Ammutinamento: Mattarella resta solo

Di Maio e Salvini stoppano il governo del presidente Mattarella

Salvini non cede all'ultimo, disperato ricatto di Di Maio (molla Berlusconi e vieni con me), Mattarella non concede a Salvini il tentativo di cercare una maggioranza a guida centrodestra e così è saltato il banco. Il presidente della Repubblica si è arreso e ha provato a proporre: «Governo neutrale» in carica fino a dicembre e poi al voto. L'appello è caduto nel vuoto, di più: è stato respinto con violenza, un caso di ammutinamento politico dei partiti nei confronti del Quirinale senza precedenti per forma e sostanza. Se nascerà, e probabilmente nascerà, il governo tecnico di Mattarella non avrà la fiducia del Parlamento e quindi non potrà che accompagnare il Paese alle elezioni, subito (Di Maio e Salvini parlano di luglio) o in autunno come preferirebbe Silvio Berlusconi.

Consoliamoci con la notizia che non nascerà un governo Di Maio, vero sconfitto della partita. Ma per il resto c'è poco da stare allegri. Quando si gioca con i dilettanti di solito finisce così, cioè male per tutti. Anche se in Italia c'è sempre qualcuno che riesce a trasformare la tragedia in farsa. Votare a fine luglio è una follia solo a pensarlo, non sostenere un esecutivo tecnico chiamato a scongiurare l'aumento dell'Iva e a rappresentare l'Italia nella revisione dei trattati europei sull'immigrazione sarebbe stupido, un suicidio. Senza contare che tornare a votare tra sessanta giorni, con le stesse regole, non produrrà risultati molto diversi da quelli del 4 marzo.

Prepariamoci a tornare alle urne ma con un'avvertenza. Le vicende di questi ultimi due mesi dimostrano che non c'è nessuna relazione tra una legittima voglia di «cambiamento» e l'auspico di un «miglioramento» del sistema. Le ultime due «novità» della politica italiana (Renzi e grillini) al di là dei proclami e delle intenzioni, non solo non hanno cavato un ragno dal buco per loro stessi e per il Paese ma hanno portato alla paralisi della vita politica, e quindi delle istituzioni, fino all'inevitabile implosione di ieri. A volte un buon usato sicuro offre più garanzie dell'ultimo nato. La faccia rassegnata e preoccupata di Silvio Berlusconi all'uscita dall'incontro con Mattarella, su questo dice molto di più di mille parole.

Commenti
Ritratto di Leon2015

Leon2015

Mar, 08/05/2018 - 15:32

Tutta colpa di mozzarella con l'ostinazione alla don abbondio.

giangar

Mar, 08/05/2018 - 15:39

"Mattarella non concede a Salvini il tentativo di cercare una maggioranza a guida centrodestra". Direttore, anche lei? Ma sa benissimo che è Salvini a non volerlo ("non vado a cercare funghi" "non voglio elemosinare i voti ad ogni provvedimento"). Gli unici voti che cerca Salvini sono quelli dei 5S, non ne vuole altri. Del resto anche ieri, dopo la sparata a vantaggio di telecamere all'uscita delle consultazioni, è corso da Di Maio per concordare la data delle elezioni. E Mattarella gli ha dato altre 24 ore di tempo, dopo averlo aspettato per 60 giorni!

oracolodidelfo

Mar, 08/05/2018 - 15:43

Mattarella resta solo? Ha fin troppa compagnia!

Ritratto di bassfox

bassfox

Mar, 08/05/2018 - 16:07

meglio solo che mal accompagnato.. e considerando i loschi figuri che girano in parlamento....

rrobytopyy

Mar, 08/05/2018 - 16:08

Svegliamoci !!!! Analizziamo le cose come sono e non come ce le fanno apparire i partiti, i politologi, i filosofi,i giornalisti, tutti i media. Qualsiasi partito che governasse non prenderebbe mai provvedimenti giusti(ma impopolari) che li farebbero perdere consenso alle successive elezioni.E allora ? interesse per l' italia o interesse di parte ? Purtroppo nessuna soluzione utile per noi cittadini si affaccerà mai all' orizzonte !

epc

Mar, 08/05/2018 - 16:15

Mattarella resta solo..... Mattarella fa esattamente quello che voleva fin dall'inizio ed è molto soddisfatto, invece!!! Mattarella viene dalla DC ed è comunque vicino al PD e sinistrume vario, che lo ha piazzato nel posto in cui è. Quindi sarà più che felice di dare l'incarico ad un sedicente neutrale, ma in realtà un compare del solito giro, magari un ex DC o simile, che farà gli interessi di quella parte lì, anche senza ricevere la fiducia in parlamento....

