Antiterrorismo, Renzi stralcia le norme sui controlli ai pc

Un tema che verrà affrontato in maniera più complessiva all’interno delprovvedimento sulle intercettazioni già in esame in commissione

Il premier Matteo Renzi ha chiesto e ottenuto lo stralcio del passaggio checonsente di frugare nei computer dei cittadini nell’ambito del provvedimentoantiterrorismo. Un tema delicato e importante che riguarda diritti, privacy esicurezza e che verrà affrontato in maniera più complessiva all’interno delprovvedimento sulle intercettazioni già in esame in commissione. Secondo quanto prevedeva il testo la polizia avrebbe potuto utilizzare programmi per acquisire "da remoto" le comunicazioni e i dati presenti in un sistema informatico e sarebbe stata autorizzata l’intercettazione preventiva sulle reti informatiche.

Inoltre il Pm avrebbe potuto conservare i dati di traffico fino a 24 mesi. I providers su Internet sarebbero stati obbligati a oscurare i contenuti illeciti legati ai reati di terrorismo, pubblicati dagli utenti. L’uso del Web e di strumenti informatici per perpetrare reati di terrorismo (arruolamento di foreign fighters, propaganda, ecc) diventerebbe un’aggravante che comporta l’obbligo di arresto in flagranza.

Commenti

Efesto

Gio, 26/03/2015 - 12:19

Sono d'accordo con Renzi. Rinuncio alla mia parte di privacy per consentire il fermo del dilagare delle informazioni del terrorismo. Serviranno garanzie che dovranno essere però controllate solo dal governo. Se tutto dovesse passare all'esclusivo vaglio del magistrato decisamente no. l'italia sarebbe in trappola sotto l'unico gestore delle informazioni che oggi sono il vero potere. Ed il potere corrompe più assai del danaro o del piacere, e non si vede mascherandosi dietro la legalità.

Luis53

Gio, 26/03/2015 - 12:21

Falce e martello = PD, si é sempre frugato nei computer e nei telefoni dei cittadini che davano fastidio al regime .

Ritratto di Geppa

Geppa

Gio, 26/03/2015 - 12:43

Che poi una volta messa la legge come in USA, col cavolo che la levano dopo...ci sarà sempre terroristi, uno spaventapasseri per farci accettare le scelte dolorose del governo. Dilaganti informazioni del terrorismo? ma se l'hanno creato loro per farci vivere in costante stato d'allarme. Ma smettetela di vedere i film...ci prendono per i fondelli.

Pitocco

Gio, 26/03/2015 - 12:51

Quando sento parole invadenti la sfera personale mi vengono i brividi. Si comincia a piccoli passi, qualche decreto buttato là senza troppo pesa, qualche piccola interrogazione parlamentare e nel silenzio mediatico ci infilano le sorprese sempre più limitanti, non solo la propria riservatezza, ma così pure la propria libertà di pensare, dire e muoversi come si vuole. Basta uscire di casa per avvertire un senso di nausea per le migliaia di telecamere in ogni angolo delle città. Certamente ci sarà quelli che dicono che se non hai nulla da nascondere non puoi temere nulla, ma siamo veramente sicuri? C'è chi si è fatto 20 anni di galera per poi essere dichiarato estraneo ai fatti e completamente assolto.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 26/03/2015 - 13:13

bene cosi

Cobra71

Gio, 26/03/2015 - 13:48

Ma fermare i caxxo di barconi no? Ma inasprire i controlli alle frontiere no? Facciamo entrare cani e porci e poi ogni scusa è buona per andare a frugare nella vita degli italiani! Usate qualche altra scusa per coprire le vostre idiozie cattokomuniste!

rugoso

Gio, 26/03/2015 - 13:59

Gia' diventa isopportabile sapere che sei costantemente spiato al telefono adesso ci mancano solo gli hacker di stato. Con questo tipo di limitazioni della liberta' personale la dittatura si sta avvicinando. Chi sara' l'uomo forte? Renzi?

Ettore41

Gio, 26/03/2015 - 14:27

In ogni modo sarebbero soldi buttati e' infatti molto semplice evitare che entrino nei computer personali. Basta acquistare, per una modica cifra di 100 euro, degli adattatori Powerline che sfruttano il sistema elettrico di casa per diffondere in casa il segnale proveniente dal router. Insomma creo degli hotspots e mi collego non piu' via telefono ma via cavi elettrici. Massimo arrivano al router dopo di che si attaccano. Diverso e' controllare il flusso dei messaggi, ma questo lo possono fare solo frugando nei servers dei providers. Renzi risparmia i soldi per il software.

vince50_19

Gio, 26/03/2015 - 14:46

A mio avviso già da tempo "frugano" nel mondo di internet, solo che ora mettere nero su bianco diventa una questione complicata perché quando ci sarà una legge che disciplinerà in modo incontrovertibile questo tipo di "analisi", dopo non potranno più fare il loro comodo.

