È allarme per le chiese "obiettivi sensibili". La polizia ammette: "Impossibile presidiarle"

Statue vandalizzate, basiliche profanate e anche l'attacco ai due frati a Roma Pochissimi i luoghi di culto sorvegliati costantemente dalle forze dell'ordine

Profanate, vandalizzate, depredate. Le chiese italiane sono l'ultimo simbolo della nostra civiltà e delle nostre radici sotto attacco, abbandonate a se stesse. Se non è un terremoto a minarne le fondamenta, ci pensa uno psicolabile di turno, come quello che due sere fa ha fatto irruzione nella basilica romana di Santa Maria Maggiore nel centro della Capitale - ferendo con un coccio due sacerdoti sotto gli occhi increduli e impauriti dei fedeli.

Il terrore si diffonde anche nei luoghi della fede. Dove è stato già sparso fin troppo sangue e dove è ancora troppo fresco il ricordo dell'assassinio di padre Jacques Hamel sgozzato da due estremisti islamici nella chiesa francese di Saint-Etienne du Rouvray. Era il luglio 2016 quando a seguito di ciò si innalzò il livello di guardia anche nelle chiese presenti sul territorio italiano, complice anche un video dell'Isis che minacciava l'arrivo dei soldati del Califfato a Roma. E così, oltre a estendere l'area di massima sicurezza attorno la basilica di San Pietro anche ai Bastioni di Michelangelo, pure altri obiettivi religiosi in varie zone della città, comprese le periferie, passarono sotto stretta sorveglianza. Era il periodo del Giubileo e a Roma l'allerta era già al massimo grado. Ma controllare le oltre 900 chiese capitoline e le 66mila presenti in tutto il territorio italiano è un'impresa impossibile. Servirebbero degli eserciti e, come denuncia il segretario del Sap Gianni Tonelli, «pochissime vengono costantemente sorvegliate dalle forze dell'ordine, in pratica solo le grandi basiliche, mete di pellegrinaggio, e poche altre chiese di interesse turistico» e «con gli uomini che abbiamo a disposizione sarebbe impossibile».

Insomma, l'allerta terrorismo vige per tutti quei luoghi affollati, ma non ne è stata diramata una specifica per i luoghi di culto. Tra l'altro basta ripercorrere le cronache degli ultimi mesi per rendersi conto che le chiese sono prive di ogni tipo di meccanismo di difesa. Nell'ottobre scorso, un ghanese ha sfregiato, nell'ordine, la basilica dei Santi Silvestro e Martino ai Monti danneggiando una statua; la Basilica di Santa Prassede, danneggiandone altre due; la basilica di San Vitale e la chiesa di San Giovanni in piazza dell'Oro prima di essere finalmente arrestato. A luglio, l'allora ministro Angelino Alfano ha espulso due marocchini: il primo aveva scagliato a terra un crocifisso settecentesco nella chiesa di San Geremia a Venezia, il secondo aveva fatto irruzione in chiesa urlando contro i fedeli e contro la religione cattolica. A Chieti è stata decapitata una statua raffigurante il Cristo fuori dalla chiesa di San Francesco Caracciolo e in una parrocchia del Salernitano due uomini incappucciati hanno legato il sacerdote a una sedia prima di saccheggiare tutti gli oggetti di valore. Senza considerare poi gli innumerevoli furti delle elemosine che vengono denunciati a ogni piè sospinto. I nostri crocefissi sono indifesi.

Commenti
Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Lun, 09/01/2017 - 08:28

Ma come è impossibile presidiare le chiese??? Ma se il sedicente esperto pd in sicurezza fiano ha più volte ribadito che basta far passare una "volante" davanti agli obiettivi sensibili ogni quarto d'ora e la sicurezza è garantita. Un'altra pallata komunista. Ben venga che se ne accorgono, la verità è che non sono in grado di garantire alcune sicurezza, ma perseverano nell'errore di vietare ai cittadini che vogliono difendersi di farlo. Ci sono tanti ex militari e cittadini in grado di usare le armi che andrebbero utilizzati come ausili di polizia, ma la sinistra protegge da sempre i criminali.

Ritratto di Situation

Situation

Lun, 09/01/2017 - 08:36

una proposta una (che cmq NON è provocazione): cari (si fa per dire) cattolici, riesumate le Vs. Brigate Liturgiche e provvedete VOI alla guardia e alla custodia dei VOSTRI luoghi di culto e preghiera. Magari chiedete un po' d'aiuto (€€€) al Papocchio gaucho. I nostri soldati sopratutto quelli di leva non meritano di essere messi in pericolo per le VOSTRE fantasie cristianeggianti

ilbarzo

Lun, 09/01/2017 - 09:13

I governi di sinistra voluti dal vecchio comunista Napolitano, hanno ormai raggiunto il loro scopo:Quello di far diventare l'Italia musulmana.Il Cristianesimo è una religione ormai passata, naturalmente anche per il silenzio ed il consenso della Chiesa e dei Vescovi.

Angelo664

Lun, 09/01/2017 - 09:32

Giusto, impossibile e troppo costoso. Catturare e spedire al mittente ceti personaggi invece è fattibilissimo, certo non consegnando il foglio di via e poi dandogli 15 gg per andarsene. Una follia, se uno è illegale da noi lo è da subito per cui lo incarcero in attesa di espulsione perché non mi fido. Poi vanno cambiate le leggi. Fuorilegge chi è musulmano. Se professi i mostri interesse per gli estremisti, via subito. Ne vorrei veder partire un 10 mila al mese.

alberto_his

Lun, 09/01/2017 - 10:04

Non vedo la necessità di presidiare i luoghi di culto, eccezion fatta per quelli maggiori nelle città più grandi. Sarebbe il caso di eliminare o minimizzare il rischio alla radice, invece di militarizzare la società civile con assoldati pubblici e/o privati.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 09/01/2017 - 10:08

La polizia ammette: "Impossibile presidiarle" Vuol dire che ce ne faremo una ragione,oltretutto. cecco, non dice che bisogna sotomettersi alla "gioviale esuberanza" dei muslims e accoglierli con ammoreee?