epc

Mar, 08/05/2018 - 16:15

Mattarella resta solo..... Mattarella fa esattamente quello che voleva fin dall'inizio ed è molto soddisfatto, invece!!! Mattarella viene dalla DC ed è comunque vicino al PD e sinistrume vario, che lo ha piazzato nel posto in cui è. Quindi sarà più che felice di dare l'incarico ad un sedicente neutrale, ma in realtà un compare del solito giro, magari un ex DC o simile, che farà gli interessi di quella parte lì, anche senza ricevere la fiducia in parlamento......

evuggio

Mar, 08/05/2018 - 16:18

non condivido il titolo: non è ammutinamento, è esigenza di rispetto agli elementari principi di dignità e rifiuto dei ricatti delle peggiori abitudini politiche. Chi tenta di imporre l'autorità derivantegli dal ruolo istituzionale, credendo di poratre in second'ordine la dignità altrui non può che aspettarsi di rimanere isolato. Solo nei peggiori anni di peggior dominio DC poteva essere diverso

VittorioMar

Mar, 08/05/2018 - 16:19

...SE IL GOVERNO DEL PRESIDENTE NON OTTENESSE LA FIDUCIA,QUINDI SFIDUCIATO EGLI STESSO,PUO' RESTARE IN CARICA ??..COSA E' PREVISTO(O IMPREVISTO)IN QUESTI CASI ?..TUTTI A CASA !!..OGGI 8/5/ 2018 !!E' UNA DATA INFAUSTA !!

Paparella48

Mar, 08/05/2018 - 16:38

Ancora una volta il Cav. è stato determinante nel non mettere il paese nelle mani di dilettanti e giustizialisti. L'arroganza di Di Maio nel dire no a FI non è farina del suo sacco, Perché Di Maio e è il burattino tenuto dai fili mossi dal Comico e dal Travagliono. Una vecchia pubblicità diceva Galbani vuol dire fiducia, e con questa la Galbani vive a tutt' oggi. Io voglio dire SALVINI vuol dire fiducia.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mar, 08/05/2018 - 16:49

Semmai è Mattarella che voleva ammutinarsi al voto. Avendo firmato lui la legge non può prendere atto che non ci sono le condizioni ma non può pretendere che i partiti, che hanno milioni e milioni di voti, si vedano davanti un Governo da laboratorio, l'ennesimo. Possiamo discuterne quanto vogliamo su chi doveva fare il passo indietro ma l'ultima cosa è dare un Governo per fare un favore all'Europa.

pierigacinque

Mar, 08/05/2018 - 16:57

Paparella 48 hai proprio ragione, condivido pienamente

Mborsa

Mar, 08/05/2018 - 17:11

Direttore, le elezioni a luglio con un successo della Lega porterebbero alla rottura del cdx e alla irrilevanza di FI e PD. Un governo M5S-Lega sarebbe una rivoluzione, forse dannosa se si dimostrassero incapaci, però il budino"bisogna assaggiarlo" per vedere se è buono. Perfino Renzi che sembrava un dilettante allo sbaraglio ha fatto qualcosa di utile (riforma costituzionale e legge elettorale), che oggi rimpiangiamo!

Ritratto di adl

adl

Mar, 08/05/2018 - 17:12

A mio avviso, Mattarella avrebbe dovuto comunque dare l'incarico al centro destra per togliersi di dosso qualsiasi sospetto di titubanza pregiudiziale e lasciare al parlamento la responsabilità politica di far naufragare il tentativo. Dare credito a prescindere ad un governo responsabile non votato, e preferirlo ad uno scelto dagli elettori, lo pone nella scomoda posizione di farsi bocciare dal parlamento per interposto premier. Prima di farsi bruciare lui, avrebbe fatto meglio per se e per il paese, far bruciare Salvini al posto suo. Sia Salvini che Di Maio, si preparino al forno INCANDESCENTE di MR. TRADER.

vincenzo1956

Mar, 08/05/2018 - 18:03

@giangar il significato della proposta di Salvini non era quella di raccattare i voti qua' e la'.Bensi' quella ,come presidente incaricato,di trovare un gruppo di "responsabili"pronto a sostenerlo.( e Berlusconi sapeva gia' di averli)

