"Altro che leva, Pinotti pensi alla riduzione degli organici"

L'ex capo di Stato della Marina Giuseppe De Giorgi: no al servizio civile obbligatorio, costerebbe almeno 1,3 miliardi di euro

Roma Il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, vuol rendere obbligatorio il servizio civile. Ma ai militari non va giù. L'ex capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio Giuseppe De Giorgi, non usa mezzi termini: «Trovo assurdo che da una parte il ministro accetti senza combattere la riduzione degli organici delle forze armate e dall'altra proponga di spendere miliardi per creare un esercito civile».

Ammiraglio, come vede questa idea del ministro?

«Faccio due precisazioni. La prima: mi domando perché sia il ministro della Difesa a portare avanti questa iniziativa, visto che non dipende dal suo ministero. Secondo punto: la Pinotti avrà sicuramente analizzato, prima di uscire fuori con questa sortita, i costi. Noi abbiamo circa 35mila volontari, che ci costano, più o meno, 191 milioni di euro l'anno. Il ministro dice che dobbiamo allargare a tutta la popolazione abile alla leva, uomini e donne. Parliamo, quindi, di circa di 200mila persone, ovvero, di 1 miliardo e 300mila euro di costi. Questi soldi ci sono?».

Ecco, se ci fossero riterrebbe giusto utilizzarli per questo scopo?

«La sicurezza nazionale, in questo momento, ha una carenza immensa dal punto di vista delle risorse, soprattutto per quanto riguarda l'addestramento del nostro personale, la qualità della vita, gli stipendi. Penso alle difficoltà che hanno i gradi più bassi e poi a quelle categorie che fanno delle vite disagiate come il personale imbarcato, quello sui sommergibili, gli incursori delle varie forze armate, che fanno un lavoro estremamente difficile e percepiscono delle indennità superate. Perché il ministro, essendo a conoscenza delle difficoltà delle varie forze armate, non valuta di investire in questo settore?».

Quindi più risorse alle forze armate?

«Assolutamente sì. Mi viene in mente Mare sicuro che è stato ridotto in numeri importanti. Stiamo discutendo se togliere le navi dall'antipirateria. E' una cosa mai vista. E' opportuno che un servizio volontario si trasformi in un servizio obbligatorio? Con la leva c'era una struttura gerarchica, organizzata per motivare il personale. Il servizio civile obbligatorio mi sembra un'idea antica e inopportuna, perché funziona se c'è la volontà dell'individuo, non se c'è una costrizione che farebbe perdere di efficacia l'intero servizio. Non comprendo dove si voglia andare a parare».

Lei reintrodurrebbe il servizio di leva?

«No, il servizio di leva da un punto di vista tecnico, se non prevedesse almeno 18-24 mesi, non servirebbe a nulla, perché non ci sarebbe il tempo di addestrare personale a fare proprio lavoro. Non è così che può funzionare la leva. Può funzionare se i tempi fossero congrui per dargli una professionalità militare. Sarebbe molto meglio investire anche una parte minore di queste risorse per migliorare la carriera del personale graduato. E abbandonare il progetto, sbagliatissimo, di precarizzazione del personale portata avanti dal libro bianco».

Cosa non va nelle forze armate di oggi?

«Sarebbe necessario rivedere l'organizzazione delle stesse, la redistribuzione dei fondi tra le tre forze armate e ricominciare con un approccio che parta dalle minacce sul territorio e non dalle vecchie percentuali del proto-sabaudo, perché già Cavour aveva una visione illuminata, ma mi pare oggi sia cambiato davvero poco».

Il suo caso, legato alla questione «Tempa rossa» è stato archiviato. Che può dirci?

«Che non sono mai stato neanche interrogato. La Procura di Roma ha chiesto l'archiviazione e il gip, il 30 marzo scorso, ha archiviato. Su questo si è chiuso un capitolo doloroso nel silenzio più generale. L'unica cosa che possiamo osservare è che, mentre nella fase della gogna mediatica sono stato lapidato da tutti pubblicamente, adesso il silenzio colpevole regna sovrano».

Commenti

Albius50

Mar, 16/05/2017 - 09:52

Effettivamente il SERVIZIO CIVILE non dovrebbe essere un problema della DIFESA ma purtroppo siamo in ITALIA e quando un GENTILONI riceve un INPUT da TRUMP x alzare la spesa militare E POI QUESTA INCAPACE se ne viene fuori con queste battute TI FANNO CAPIRE CHE L'ITALIA VISTA DALLE ALTRE NAZIONI E' QUARTO MONDO.

Cheyenne

Mar, 16/05/2017 - 10:07

ma che vogliamo da una scema che non distingue un carro armato da un WC

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mar, 16/05/2017 - 10:17

Il fatto che ci sia una donna (civile) che sia alla guida di un Ministero così è ridicolo. Non ho nulla contro le donne, preferisco gente competente, che sa di cosa si parla, troppo facile fare il Ministro così. Dire una cosa, leggendo un discorso, e due ore dopo dire che si intendeva altro!

