Anm, Piercamillo Davigo: "Lecito che i magistrati si schierino"

E' assolutamente lecito" che un giudice si schieri nel referendum costituzionale e "l'Anm ha un codice etico che dice che il magistrato è libero di esprimere le proprie opinioni. Altra diversa cosa è agire come gruppi"

E' assolutamente lecito" che un giudice si schieri nel referendum costituzionale e "l'Anm ha un codice etico che dice che il magistrato è libero di esprimere le proprie opinioni. Altra diversa cosa è agire come gruppi". Lo ha detto il presidente dell'Anm Piercamillo Davigo ospite della prima puntata di Huffpost Live, la Tv di Huffington Post. Poi aggiunge: "Alzare le pene della corruzione non serve se poi non si riescono a trovare i corrotti".

Il presidente dell'Anm ha affermato: "Le barbarie sono le aggressioni ai giudici. Le cose che vengono dette su di loro in Italia non si sentono in nessun altro Paese al mondo", ha detto il presidente dell’Anm, Piercamillo Davigo ospite della prima puntata di Huffpost Live, la Tv di Huffington Post, rispondendo a una domanda sulla "barbarie giustizialista" di cui aveva parlato il presidente del Consiglio. E ancora su questo tema Davigo ha osservato di aver visto "un sacco di persone" finite sotto indagine "rimanere al loro posto".

Commenti

Cheyenne

Gio, 19/05/2016 - 19:27

Ma facciamo la repubblica dei giudici e finiamola. Quattro farabutti vincitori di un concorso sicuramente truccato si sentono dei e pontificano su tutto. MA VADANO A CAGARE, un governo serio in una settimana li potrebbe eliminare e togliere questo potere che neanche stalin si sognava

Ritratto di Fuchida

Fuchida

Gio, 19/05/2016 - 20:01

"Le cose che vengono dette su di loro in Italia non si sentono in nessun altro Paese al mondo". Ma questo dove vive? Non capisce ancora i motivi per i quali la maggioranza degli italiani ha una certa opinione della magistratura? E' interessante andarsi a leggere il suo operato nel periodo di Mani Pulite...

unosolo

Gio, 19/05/2016 - 20:18

finalmente ! secondo il mio punto di vista è giusto esprimersi fuori dal ruolo che ognuno occupa , l'importante che nel ruolo sia leale e sereno Una domanda sola : un governo può non rispettare una sentenza come quella sulla legge Fornero a discapito dei pensionati ? e se posso ancora ; come mai i pensionati devono fare causa se esiste una sentenza non rispettata dal governo ? governo che chiede le sentenze

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Ven, 20/05/2016 - 00:07

Proprio lui parla. Assieme a tonino ha inventato il rito ambrosiano: intanto ti metto dentro e ci resti fino a che non confessi. Qualcuno non ha confessato perché, é stato appurato, non aveva nulla da confessare ed ha preferito suicidarsi. Ce li ha sulla sua coscienza.

ARGO92

Ven, 20/05/2016 - 00:28

il presente CONOSCITORE DELLA VERITA ASSOLUTA che riguardo alla corruzione cominci a guardare in casa sua (Magistratura) e non come fanno adesso tarralucci e vino fra i kompagni e forse dopo ne riparleremo

MOSTARDELLIS

Ven, 20/05/2016 - 00:49

Infatti il suo è proprio un bel "gruppo". E se le persone finite sotto indagine sono rimaste al loro posto (senza suicidarsi) è perché erano innocenti. Però in Italia sei colpevole fino a che non dimostri la tua innocenza. Cose da barbari...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 20/05/2016 - 01:48

No caro signor Davigo. La posizione di potere del magistrato nella società gli impedisce di schierarsi apertamente perché equivarrebbe a una PESANTE E INACCETTABILE ingerenza sulla libertà di scelta dei cittadini. Sarebbe ora che la finisse di pontificare TRATTANDOCI COME SCOLARETTI COSTRETTI A SORBIRCI LE SUE INTEMERATE FUORI LUOGO. La Costituzione dice che lei ha solo potere giuridico. Perciò si occupi di giustizia e TACCIA SULLA POLITICA CHE LA RIGUARDA PERSONALMENTE E NON PUBBLICAMENTE.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 20/05/2016 - 07:43

IL; SIGNOR DAVIGO FAREBBE BENE A VEDERSI I MOTIVI DEI 52 PROCESSI FATTI A BERLUSCONI DA GIUDICI É MAGISTRATI PRIMA DI APRIRE LA BOCCA; PERCHE DA 25 ANNI SI CONSUMANO PROCESSI A SPESE DI UNO STATISTA DI FAMA MONDIALE CHE NON HA FATTO ALTRO CHE DIFENDERE GLI INTERESSI DEL PAESE E DEGLI ITALIANI; É CARO DIVIGO I TUOI MAGISTRATI E COLLEGHI HANNO FATTO PIU DANNI AL PAESE CHE 2 GUERRE MONDIALI!.

rossini

Ven, 20/05/2016 - 07:58

Davigo, abbi il pudore di tacere. Pensa alla figuraccia epocale che hanno fatto i tuoi colleghi PM nel processo al generale Mori, assolto sia in primo grado che in appello. Visto che sei il presidente dell'ANM, chiedigli scusa a nome della super casta che rappresenti. E chiedi scusa agli italiani per le enormi spese causate all'erario dai tuoi colleghi PM nell'intestardirsi in un'accusa demenziale che faceva acqua da tutte le parti.

Ritratto di bobirons

bobirons

Ven, 20/05/2016 - 08:53

Con buona pace del concetto del giudice Super Partes. Abolire ANM, i giudici, proprio per il difficile lavoro da essi liberamente scelto, non sono ne possono essere alla stregua del cittadino comune. Quindi silenzio pubblico e che mostrino le loro preferenze SOLO nel segreto dell'urna. Non deve esserci una teocrazia, ne giudiziaria ne altro, se vogliamo sostenere la Costituzione che dice esserci una democrazia.

brunog

Ven, 20/05/2016 - 09:31

Davigo dice: "Le cose che vengono dette su di loro in Italia non si sentono in nessun altro Paese al mondo". Questo e' un BUGIARDO perche' la stampa internazionale della magistratura italiana e' molto critica, che vada a guardarsi i commenti sul caso di Amanda Fox. Poi omette di dire che all'estero i giudici fanno il loro lavoro e non fanno politica. Antonin Scalia, giudice della Corte Suprema degli USA, in un'intervista poco prima di morire disse che i giornali non li leggeva mai e non guardava la televisione per non farsi influenzare, la stessa cosa che fanno i giudici italiani. La magistratura e' il vero problema dell'Italia.

eleonora4198

Ven, 20/05/2016 - 15:22

la magistratura non ha perso il vizio di parlare a vanvera . davigo la smetta lei non è dio - mi piace sapere , per esperienza personale , che mentre lei si dava da fare a distruggere l'economia italiana , ad uccidere molti italiani con la sua galera bislacca, la corruzione continuava anche all'agenzia delle entrate . e galoppava - la vostra morale ? lasciamo perdere .