Ritratto di siredicorinto

Anonimo (non verificato)

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mar, 08/05/2018 - 18:06

E continuo. Non c''é da inventarsi nulla, basta copiare in toto quella francese, semmai ci sarà da discutere gli sbarramenti percentuali per i partiti. Al di sotto di data soglia non hanno parlamentari, cosi' si eliminano una volta per tutte quel maledetto vizio dei piccoli partitini, nati unicamente per succhiare soldi.

stedo54

Mar, 08/05/2018 - 18:13

Ma cercare voti in Parlamento che vuol dire. Ah già, comprare a suon di euro qualche decina di Scilipoti qualsiasi. Complimenti per la trovata!

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mar, 08/05/2018 - 18:14

Sallusti: "Votare a fine luglio è una follia solo a pensarlo, non sostenere un esecutivo tecnico chiamato a scongiurare l'aumento dell'Iva e a rappresentare l'Italia nella revisione dei trattati europei sull'immigrazione sarebbe stupido, un suicidio. Senza contare che tornare a votare tra sessanta giorni, con le stesse regole, non produrrà risultati molto diversi da quelli del 4 marzo". Mi dispiace, dir. Sallusti, ma sarebbe invece follia andare alle urne a dicembre, come vogliono i progressisti per loro fini non tanto nascosti. Quello sì, è follia. Ed il governo abusivo, ancora in carica, di Gentiloni può provvedere benissimo “a scongiurare l'aumento dell'Iva e a rappresentare l'Italia nella revisione dei trattati europei sull'immigrazione”, purché non imbarchino ancora clandestini in Italia. Se faranno il sedicente "governo neutrale", esimio Sallusti, sicuramente e non solo non si voterà a dicembre, e nemmeno negli anni a... (1 di 2)

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mar, 08/05/2018 - 18:15

...venire, fino alla fine della nuova legislatura, passando magari, come è successo anche dal 2011 con Monti a Gentiloni, di "governo neutrale" in "governo neutrale". Rivoteremo allora e forse a fine dell'altra legislatura per ritrovarci di nuovo in una palude 0 stallo peggiore, poiché i problemi politici saranno gli stessi se rimarranno i sinistri catto-comunisti o comunisti a capo delle istituzioni. I quali, è ormai chiaro, vogliono la sudditanza dell’Italia alla sedicente Europa. E poi, se veramente si vuole, si può cambiare le legge elettorale in pochissimi giorni, in modo da poterla utilizzare a luglio. Addirittura in meno di una settimana. No, caro Sallusti, non posso condividere la sua opinione. Mi sembra, per non dire che è, troppo partigiana o, meglio, di orientamento berlusconiano. (2 di 2)

Rotohorsy

Mar, 08/05/2018 - 18:25

Qualsiasi soluzione diversa da governi cosiddetti "neutrali" (che neutrali non sono e non potrebbero esserlo) sarà più rispettoso del voto degli elettori anche se contrario ai propri gusti politici. Le rielezioni sono un naturale tentativo di ridare opportunità agli elettori di esprimersi, perfino con questa pessima legge elettorale. Siamo in democrazia o no ? Dobbiamo solo capirlo se la vogliamo o la rifiutiamo riaccettando un governo imposto (ancora una volta).

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mar, 08/05/2018 - 18:30

B. è preoccupato ed ha ragione di esserlo. Lega e grillame andranno assieme al governo, 32 a 17, e anche a governare le regioni ora del cdx. Il paese ha un baratro davanti a sé e i due giovani incapaci ce lo stanno spingendo a forza. Gli italiani sono quello che sono, una manica di analfabeti incapaci. In Europa lo sanno da un pezzo. La responsabilità non c'entra.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 08/05/2018 - 18:48

L'ammutinamento è della Politica, o meglio, dei Partiti.Nessuna forza politica è autosufficiente in parlamento e nessuna rappresenta la maggioranza assoluta degli italiani.Insieme si però, se due di queste forze si unissero su un programma, avrebbero numeri in parlamento e consenso elettorale(dato dal voto del 4 marzo che è quello che conta) sufficiente per governare legittimante sotto tutti i punti di vista, non solo formali.Ma sono incapaci,preoccupati a gestire il proprio orticello, sempre in campagna elettorale.

bombacchio

Mar, 08/05/2018 - 18:54

Sarebbe ora di porre termine al "governo del presidente" che vuol dire ficcarla nel sedere degli italiani, che, piace o non piace, hanno democraticamente votato. Il presidente della repubblica non è stato votato dal popolo e quindi nxxla vale, figuriamoci i soliti amici, il cui scopo è quello di prendere per il cxxo, BASTA! Minchiarella non ha dato l'incarico al centrodestra, non ha la maggioranza, però proporrà una testa di legno che, oltre a non avere la maggioranza,non è mai stato votato.

