Capalbio non bada a spese (ma si risparmia i profughi)

Nei parcheggi si affollano Porsche e Bmw, i party sono all'ordine del giorno, le spiagge sono piene. E i problemi dell'Italia? Sono altrove

Piccola Atene, come filosofeggiava il professor Asor Rosa? No, chiamatelo «Piccolo Aniene», nel senso di dépendance dell'esclusivo Circolo Canottieri Aniene di Roma. Questa è oggi Capalbio, un tempo ridotta dell' intellighenzija sinistrorsa della Capitale e ora specchio dello stato di salute della mejo classe dirigente italiana.

Certo, dopo aver visto Rimini alle prese con l'emergenza immigrati e Sabaudia infestata da bande di ladri, qui le cose vanno molto meglio. Problemi non sembrano proprio essercene e la vita scorre tranquilla. Anzi, all'«Ultima Spiaggia», il lido radical chic dei sinceri democratici, non è rimasta nemmeno una sdraio libera. Tutto pieno. Nel parcheggio si affollano le Porsche, le Audi e le Bmw. Se ci si vuole far notare, ci si presenta con un Maggiolino d'antan tinteggiato con colori sgargianti. Gli habitué ci sono sempre: l'ex presidente di Cassa Depositi e Prestiti e ora consulente del premier Renzi, Franco Bassanini, con la moglie Linda Lanzillotta, e il figlio dell'ex capo dello Stato, Giulio Napolitano. Ieri mancavano all'appello Francesco Rutelli con la consorte Barbara Palombelli. Assenti giustificati: l'ex vicepremier era ospite del dibattito di Omnibus .

Qui del Peripato non è rimasto assolutamente nulla. I discorsi sono quelli di una spiaggia qualunque. Anzi, c'è molta meno politica (Marino e Crocetta sono dei perfetti Carneade) e molto più realismo tipo «l'anno prossimo non so dove mandare i pupi a scuola, signora mia!». Anche nelle letture sotto l'ombrellone Repubblica non domina più come una volta e compaiono persino le ristampe di Dylan Dog . Sul Giornale pende sempre una damnatio , ma forse qualcuno l'ha lasciato in auto per non farsi notare.

Sarà l'effetto del renzismo. Quest'anno si sono visti persino l'onnipotente Marco Carrai (anima nera del giglio magico) e il numero uno del Fondo Algebris, Davide Serra. Per Bassanini è un po' una nemesi, ma qui si stanno insediando i nuovi vertici della Cdp: sia il presidente Claudio Costamagna con la compagna Alberica Brivio Sforza che l'amministratore delegato Fabio Gallia con la sua famiglia. Qualcosa sta cambiando. Non c'è nemmeno una petizione contro l'asfalto della nuova Tirrenica Livorno-Civitavecchia. L'ecologismo è démodé e poi, vuoi mettere, con l'autostrada si arriva prima sia da Roma che da Milano. L'unico stimma di sinistra è rimasto l'accoglienza verso gli ambulanti abusivi: sono tutti benvoluti e in giro non ci sono vigili.

Ecco perché la narrazione di Capalbio e dell'Argentario non può prescindere dall'elenco dei party dell'estate e dei vip che, più o meno stabilmente, si fanno vedere in giro stile Dagospia . La festa per i 90 anni di Giorgio Napolitano nell'appartamento di rappresentanza in dotazione al presidente del Senato Piero Grasso. Presenti, tra gli altri, Renzi, Boschi, D'Alema, Casini ed Eugenio Scalfari. Che qui vicino ha pure il suo editore l'Ingegner Carlo De Benedetti che ha celebrato il genetliaco della consorte Mita. I party più belli sono quelli del presidente di Sator Immobiliare, Carlo Puri Negri. Quest'anno ha persino «prestato» la sua tenuta al capo delle riassicurazioni Aon, Carlo Clavarino, per il diciottesimo della figlia: 500 invitati tra i quali anche l'ad di Mediobanca Alberto Nagel e il presidente di Telecom Giuseppe Recchi. Segue a ruota Jacaranda Caracciolo Falck che assieme al compagno Gaetano Micciché, presidente di Banca Imi, ha organizzato un evento nella tenuta ereditata dal padre, il principe Carlo.

