elemento si vergogni.

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 13/09/2017 - 09:10

Alfano, ministro degli Esteri che vola soltanto in Sicilia...GIUSTAMENTE ESSENDO UN TERRITORIO D'OLTREMARE,PROPAGGINE AFRICANA,esplica il suo compito!! ;-)

antipifferaio

Mer, 13/09/2017 - 09:12

E' tutto casa e...pagnotta...

Boxster65

Mer, 13/09/2017 - 09:13

D'altronde l'unica lingua straniera che conosce Half-ano è il siculo!!

Ritratto di john galt

john galt

Mer, 13/09/2017 - 09:26

SAREBBE DA INTERDIRE CHI LO VOTA .... UN LOSCO FIGURO .. CON AMBIZIONI IPERPERSONALI. UN DANNO AL PAESE.

Augusto9

Mer, 13/09/2017 - 09:37

I nostri (purtroppo) politici sono dei personaggi squallidi. Qualcuno addirittura più degli altri. alfano poi li batte tutti!

babilonia

Mer, 13/09/2017 - 10:07

Solo qualche mese di pazienza ancora...

LUPOlu2237

Mer, 13/09/2017 - 10:20

Se per quello la Sicilia è stata occupata anche dai Normanni,ma ancor prima dai Romani e prima ancora dai Greci con influenze Fenice.Mai sentito parlare di Magna Grecia?Caro franco-a-trier DE mi sembri un po Teutonico oltre ad ignorare la storia italiana;Sappi allora che tanto l'Italia del nord,Francia Germania e tutto il nord ed est europa fu occupato da tribù di origine Celtica .A volte meglio tacere anzi chè dire corbellerie

Renee59

Mer, 13/09/2017 - 10:36

OPPORTUNISTA FINO IN FONDO.

kinoman

Mer, 13/09/2017 - 11:06

E' un serpente velenoso schizzato da chissa' quale inferno, a pulire i gabinetti mettetelo

exsinistra50

Mer, 13/09/2017 - 11:08

Secondo me sono gli ULTIMI VOLI

cameo44

Mer, 13/09/2017 - 11:13

Alfano vola in Sicilia? si vede che i Siciliani hanno la memoria cor ta Alfano come tanti altri ha fatto sempre tante promesse ma mai man tenute basta vedere la zona di Agrigento suo feudo in quale stato è ridotta perennamente senza acqua la viabilità da terzo mondo e tanto altro ancora ma pultroppo non è la sola zona di Agrigento ma tutta la Sicilia a soffrire a culmine dei tanti disaggi la dismissione dei treni a lunga percorrenza con l'assordante silenzio dei politici Siciliani in Primis questo Alfano che ricopre abusivamente incarico di prestigio

schiacciarayban

Mer, 13/09/2017 - 11:19

Ma questa gente non si vergogna guardandosi allo specchio? Non si vergogna con amici (ne avrà?) e parenti? Gente come Alfano (e ce ne sono tanti tra i politici) è senza ritegno, veramente vergognosi. Ma non si trova un modo di selezionare meglio la classe politica?

g.ringo

Mer, 13/09/2017 - 11:58

Ma sì, cosa volete che siano 6.000 euro l'ora. Corrispondono grosso modo a 170 immigrati al giorno, di quelli che faceva venire a frotte senza ritegno alcuno e minacciando di trasferimento i vari prefetti riottosi ad accogliere senza fiatare tutta l'Africa. Tutto in funzione della sua personalissima campagna elettorale nella terra degli arrivi e dei Cara di Mineo. Quando poi decidono di indagare a fondo sui Cara di Mineo per scoperchiare il fango e le porcherie è ormai troppo tardi. Altro che chiudere la stalla quando sono scappati i buoi. "Noi salviamo vite, noi!" Proposta per Arfano: chiudere Ap e formare il nuovo finto partito Noi Salviamo Vite!

tosco1

Mer, 13/09/2017 - 12:10

Alfano ha accuratamente e furbescamente preparato ed effettuato l'entrata in politica usando un certo carro.Ora penso che stia continuamente andando in Sicilia a preparare la sua inevitabile uscita. Un bel ciaone se lo merita ampiamente.