Bellator

Mar, 08/05/2018 - 19:09

Se questo è stato INTRONATO al Colle, da Renzi e dal quasi vero finto Re Giorgio, come poteva dare l'incarico a Salvini che tuba con il Cavaliere !!,Democristiano sogno !!!

Saropi

Mar, 08/05/2018 - 19:19

Lo stile istituzionale di Salvini è come quello dell'elefante dentro il negozio di porcellane. Ma si può essere più cafoni ? Purtroppo è la principale caratteristica dei leghisti.Rifletti Sivio......

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Mar, 08/05/2018 - 19:21

Io penso che Forza Italia ne esca rafforzata nel morale, nelle intenzioni e nei valori che sempre ci contraddistinguono; vorrei che la Chiesa invece di mettere i bastoni tra le ruote si decida finalmente ad aprire gli occhi sulla realtà; forse è chiedere troppo? Shalòm.

giangar

Mar, 08/05/2018 - 19:31

Adesso la colpa è di chi ha firmato la legge (e non poteva non firmarla, visto che non presentava evidenti profili di incostituzionalità) e non di chi l'ha votata. Siete fantastici!

sparviero51

Mar, 08/05/2018 - 19:46

FORSE È LA VOLTA BUONA CHE SI SVEGLIA !!!

Anonimo (non verificato)

Ritratto di MaddyOk

MaddyOk

Mar, 08/05/2018 - 20:01

Forse non sapete che il centrodestra ha avuto il 37, ma quasi il 43% dei seggi, Mattarella lo sa ma non ha mai pensato di dare un incarico a Salvini per verificare se quell'8% si potesse trovare in Parlamento, lui che al Pd col 37% avrebbe offerto il governo su un piatto d'argento.

Ritratto di combirio

combirio

Mar, 08/05/2018 - 20:04

Matteo continua nella tua coerenza, Giorgetti ha detto bene Di Mejio non conta un Cippa perché è anche manipolato e prende ordini dai suoi sodali. NON TI FIDARE NON SARA’ MAI DI PAROLA. Sono infidi! Se fossero persone serie toglierebbero i veti su Berlusconi. Berlusconi come tanti avrà i suoi difetti ma agli occhi degli Italiani per discolparsi si tolse l’ immunità parlamentare per poi essere massacrato da giudici politicizzati. Una persona poco seria non avrebbe mai fatto questo! Ci si parlerebbe da persone civili se non altro per rispetto dei votanti e farebbero bene una sola cosa decidere come e quando fare la legge elettorale non prima di averla modificata in senso maggioritario.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Mar, 08/05/2018 - 20:25

Il re è nudo. Un governo-foglia di fico non serve , se non ai politici per nascondere le loro porcate. Si arrivi alle estreme conseguenze, una buona volta. L'italia è in condizioni disastrate con un'economia ferma da decenni grazie alle cure dei politici. Aumenta l'iva? E chi l'ha causato? Ci sono da rinegoziare parti del trattato dell'unione? E la storia dell'immigrazione abusiva quando viene trattata? Non è stata modificata la legge elettorale? Perchè , la gente stanca non riuscirà a polarizzare il voto con un vero vincitore e uno sconfitto? E chi ha modificato di recente la legge elettorale? Sono scuse. Voto subito. In luglio, e poi succeda quel che deve succedere.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 08/05/2018 - 20:40

Il Presidente deve scendere da cavallo e camminare a piedi, come fanno tutti i suoi concittadini. I suoi voli pindarici, volti a lanciare un nuovo governo del Presidente, trovano il vento contrario di persone che, per una ragione od un'altra, non sembrano disponibili ad assistere a commedie già viste. Da una parte c'é Lui, il Presidente emerito, dall'altra i numerosi nuovi rappresentanti del "popolo bue", poco disposti a continuare la commedia dei due mesi passati tra tante chiacchiere, ma senza attenzione per la realtà, politica ed economica, nonché per le pressanti esigenze di un popolo ormai stanco di essere "dimenticato", abbandonato da una politica becera, che gli antepone perfino la marea di immigrati, quasi tutti clandestini, ma serviti e riveriti.

