Alta tensione nel governo E Conte pensa a un partito

Cala il gelo tra Di Maio e il premier. Il professore viene accusato di aver indebolito i 5 Stelle. E spunta uno scenario inedito

Il dopo Abruzzo è difficile da digerire. Il Movimento Cinque Stelle è letteralmente crollato lasciando una prateria al centrodestra che di fatto ha trionfato alle Regionali. Un segnale chiaro: i grillini non hanno capitalizzato gli otto mesi di governo in compagnia della Lega. L'esecutivo invece fa bene al Carroccio che si trova lanciato verso le Europee con il traino importante di tutto il cetrodestra unito. Fin qui il quadro di quanto accaduto ieri. Ma in serata l'analisi dei costi benefici sulla Tav ha ulteriormente agitato le acque pentastellate che vorrebbero usare il "no" alla Torino-Lione per mettere con le spalle al muro la Lega e gudagnare consensi. Innanzitutto va chiarito che focalizzare la battaglia di governo sulla Tav per i grillini potrebbe rappresentare un rischio elevatissimo: la Lega potrebbe approfittarne per rompere il patto con i 5 Stelle. E con un governo debole e al capolinea di certo, visti i risultati del centrodestra in Abruzzo, i penatstellati sarebbero spacciati. Uno scenario che innervososce e non poco i due leader del Movimento, Di Maio e Di Battista. Ora è caccia alle streghe. Trovare il colpevole di quanto non ha funzionato in questi primi mesi di governo. E i grillini indicano nel professor Conte il principale responsabile della caduta pentastellata. Si tratta di un premier indicato dai grillini e in teroria avrebbe dovuto rappresentare i Cinque Stelle a Palazzo Chigi.

Ma a quanto pare il premier, come riporta ilMessaggero, sta giocando una partita nel suo campo. Consiglia di proseguire i lavori della Tav, è garante dei rapporti col Colle e non pare più allineato sulle posizioni pentastellate. Da questo quadro potrebbe emergere l'idea (per ora solo una suggestione) di provare il salto: un partito in proprio con Conte al comando. Secondo alcune indiscrezioni il Prof non ha alcuna intenzione di tornare in università, la politica è un palcoscenico che lo attrae. E così spunta l'ipotesi, sempre secondo quanto riporta il Messaggero, di un movimento "riformista" che possa abbracciare tutti i neoeletti che in questa legislatura si sentono ai margini ad esempio del Movimento. In tanti si lamentano: "Ci trattano come schiacciabottoni". Parole che pesano e che potrebbero dare il via a manovre di palazzo con un nuovo soggetto politico a firma Conte. È ormai noto che il rapporto tra il premier e i pentastellati di governo è ormai alla frutta e dunque ci potrebbe essere lo spazio per un nuovo ruolo per il premier. Conte in realtà gode della stima di Salvini che lo considera un antidoto all'ala ortodossa grillina. Insomma il Prof diventato premier per caso potrebbe tentare la strada della poltica (quella vera). L'ultima volta però con Monti il risultato è stato disastroso...

Commenti

Mr Blonde

Mar, 12/02/2019 - 09:59

il partito di COnte altro non sarebbe che il tentativo, riuscito, di dirottare parte dei deputati 5S verso il centrodx; il premier, immagino di fantasticare un pò, fu selezionato apposta per tale operazione, far logorare con calma i comunistellati e dare vita, dopo le europee, a un centro dx dove il centro sia rappresentato da FI e appunto da Conte. Fantapolitica?

schiacciarayban

Mar, 12/02/2019 - 10:10

Crollo in Abruzzo - Fatto!

SpellStone

Mar, 12/02/2019 - 10:27

Ma deve essere un lettore a ricordare che questa legislatura andrà ad eleggere il Presidente della Repubblica... che ovviamente non sara' mai piu' nella storia del PD ma difficilmente potra essere di Lega o M5S... Chi rimane? qualcuno con qualche lapsus freudiano?

DaniPedro

Mar, 12/02/2019 - 10:28

...ci voleva proprio un altro partito...

Marcolux

Mar, 12/02/2019 - 10:38

Vali poco anche come insegnante... stai buono, buono!

rudyger

Mar, 12/02/2019 - 10:39

Conte dovrebbe fare un discorso serio a Di Maio: o i 5S cambiano tattica o lui appoggerà Salvini e si porterà appresso mezzo 5S. I principii li hanno inventati gli uomini e i tempi e le generazioni. Solo le leggi fisiche sono immutabili.

giove4

Mar, 12/02/2019 - 11:29

Fatevi prendere per mano da Salvini ... rischiate di perdervi nel pantano dove siete. Non vi serve un capro espiatorio, basterà che leviate il microfono ai compagni Fico e Di Battista

cameo44

Mar, 12/02/2019 - 11:36

Conte come il Peof. Monti? anche lui pensa a un suo partito? fallirà come ha fallito Monti gli Italiani non sono così stupidi come pensa no molti politici questi salti e a voler a tutti i costi un proprio partito non è gradito capisco che la politica attira molto ma non per passione come diceva Dalema ma perchè rende molto di più di qualunque attività leggasi i tanti privilegi Auto blu scorte aerei, treni teatri e quantaltro gratis e in prima fila

gianrico45

Mar, 12/02/2019 - 11:50

Salvini con la sua vittoria non ha indebolito il governo, lo ha blindato. Possibile che non riusciate a capirlo

agosvac

Mar, 12/02/2019 - 12:06

Molto rischioso per Conte. Come dice giustamente l'articolo , l'ultimo che ha provato una scelta simile è stato severamente punito dal voto. C'è da dire che in questo modo Conte dirotterebbe parte dei voti grillini su di lui favorendo ulteriormente la Lega di Salvini.

Antenna54

Mar, 12/02/2019 - 12:21

Ma perché non torna a lavorare come insegnante? Forse ci riesce ancora a guadagnarsi la pagnotta come tutti i normali cittadini.

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Mar, 12/02/2019 - 12:37

"Cose da pazzi"!

Libero 38

Mar, 12/02/2019 - 16:52

Conte la sola cosa che dovrebbe fare prima di formare un nuovo partito e' chiedere il miracolo a Santo Padre Pio che mozzarella lo nomini senatore a vita per evitare la figuraccia che fece monti quando fu prima nominato senatore a vita dal kompagno napolitano e la figuraccia del suo governo poi.

Happy1937

Mer, 13/02/2019 - 07:16

Conte ha gia’ fatto tanti danni che non e’ proprio il caso di lasciargliene fare altri. Il suo partito, che e’ poi anche quello del Cardinale impiccione, finira’ certamente ancor piu’ in basso di quello di Grasso e Boldrini.