"Ancora parla questo?": Salvini contro Monti

Ancora parla questo, dopo tutti i danni che ha fatto? E lo paghiamo pure come senatore a vita...". Salvini contro il Loden

"Ancora parla questo, dopo tutti i danni che ha fatto? E lo paghiamo pure come senatore a vita...". Lo scrive sui social network il segretario della Lega Matteo Salvini, commentando l’intervista di oggi dell’ex premier. Salvini lancia l’hashtag: "esilio per Monti". E a far scattare l'ira del leader della Lega Nord è stato un passaggio del colloquio dell'ex premier col Corriere in cui sostiene di aver operato per rilanciare il Paese e nell'interesse dell'Italia: "Il Fiscal compact - afferma - ha un padre, Mario Draghi, che lanciò l'idea nel dicembre 2011 appena diventato presidente della Bce, e una madre, Angela Merkel, che la spinse politicamente". Dunque, dopo essersi dissociato in modo parziale dal Fiscal compact e dopo aver spiegato perché fosse "inevitabile" per il nostro Paese, Monti aggiunge: "Quei miglioramenti hanno portato vantaggi, in particolare all'Italia". La tesi espressa è sempre la stessa: "Senza il Fiscal compact lo spread sarebbe salito". Inevitabile la reazione di Salvini...

Commenti

buri

Sab, 15/07/2017 - 15:47

Mnti avrebbe tutto da guadagnare nello stare xitto e farsi dimenticare dopo tutti i guai che ha combinato

seccatissimo

Dom, 16/07/2017 - 05:40

Nei paesi con un minimo di spina dorsale dritta, i delinquenti politici vengono tenuti nell'ombra e loro stessi fanno in modo di non farsi più notare. Invece, in Italia, paese di quaquaraquà, i delinquenti politici hanno addirittura la faccia di bronzo di atteggiarsi a salvatori della patria e trovano pure un pubblico che li applaude!

restinga84

Dom, 16/07/2017 - 06:56

Solo Monti dovrebbe stare zitto?!E tutti gli altri,vedi mortadella, baffetto,re giorgio,lo stornellatore toscano e,tutti gli altri?

gpl_srl@yahoo.it

Dom, 16/07/2017 - 08:14

non c'è bisogno di essere con salvini per capire che gentaglia capace di aver rovinato l' italia, non debba avere il diritto di parlare e tanto meno di arrivare ancora oggi sui giornali: questo golpista da strapazzo, collaborazionista della signora Maerkel ai fini della disfatta industriale italiana , ossia di un concorrente ,dovrebbe solo stare zitto e ringraziare iddio che non gli sia capitato quanto capitava dopo la guerra ai collaborazionisti della germania in francia ed in italia: giudizi sommari e pena di morte! questo erede di tali situazioni, ringrazi iddio se pensando a lui, molti, con l' eccezione di qualche troglodita, lo credano soarito o sepolto: no signori esiste ancora in grado di godersi quella immeritata pensione che un emerito emerito gli ha attribuito con nomine immeritate in base ad innegabile incapacità.

gpl_srl@yahoo.it

Dom, 16/07/2017 - 08:40

mandate questo quacquaracqua a vivere a berlino con la speranza che li, sia la Merkel a fargli avere una pensione tedesca | dopo aver fatto cosi tanto per la germania sarebbe veramente strano se il popolo tedesco non gli concedesse addirittura la nazionalità: Hitler lo avrebbe sicuramente fatto! la francia del primo dopo guerra lo avrebbe invece messo al muro ed asltrettanto avrebbe fatto qualche giudice di novare che nel 46 non esitava a condannare a morte anche chi aveva fatto molto meno di quanto ha fatto questo esimio ed incapace professore universitario assunto ai vertici da emeriti golpisti.