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 08/05/2018 - 21:05

---che ridere sallusti---vero sconfitto della partita di maio--ahahah --ma non era il centrodestra unito ad aver avuto più voti di tutti?-è riuscito ad andare al governo dunque?--giorgetti dice che di maio non conta nulla--in questi ultimi giorni abbiamo visto più volte però salvini anelare a di maio quasi azzerbinandosi---oggi giorgetti prega berlusconi di farsi da parte perchè i leghisti vogliono governare con di maio---alla faccia dello sconfitto dunque-e di quello che non conta nulla--sallusti poi dice che votare in estate con le stesse modalità non cambierà le cose---accidenti che politologo---caro sallusti le cambierà eccome --farsa italia sarà ridotta ai minimi termini--completamente assorbita dalla lega --berlusconi finalmente finito --il governo giallo verde nascerà con una maggioranza del 60 per cento--

ForzaImbecilli

Mar, 08/05/2018 - 21:26

Sallustri si rassegni, la sua fedeltà canina in Berlusconi non solo è malriposta, antidemocratica e mi consenta insensata visto il personaggio POLITICAMENTE E MORALMENTE BRUCIATO. Non si può accusare Di Maio di non essere democratico quando lui crea le liste e poi si compra il voto degli altri parlamentari PER ARRIVARE A 100 ANNI A FARE IL DITTATORELLO

Gabriele184

Mar, 08/05/2018 - 21:35

Non è ammutinamento: è l'ennesimo golpe bianco! Mattarella aveva il DOVERE di dare l'incarico di governo alla coalizione di Centro-Destra, seguendo la precisa indicazione della legge elettorale che premiava la coalizione più votata. Se poi il governo non avesse raggiunto la fiducia, è un altro discorso.. ma la responsabilità di questa situazione, con l'ostinazione a voler proporre un governo "del presidente" è un abominio della democrazia!

Marcolux

Mar, 08/05/2018 - 21:41

Pazzarella per non far governare Salvini consegnerà il Paese ai dilettanti allo sbaraglio dei 5 stelle. Farà un governo con i linciati del PD, rimettendo dentro tutti i leccaculi della Merkel e delle banche. VOTO a luglio, VOTO a luglio! In due mesi non riusciranno a rovinare l'Italia, poi si spera che gli italioti finalmente capiscano che Salvini è l'unica speranza!

faman

Mar, 08/05/2018 - 22:01

#Leon2015Mar, 08/05/2018 - 15:32 - commenti seri no vero? siete i solito clown.

Enricolatalpa

Mar, 08/05/2018 - 22:57

1) votare a luglio significa consegnare il paese nelle mani di una esigua minoranza 2) se non si cambia la legge elettorale, comunque votare non serve a nulla 3) il paese può fare benissimo senza governo fino all'autunno (vedi Spagna, Belgio etc etc) 4) i problemi dell'IVA li può risolvere Gentiloni 5) il presidente della Repubblica è uomo di parte, oltretutto una parte al momento assolutamente perdente 6) nessuno ha il diritto, in una democrazia, di porre veti sulle scelte del popolo 7) ogni voto vale uno, quindi nessuno può dire: "il tuo voto non vale nulla" (vedi Di Maio all'elettore di FI) 8) in democrazia governa chi vince, non chi perde (vero Martina?). Vogliamo quindi accettare che si deve fare una legge elettorale maggioritaria con un governo di scopo e tornare a votare in autunno? Al di fuori del "tifo di parte", qualcuno ha un'altra ipotesi sensata? Io non ce l'ho!

maria angela gobbi

Mar, 08/05/2018 - 23:43

non solo non serve a niente votare,ma pure è inutile fare commenti a questi articoli che spariscono subito unica soluzione rivoluzione

ex d.c.

Mer, 09/05/2018 - 00:12

Anche se ogni giorno il programma cambia ma il M5S è comunque un partito di SN. Come può trovare un accordo Salvini? Per logica dovrebbe perdere Buona parte del suo elettorato

ex d.c.

Mer, 09/05/2018 - 00:17

Ricordiamo che Mattarella è del PD ed il PD è l'ex PCI e non l'ex Democrazia Cristiana. L'unico partito che oggi rappresenta la vecchia DC è FI.