Ettore41

Gio, 26/03/2015 - 14:49

Avrebbe solo buttato i soldi dei contribuenti. E' infatti molto semplice evitare che entrino nel PC di casa. Con la modica spesa di 50 euro ad unita' basta acquistare minimo due adattatori Powerline. Essi agiscono da ripetitori del segnale internet sfruttando il Sistema elettrico dell'abitazione. In alter parole non mi collego piu' alla linea telefonica ma a quella elettrica di casa. Massimo arrivano al router dopo di che si attaccano. Diverso e' controllare la corrispondenza elettronica, ma quello lo possono fare frugando nei servers dei providers.

Ritratto di gufiditag£ia..

gufiditag£ia..

Gio, 26/03/2015 - 14:50

vogliamo aggiungere che l'idea era stata di alfango?

SanSilvioDaArcore

Gio, 26/03/2015 - 14:54

Per me li controllano già... se avete un pc in casa senza avere una connesione internet, lui rileverà comunque la presenza di nuovi aggiornamenti... la cosa mi fa pensare che anche se noi non navighiamo non vuol dire che dall'altra parte non possano raggiungerci. Probabilmente siamo spiati pure al cesso, quindi tutto sto teatrino non capisco a che serva

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Gio, 26/03/2015 - 15:19

Prima i comunisti hanno spalancato le frontiere a tutta la feccia internazionale, di fatto facendo entrare a casa nostra milioni di clandestini senza arte ne parte , poi hanno depredato gli Italiani dei loro averi frutto del loro lavoro di intere generazioni per foraggiare e mantenere questa invasione , ora non sapendo come fare per fronteggiare queste folle di delinquenti si mettono sotto controllo gli Italiani ormai alla fame , vogliono controllare le linee telefoniche , i Computers , e la Corrispondenza postale , Hitler e Stalin in confronto sono stati degli Statisti di alto livello ... Agrippina, Efesto compagni pensionati statali oggi la avete messa la supposta...

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Gio, 26/03/2015 - 15:30

"Il premier Matteo Renzi ha chiesto e ottenuto lo stralcio...." delle nostre palle a furia di supercazzole.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 26/03/2015 - 15:30

Quello che piu mi interessa della notizia è quel "IL PREMIER MATTEO RENZI HA CHIESTO E OTTENUTO". Ma come!! Non ci avevano sempre DETTO che il Pres. del Consiglio NON HA POTERI????? O ci hanno sempre preso in giro o (delle due l'una) NON HANNO MAI AVUTO VOGLIA DI FARE QUELLO CHE SI POTEVA FARE!!!! Non aggiungo altro per NON scadere nello SCURRILE!!!! Buenas tardes dal Leghista Monzese

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Gio, 26/03/2015 - 16:53

Effettivamente potere spiare i nostri computer era come spiarci mentre stavamo seduti sul water...

VittorioMar

Gio, 26/03/2015 - 17:00

Sarà vero o è solo per non terrorrizzarci?

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 26/03/2015 - 17:54

x ettore41: Guarda che il cavo di rete va collegato dal router al power line, il router, a sua volta è collegato alla linea telefonica. Perciò il tuo ragionamento non sta in piedi, inoltre, i dati possono essere trasmessi solo nell'ambito domestico; visto che a monte c'è il contatore dell'energia elettrica, che non può essere superato. Te lo dice uno che è dal 1983 che traffica con i computer.

Ritratto di gloriabiondi

gloriabiondi

Gio, 26/03/2015 - 20:55

Notizia da Il SecoloXIX di Genova, 25 marzo 2015: " Fincantieri: ipotesi di microchip nelle scarpe dei lavoratori". Che dire..Tre governi non eletti dagli italiani, "suggerimento" di esprimersi in politically correct, altrimenti si e passibili di denuncia, ora per contrastare il terrorismo si infilano nei nostri pc. Le impronte ai clandestini, pardon, migranti, no vero? E' discriminazione. Qualche controllo nelle moschee? E' islamofobia. Un'occhiatina a qualche traffichetto d'armi dei rom? No, è razzismo. Tornando al computer, i casi sono due: o Renzi, Alfano, Boldrini ecc, mentono spudoratamente quando affermano che da noi non ci sono infiltrazioni terroristiche, oppure sono una manica di guardoni.

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 27/03/2015 - 00:07

Ma certo, rimandiamo! Che fretta c'è? Non avrete mica paura della "risorsa", di quattro rifugiati, di questi ragazzotti un po' indisciplinati, ma in fondo buoni musulmani! é' più urgente fare la riforma elettorale, così il partito unico potrà avere un premio di maggioranza del 200% e nominare tutti, e al diavolo le preferenze. Anzi, facciamo un emendamento che preveda l'immediata distruzione delle schede elettorali prima ancora di scrutinarle, tanto a che servono? Ci vogliamo svegliare, prima di trovarci veramente in un regime dittatoriale che sarà molto difficile abbattere?

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 27/03/2015 - 03:36

... stralcia norme ... più che stralcio è uno straccio considerato che tutte quelle norme che ci sono spesso si "sbattacchiano" fra di loro in un coacervo di leggi succedute negli anni e sovente mai "regolarizzate" in un codice, tipo quello stradale, e che manco un supercomputer riuscirebbe a catalogare con una logica coerente al tema. Chiudo la connessione perché non voglio essere intercettato per le "sparate" che scrivo.