Un tempo questi lidi osannavano il mito pacifico del progressismo con Michelangelo Antonioni, Lucio Villari e Giacomo Marramao. In ogni cenacolo non si risparmiavano strali al Cavaliere. Oggi qui sono di casa due colonne di Mediaset come Barbara d'Urso e Paolo Bonolis (che però sotto l'ombrellone s'è dilettato, come d'ordinanza, con un saggio di Zygmunt Bauman) e la top model Kate Moss. Si direbbe che manchi solo Silvio Berlusconi, ma a lui tutto ciò che ha una nuance di Botteghe Oscure farebbe sicuramente venire l'orticaria.

Commenti
Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Lun, 27/07/2015 - 09:48

Il prefetto di Grosseto mica è scemo, ci tiene al suo posto.

Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 27/07/2015 - 09:52

Ma voi della Redazione, potete fare una riunione interna e decidere di non chiamarli più migranti, profughi, vite salvate in mare, richiedenti asilo, risorse, disperati ecc ecc... ma più semplicemente con il loro vero nome, ovvero INVASORI CLANDESTINI? Grazie.

maurizio50

Lun, 27/07/2015 - 09:54

Ed in questo "magnifico" Paese governato dai Cattocomunisti, con i quattrini dei pensionati a 500 Euro al mese, dobbiamo pure far godere le giuste vacanze a tutti i sopra indicati mantenuti del regime dei Compagni; gente che porta a casa ognuno 300.000 Euro l'anno , quale compenso per non aver fatto un accidente per quarant'anni di fila!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

James Cook

Lun, 27/07/2015 - 10:15

Perchè non un articolo su Porto Cervo o Viareggio?

Ritratto di giangol

giangol

Lun, 27/07/2015 - 10:23

ancora con sti profughi! SONO CLANDESTINI, FOTTUTI CLANDESTINI INVASORI

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 27/07/2015 - 10:32

#maurizio50 Beh, qualcosa hanno fatto. Hanno ridotto l'Italia ad un enorme immondiziaio multietnico e gli italiani ospiti in casa propria.

Ritratto di filatelico

filatelico

Lun, 27/07/2015 - 10:51

Capalbio è la capitale dei radical chic ovvero milionari che si pentono di avere troppi soldi !!! Sono spesso immeritati come quelli del veterocomunista Napolitano giorgio!!!

Libertà75

Lun, 27/07/2015 - 11:23

State per caso affermando che il PD è un covo di razzisti e classisti che non vogliono gli immigrati dove vanno a passarsi le vacanze? Siete sicuri di quello che volete far intendere? Perfavore qualcuno di sinistra che smentica il razzismo dei loro padroni intervenga subito nel dibattito!

Mobius

Lun, 27/07/2015 - 11:44

Fulgido esempio di comunismo "intelligente"...

corto lirazza

Lun, 27/07/2015 - 11:49

Pensa quante facciedakulo si deve sorbire un tassato italiano che andasse in ferie a Capalbo! Molto meglio Pinarella di Cervia!

gneo58

Lun, 27/07/2015 - 12:16

su su coraggio tra poco potremo andare in vacanza senza avere attorno tutti questi parassiti, basterà scegliere un paese Africano a caso....

kayak65

Lun, 27/07/2015 - 12:26

a capalbio ci vanno SOLO gli eletti e dinastie varie. gli elettori meglio conosciuti come caproni rossi sono interdetti da questi lidi come I clandestini. la similitudine tra le ultime due caste e' notevole. non la loro stupidita'. I primi a manifestare e pagare tasse I secondi a vivere a sbafo grazie alle logiche finto proletarie dei frequentatori delle spiaggie di capalbio appunto che decidono come spremere ancora gli italiani tra un bagno in mare e un party serale

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Lun, 27/07/2015 - 12:58

Normale, i radicalshic pensano sempre ai poveri mentre degustano crostacei e bevono champagne, è il loro mestiere, ci pensano tutti giorni anche quando sono in bagno e se hanno la diarrea ci pensano anche più volte al giorno, ci pensano ma non vogliono mescolarsi con loro specialmente nella loro spiaggia privata dove parlano e "risolvono" i problemi dell'umanità e debbono farlo senza essere disturbati.

Ritratto di frank60

frank60

Lun, 27/07/2015 - 13:24

Mandateli a Capalbio....che stanno bene,aria buona,mare,terme....