Luiss

Mer, 09/05/2018 - 08:34

Egregio Dottor Sallusti, non credo che i partiti si siano ammutinati, al contrario è l'arbitro che non gli ha fatto giocare la loro partita. Mattarella dovrebbe spiegare la ragione di aver negato, al rappresentante del partito di Centrodestra, il tentativo di fare il governo. Del resto lui sbaglia, poiché non ha buttato la palla in Parlamento che si potrebbe dire che è il campo dove si deve giocare partita fra i rappresentanti del popolo. Dire a priori che nessuno ha la maggioranza è una mistificazione della realtà, poiché ha impedito ai rappresentanti democraticamente eletti di esprimersi nella sede istituzionale, che non mi pare sia il salotto del Quirinale.

pietro.cingari

Mer, 09/05/2018 - 08:47

Ci mancava la sciolinata per il giverno tecnico... #rassegnati FI è destinata a sparire

ToniPA

Mer, 09/05/2018 - 09:32

Salvini non vuole abbandonare un vecchio pregiudicato (forse aspira a fare il badande da grande) per fare l'interesse dell'italia. Non ci sono altre verità, poi ovviamente c'è chi deve mettere gli occhiali al cervello per vedere meglio.

pietro.cingari

Mer, 09/05/2018 - 10:28

Chi oggi chiede il doppio turno ha remato contro al doppio turno mesi fa... vero FI/PD/Lega? Ora, fare una legge appositamente contro il M5S e non riuscire comunque a tenerlo fuori dai giochi dovrebbe aprire gli occhi a tutti voi nostalgici del ventennio di Silvio: E' FINITA. #rassegnatevi

maxvinella

Mer, 09/05/2018 - 10:55

Quindi governo Silvione, Renzi, gruppo misto + una serie di fuoriusciti da tutti i gruppi. Tutto x il bene del paese. Alla grande Alessandro!

paolone67

Mer, 09/05/2018 - 11:01

Siamo stufi di "usato sicuro". Gli ultimi fenomeni che da "esperti" hanno guidato l'Italia hanno creato dei danni che paghiamo ancora oggi. NESSUNA CONCESSIONE a un presidente della repubblica eletto da un parlamento di servi della peggiore UE (quella del dominio dei banchieri, delle tasse alte e dell'invazionie di clandestini cammuffati da profughi).

flgio

Mer, 09/05/2018 - 11:17

"il matrimonio non s'ha da fare". La UE ha mandato i suoi "bravi" e Don Mattabondio ha chinato il capo. L'incarico a Salvini o Di Maio, avrebbe sicuramente riservato qualche sorpresa davanti alla Camere. Lì si sarebbe consumata e formalizzata (sul contratto) l'alleanza Lega+5* e garantita l'espressione del voto popolare. Sconfitti il PD, FI , la UE e la Fornero, con il mal di fegato di Mattarella e di tutti quelli che hanno portato il Paese allo stato attuale, ma non è andata così. Giusto l'ammutinamento.

Ritratto di Cali85

Cali85

Mer, 09/05/2018 - 12:08

Ma che palle con sta storia del " povero Mttarella "!!! A me sembra esattamnte uguale a Scalfaro e Napolitano Nega a Salvini l'occasione di andare a trovare 50 voti in Parlamento prchè sa che li troverebbe sicuramente e così ci sarebbe un Governo di CDX, che lui non vuole. E poi fa sattamente la stessa cosa con un Governo " Nominato " da lui ,"Democristiano Trasformato" esattamnte come ha fatto Napolitano !! Ma quale poverino ? IL più sfacciato dei " Cattocomunisti "

il corsaro nero

Mer, 09/05/2018 - 13:12

@bassfox. Si riferisce al PD e ai 5 stelle?

il corsaro nero

Mer, 09/05/2018 - 13:16

@elkid: e poi mi sono svegliato tutto sudato e col mal di stomaco!

rrobytopyy

Mer, 09/05/2018 - 13:54

e son tutti felici di un governo così, senza proprie responsabilità, senza pericoli di perdere consenso,è comodo stare seduti in parlamento senza fare nulla(per non dire peggio),alla barba di noi ingenui italianini.

elpaso21

Mer, 09/05/2018 - 14:34

"non sostenere un esecutivo tecnico chiamato a scongiurare l'aumento dell'Iva e a rappresentare l'Italia nella revisione dei trattati europei sull'immigrazione sarebbe stupido, un suicidio": da rilevare che fino a poco tempo fa il Direttore denunciava l'insussistenza del solito Governo "non eletto". UN PO' DI COERENZA.