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Lun, 09/01/2017 - 10:40

Sino ad or aa parte pazzi e squilibrati nessuno ha attaccato le nostre chiese. La cosa ,miserabile sono i continui attacchi, che ormai giornalmente avvengono verso il Papa, grazie anche ai vostri articoli mirati, da parte dei vostri idioti commentatori, che insultano il Santo Padre . Commenti che regolarmente vengono pubblicati mentre si censura chi come me lo sostiene e lo apprezza per il suo operato e le sua parole. Da l'altro ieri non ho visto nessun accenno a quanto la Papa Francesco e la chiesa, supplendo le istituzioni, sta facendo per i senzatetto, Di quello nemmeno un accenno Voi fate articoli su un neologismo del Papa, quello sui e giù un mare di insulti dai vostri scriteriati e quelli li pubblicate con molto piacere. Ma cosa pensate di ottenere??

Ritratto di Nonnina

Nonnina

Lun, 09/01/2017 - 11:06

Era dai tempi dei saccheggi/violenze nelle Chiese dei massoni francesi e dei massoni risorgimentali che non si vedevano situazioni così. Comunque i poliziotti sarebbero ben lieti di sorvegliare le Chiese piuttosto che certi luoghi, è solo una questione di scelta dei vertici della polizia

Ritratto di blackcat51

blackcat51

Lun, 09/01/2017 - 11:08

beh non vedo il problema, ce sempre la guardia svizzera.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Lun, 09/01/2017 - 11:12

La soluzione? Semplicissimo; si chiudono tutte le chiese, tutte le moschee e tutte le sinagoghe.

Koch

Lun, 09/01/2017 - 11:22

Che bisogno c'è di presidiare le chiese? Sono i preti stessi che le aprono a tutti, si vergognano di esporre i presepi e sono felici di porgere l'altra guancia anche ai terroristi! Se poi qualcuno le depreda degli oggetti di valore la chiesa e i suoi ministri dovrebbero ugualmente essere felici di avere fatto della beneficenza!

piazzapulita52

Lun, 09/01/2017 - 11:52

Gli sta bene alla chiesa! E' giusto che anche loro debbano pagare per una loro scellerata propaganda che ha permesso un'invasione di clandestini africani che sta provocando un disastro mai visto prima! Vero sig. bergoglio (con la b volutamente minuscola!)? Che si arrangino da soli!

gls

Lun, 09/01/2017 - 12:18

finché si trovano dei commentatori tanto a corto di cervello questi 'assaltatori' voluti dal governo e dai grandi amici dell'italia, vedi usa (obama e clinton), gb (che non è il grande gino bramieri, ma fanno ridere lo stesso), f e d, assieme al resto dell' ue (che non è il pianto di un bambino, ma fa piangere lo stesso), non guarderanno in faccia a nessuno, anzi, si, basterà un tratto somatico pseudo-occidentale e... via la gola (ma va bene così, con questo freddo risparmiamo gli sciroppi per la tosse).

VittorioMar

Lun, 09/01/2017 - 12:24

...sono problemi che riguardano un altro STATO::CI PENSERANNO I PARROCI E, SE RIESCONO ANCORA A TROVARLI ,QUALCHE PARROCCHIANO.!!!!

Una-mattina-mi-...

Lun, 09/01/2017 - 12:42

Come se IL PROBLEMA FOSSE PRESIDIARE LE CHIESE, sono le case degli italiani quelle in balia delle orde impunite

MilanoMerano

Lun, 09/01/2017 - 13:00

Cosa si aspettavano da questi trogloditi, che le chiese le pulivano in gratitudine?

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 09/01/2017 - 13:03

Il papa nero ha aperto all'Islam, la "religione sorella" (per lui), evidenziando falsità o ignoranza, o forse entrambe. Ci domandiamo speranzosi quando se ne tornerà in Argentina, dato che nel bel paese cresce l'insofferenza verso il suo amore per l'Islam e per i fatti suoi. Intanto prosegue la vendita delle sue "misericordine" (sono rosari, per chi non lo sa): se ne possono comprare 15, se non ne è aumentato il numero: costavano più di 100 euro, ma può essere che con la svalutazione strisciante lui abbia alzato il prezzo.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Lun, 09/01/2017 - 13:36

Ma dai!!!!! l'argentino sarà contento.Fino a domani(intenzionale) ha fatto finta di non vedere e adesso che dirà????????????????

Malacappa

Lun, 09/01/2017 - 13:39

Che le protegga il vaticano.

gls

Lun, 09/01/2017 - 15:58

@02121940 mai visto una misericordina a 100€, questa è proprio una gran BALLA!

PerQuelCheServe

Lun, 09/01/2017 - 18:15

Nelle chiese ci vanno degli esseri umani, che dovrebbero poterci andare in pace e tranquillità come quelli che vanno al cinema, al bar e nei centri commerciali. Non dico oltre, perché se dovessi esprimere quello che penso dei commenti di questo articolo scenderei in oscenità tali da far arrossire persino un'intero plotone di militari.