Altra figuraccia per l'Italia: via l'unico italiano dal gabinetto di Juncker

L'Italia non ha più rappresentanti nel gabinetto di Jean Claude Juncker

L'Italia non ha più rappresentanti nel gabinetto di Jean Claude Juncker. L'esperto giuridico Carlo Zadra si è dimesso dopo che il capo di gabinetto Martin Selmayr ha affidato le sue mansioni al britannico Michael Shotter. Un fatto che viene considerato "inaccettabile" da Sandro Gozi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri con delega agli affari europei.

Si tratta dell'ennesima figuraccia per l'Italia che perde proprio l'uomo che aveva le deleghe su migrazioni, giustizia e affari interni. Le sue dimissioni sono maturate dopo una serie di scontri cominciati già all'inizio del 2015, caratterizzati dai "modi dispotici" del tedesco Selmayr che in dicembre ha così deciso di nominare Shotter "esperto giuridico senior" mobbizzando di fatto Zadra. Questo avvicendamento è avvenuto prima di Natale, dopo il duro confronto tra il premier Matteo Renzi e la cancelliera Angela Merkel nel Consiglio europeo del 17 e 18 dicembre.

"Carlo Zadra è un ottimo funzionario, che conosco dai tempi in cui era al gabinetto Reding e con cui ho sempre lavorato molto bene" ha detto Gozi che già ieri ha fatto richiesta a Selmayr affinché la casella mancante nel gabinetto del presidente della Commissione europea resti italiana. "Juncker - conclude Gozi - non ha nessun obbligo giuridico di avere determinate nazionalità nel suo gabinetto. Ma iniziare il 2016 senza un italiano non faciliterebbe certo i rapporti con l'Italia. Ancora una volta è una questione di opportunità politica". Il problema della nazionalità, ora, potrebbe non risolversi favorevolmente per l'Italia in quanto i funzionari sono formalmente indipendenti dai paesi di origine.

Annunci

Commenti

gcf48

Mar, 05/01/2016 - 19:47

non conosco il caso ma una cosa è certa : usciamo dall'europa !!!!!!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 05/01/2016 - 19:51

se ne è andato l'ultimo stro.nzio

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mar, 05/01/2016 - 20:26

Tutti sti gabinetti cominciano a puzzare ci vogliono tonnellate di WC NET per sturarli!

Ritratto di padreSnaturato...

padreSnaturato...

Mar, 05/01/2016 - 20:56

strano, eppure di politicanti itaglioti degni (del gabinetto) ce ne sono tanti

forbot

Mar, 05/01/2016 - 21:14

Se ci fosse stato M. D'Alema a quel posto, sicuramente non si sarebbe fatto cacciare. Non sappiamo mettere gli uomini giusti, al posto giusto.

areolensis

Mar, 05/01/2016 - 23:11

No, caro Juncker; no, caro Selmayr, non ce la farete mai! State facendo davvero di tutto per far capire che cos’è l’UE e chi comanda in Europa, ma con i piddini non ce la farete mai: continueranno sempre a negare l’evidenza!

elio2

Mer, 06/01/2016 - 00:11

L'ennesima prova provata che l'abusivo bulletto di periferia stà portando il nostro Paese alla distruzione totale, non abbiamo nessuna considerazione da parte dei nostri, o meglio da parte di coloro che dovrebbero essere nostri partners grazie al servilismo della nullità che ci rappresenta ci tengono utili solo mantenere clandestini, pagare le assurde multe Europee e dare soldi che non ci saranno più restituiti.

eureka

Mer, 06/01/2016 - 00:21

A forbot: finché al governo si installa gente non votata dagli Italiani e il Presidente non fa nulla per ripristinare la legalità cosa vogliamo pretendere?

GM58

Mer, 06/01/2016 - 01:24

grazie renzi, grazie mogherini, grazie draghi, grazie a tutti i comunisti e girotondini fannulloni e senza "fissa dimora" d'italia !!!!!

seccatissimo

Mer, 06/01/2016 - 01:52

Dato che l'Italia manda a Bruxelles solo suoi personaggi molto mediocri e di scarto, vorrà dire che sto Carlo Zadra non valesse un gran che!

Silvio B Parodi

Mer, 06/01/2016 - 02:18

Certo e' che in Europa noi contiamo molto vero Renzi????

maurizio50

Mer, 06/01/2016 - 08:00

Ma per il Ballista finalmente l'Italia ha riacquistato il suo "peso politico" che le compete in Europa: è un peso piuma!!!!!

umberto nordio

Mer, 06/01/2016 - 08:28

Non dovremmo lamentarcene troppo. Mai fu data denominazione più appropriata ad un governo europeo: gabinetto.

flip

Mer, 06/01/2016 - 08:30

Ha fatto bene. a forza di mangiare wurstel e crauti, il "gabinetto" puzzava troppo.

Fradi

Mer, 06/01/2016 - 08:50

I funzionari sono "formalmente indipendenti dai paesi d'origine" perché così possono essere nominati solo tedeschi o nord-europei. E risaputo che quando un alto funzionario non è tedesco in UE ci si domanda innocentemente il perché.

Ernestinho

Mer, 06/01/2016 - 09:44

Troverà posto in un altro .... gabinetto!

flip

Mer, 06/01/2016 - 10:00

più che un "gabinetto" l' europa è una LATRINA!

Luigi Farinelli

Mer, 06/01/2016 - 10:25

Merkel e Juncker, tipici burattini manovrati dal potere centrale gestito in USA dal B'nai B'rith attraverso i suoi "filantropi" (Rockefeller, Rothschild, Morgan, Soros...la lista è lunga), le sue Società di Rating, le sue multinazionali in cerca della globalizzazione. Con l'Europa destinata a divenire un aggregato di Stati senza più sovranità e la Germania semplicemente usata per arrivare a questo (quindi le è stato concesso di fare e disfare creando disastri di ogni tipo, da quelli economici a quelli politici e sociali). Ora la Germania delle previdenti "formiche" luterane sta per pagare anche economicamente (sono i maggiori economisti tedeschi a dirlo) le sue truffe e i suoi raggiri che sono costati la crisi spaventosa di nazioni come l'Italia: crisi voluta, studiata e applicata con criminale determinazione. Fuori questi farabutti dall'Europa; fuori l'Italia da questa Europa!

buri

Mer, 06/01/2016 - 11:35

Quindi ... che ci stiamo a fare nell'UE? solo a pagare multe e prenedere calci negli stinchi ... meglio chiudere ls partita e abdare via i risuktati non giustificano i costi