RexMastrin

Mar, 16/05/2017 - 10:18

ma che torni a fare l'insegnante

fenix1655

Mar, 16/05/2017 - 10:28

Che utile sarebbe stato per le forze armate se l'ammiraglio avesse espresso queste sue convinzioni quando ancora indossava la divisa!!! Chissà perché non l'ha fatto prima!!!

accanove

Mar, 16/05/2017 - 10:47

@Fenix... con le stellette non puoi fare certe affermazioni o sono guai....la sparata della Pinotta è stata solo dettata dall'onda emotiva di vedere più di 400.000 persone radunate celebrare il corpo e la fedeltà alpina a Treviso. Qualcosa doveva dire per cavalcare questo "fenomeno" di unità inusuale oggi in Italia, e questo ha detto. A TUTTI è suonata come una frase di circostanza e la sensazione...come si vede era esatta

buri

Mar, 16/05/2017 - 10:51

invece delle difesa la Pinotti dovrenbbe occoparsi degòi asili infantile

accanove

Mar, 16/05/2017 - 10:57

una cosa non mi spiego. Perchè la Pinotta ed altre " stellette" sono arrivati a Treviso con voli militari (ognuno per i fatti suoi ovviamente) e sono atterrati al Canova civile creando non pochi problemi e non alla base di Istrana militare? Forse perchè la torre di Istrana aveva chiuso i battenti e non volevano far fare straordinari ai militari in servizio? Non vi veniva comodo il servizio "taxi auto blu" dalla Istrana?

cameo44

Mar, 16/05/2017 - 11:12

Molti Italiani vogliono sapere a quale titolo la Pinotti come la Lorenzin fanno i ministri della Difesa e della Sanità non avendo titoli specifici per ricoprire tale cariche questi sono miracoli che solo il PD sa fare

Ritratto di Flex

Flex

Mar, 16/05/2017 - 11:22

Io sono favorevole alla "leva" militare per tutti. La "leva civile" diventerebbe, credo, un modo di recuparare mano d'opera a basso costo con benefici incerti.

Duka

Mar, 16/05/2017 - 11:33

Un vero genio, con i soldi degli altri, invece di risparmiare spende 10 volte tanto. Questi i ministri della repubblica che nulla ma veramente nulla capiscono di economia reale.

ectario

Mar, 16/05/2017 - 11:40

U'altra forma di clientele e sperpero di danaro pubblico, a conferma della loro natura sfruttatrice, far "lavorare" i giovani a stipendi da sottonutriti, come fanno già nelle cooperative. E si chiamano comunisti!!

Ritratto di GiovanniBagheria

GiovanniBagheria

Mar, 16/05/2017 - 12:07

Il trucco c'è. Vogliono favorire i loro amici delle cooperative e delle associazioni e l'acquisto della cittadinanza italiana per gli stranieri. Anche gli stranieri lungo residenti possono aderire. Il servizio civile è equiparato a quello militare e ciò faciliterà acquisizione della cittadinanza italiana per i maggiorenni non nati in Italia...

Una-mattina-mi-...

Mar, 16/05/2017 - 12:11

L'UNICO SERVIZIO CHE STA FUNZIONANDO ALLA GRANDE E' QUELLO INCIVILE: PER QUESTO IMPORTIAMO ORDE DI ISTRUTTORI DALL'ESTERO PER I MASTER

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Mar, 16/05/2017 - 12:12

....la PINOTTI??? depensante..lol

Ritratto di cormoranofly

cormoranofly

Mar, 16/05/2017 - 12:31

Purtroppo questo paese è da tempo governato da una manica d'ignoranti incapaci, maledettamente inconsapevoli che la gente di loro ne ha le palle piene!

Ritratto di makko55

makko55

Mar, 16/05/2017 - 13:02

Questa vuole il sevizio civile obbligatorio per avere personale ad accogliere tutti i negri che arriveranno !!

Abit

Mar, 16/05/2017 - 13:15

Non capisco perché (l'ex PCI) Pinotti, abbia inventato questa enorme fesseria (senza consultarsi con chi di dovere). E poi, perché ancora un(a) "civile" alla Difesa ed un "non medico" alla "Salute"?

Ritratto di GiovanniBagheria

GiovanniBagheria

Mar, 16/05/2017 - 14:25

Gli incompetenti e i traditori della Patria al potere... Ecco perché.

odranoel

Mar, 16/05/2017 - 19:02

Idea meravigliosa, sicuramente i neo laureati, in affannosa e molte volte inutile ricerca di un lavoro che possa finalmente ricompensarli , anche economicamente, del duro lavoro svolto, saranno felicissimi di farsi sfottere da qualche caporale di giornata del tipo film americani.