antonio54

Mer, 13/09/2017 - 12:31

Questo è un'altro campione scoperto da Berlusconi. Che ne avesse azzeccata mai una...

giovanni PERINCIOLO

Mer, 13/09/2017 - 12:57

Semplice, alf-Ano non vola là dove lo porta il cuore, vola sempre là dove cerca la riconferma della poltrona!

mazzarò

Mer, 13/09/2017 - 12:57

Ricordiamoci che Alfano è un prodotto di Berlusconi, come verdini razzi cesaro minetti schifani cicchitto lupi lorenzin carfagna e compagnia cantante! Tutte persone di alto profilo mica come quegli incompetenti dei 5s. Deelfino curiooso.

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 13/09/2017 - 13:19

Per forza, in Sicilia tiene gli "amici", nel resto del mondo nessuno lo considera, anzi lo schivano.

Ritratto di orione1950

orione1950

Mer, 13/09/2017 - 13:31

Questo mio vecchio commento non mi é stato pubblicato su un articolo dallo stesso soggetto.Lungi da me prendere le difese del traditore. Peró mi pongo una domanda. Se dovesse spostarsi per motivi personali o del suo partito, essendo il ministro degli esteri, dovrebbe utilizzare i mezzi di trasporto pubblici? Come si farebbe per protegger il ministro, che normalmente é scortato, e la corte dei suoi collaboratori? Io credo che notizie del genere sono la causa del discredito dei politici. I politici nostrani e quelli stranieri lo hanno sempre fatto ed oggi si grida allo scandalo come fanno quelli del m5s. E' questa la causa del fatto che abbiamo non politici in parlamento. Poi ci lamentiamo che i tecnici ci governano e che non abbiamo statisti (che non é il caso di angelino il traditore).

Popi46

Mer, 13/09/2017 - 13:40

@antonio54- vero,Berlusconi si è circondato da quacquaracqua' (Angelino non è il solo), ma lei mi saprebbe citare una classe politica dignitosa e propositiva, al momento votabile in Italia? Le sarei grata per il suggerimento. E non mi citi Gentiloni,pesciolino di terza fila da sempre a galleggiare a pelo d'acqua,quasi immobile per non dare fastidio,ma prontissimo ad acchiappare qualsiasi opportunità. Per non parlare del comico

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Mer, 13/09/2017 - 14:04

Peccato che questi esseri immondi non paghino mai per le loro malefatte. Speriamo nella giustizia Divina!

g.ringo

Mer, 13/09/2017 - 14:16

@ mazzarò- Tutto vero, tranne però Razzi (copyright di Di Pietro). Comunque tutti quelli citati possono allegramente competere con i profili dei 5s, escludendo pure la Raggi (ormai fuori quota) ma mettendo dentro il papabile sgrammaticato per palazzo Chigi Di Miao, le cui competenze farebbero accapponare la pelle perfino a un pollo...Per non parlare delle competenze del cosiddetto DiBa. Resta invece il fatto che il carrierista Arfano è al 100% opera di B. che per questo andrebbe ingalerato a vita e buttata la chiave in qualche discarica.

dagoleo

Mer, 13/09/2017 - 15:17

Io proporrei un bell'accertamento da parte della Corte dei Conti. A quale scopo tutti quei viaggi e come si giustificano? Non solo questo fa il voltagabbana una volta eletto tradendo i suoi elettori, usa anche mezzi e personale dello stato per i suoi interessi elettorali. Uno schifo totale. Ci vedremo alle prossime elezioni. Vedremo quanto voti prenderai.

antonio54

Mer, 13/09/2017 - 17:52

Popi46: lei per il semplice fatto che nel suo post cita Gentiloni, evidentemente non mi conosce. Io amo l'ordine e la sicurezza, tanto per essere chiari. Qui non devo citare nessun politico da prendere come esempio, in quanto non se ne salva uno. Tornando a Berlusconi, purtroppo le ha sbagliate tutte a mio avviso e continua imperterrito negli errori, tutto qui...