Amministrative, le sfide nei capoluoghi del Nord

Dei 20 capoluoghi di provincia coinvolti nel voto del 10 giugno ben 5 di questi sono al Nord: Brescia, Sondrio, Treviso, Vicenza, Imperia, tutti amministrati dal Pd

Domenica si vota in 761 comuni italiani dalle 7 alle 23. I capoluoghi di provincia coinvolti nella tornata elettorale sono in totale 20 e ben 5 di questi sono al Nord: Brescia, Sondrio, Treviso, Vicenza, Imperia, tutti amministrati dal Pd.

Le sfide in Veneto

- Vicenza Otello Dalla Rosa, sostenuto dal Pd e da quattro liste civiche, punta a diventare il successore di Achille Variati, sindaco dem uscente che aveva già guidato la città dal ’90 al ’95. Lo sfidante di centrodestra è Francesco Rucco, appoggiato da Forza Italia, Lega, FdI, il Popolo della Famiglia e da 2 liste civiche. Il Movimento Cinque Stelle vicentino, che aveva già annunciato la candidatura di Francesco Di Bartolo, non ha ricevuto l'autorizzazione all'uso del simbolo e non prenderà parte alla contesa elettorale. Gli altri aspiranti sindaci sono: Franca Equizi (Grande Nord), Filippo Albertin (Potere al Popolo) Andrea Maroso (Siamo Veneto) e Leonardo Bano (No privilegi politici).

- Treviso Giovanni Manildo, il sindaco dem che cinque anni fa aveva sottratto la città al predominio leghista, si ripresenta sostenuto dal Pd e da altre tre liste civiche. Alla sua sinistra troverà la concorrenza di Maristella Caldato, fuoriuscita dal partito e candidata della lista Treviso Unica e di Said Shaib della ‘Coalizione civica’. Il centrodestra si presenta unito con Mario Conte che gode del sostegno di Fi, FdI, Lega, Lista Zaia e di altre 2 civiche. Il Movimento Cinque Stella schiera, invece, Domenico Losappio. Chiude il cerchio Carla Condurso (Popolo della Famiglia).

Le sfide in Lombardia e Liguria

- Brescia Il centrosinistra ripresenta il sindaco uscente Emilio Del Bono, sostenuto dal Pd e da 5 liste civiche. Il centrodestra schiera Paola Vilardi, appoggiata da Forza Italia, Lega, FdI, Udc, Popolo della Famiglia e da una lista civica. I grillini, invece, si affidano a Guido Ghidini. Gli outsider sono 5: Davide De Cesare (Casa Pound), Laura Castagna candidata di Brescia Italiana (lista che comprende Forza Nuova e Azione Sociale), Alberto Marino (Potere al Popolo), e Lamberto Lombardi (Partito Comunista Italiano) e Leonardo Peli della lista civica di destra Pro Brixia - Il Bigio.

- Sondrio Marco Scaramellini è il candidato di Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia e di altre 3 liste civiche. Per il centrosinistra si presenta Nicola Giugni, sostenuto dal Pd e da 4 liste civiche. Il Movimento 5 Stelle schiera Marco Ponteri, mentre l’ex leghista Fiorello Provera si presenta con la civica ‘Provera per Sondrio'.

- Imperia Il centrodestra schiera Luca Lanteri, appoggiato da Forza Italia, Lega, FdI e da 2 liste civiche, mentre Guido Abbo è sostenuto dal Pd e da 3 liste civiche. Il Movimento Cinque Stelle punta su Maria Nella Ponte. L’ex ministro Claudio Scajola scende in campo alla guida di una coalizione che comprende il Popolo della Famiglia e 3 liste civiche. Gli altri candidati sono: Lucio Sardi (LeU), Maria Sepe (Potere al Popolo) e Alessandro Casano (lista Alternativa Indipendente).