Arriva l'app anti corna Il partner ti controlla minuto per minuto

Da ora è possibile tenere sott'occhio tutti i movimenti digitali: dalla cronologia delle telefonate ai messaggini sui social

È risaputo che soprattutto in estate i tradimenti subiscono un'impennata, complice la voglia di fare nuove amicizie (e un incremento del testosterone, ormone legato al desiderio sessuale). Ma da oggi chi è intenzionato a concedersi qualche scappatella potrebbe trovarsi più in difficoltà. È per via di una nuova applicazione, disponibile gratuitamente, che consente in pratica di sapere tutto del comportamento «digitale» del nostro partner. In tempo reale. Chi dispone di questa applicazione si trova, infatti, nelle condizioni di poter «spulciare» messaggi di testo, contatti, cronologia delle chiamate e dei messaggi su Facebook della propria dolce metà. Compresa l'attività legata alle chat. Grazie a semplici ed eloquenti grafici. mCouple, questo il nome dell'innovativa app, promette vita durissima per chi non può fare a meno di vivere esperienze extraconiugali, considerando anche il fatto che è in grado di fornire le coordinate GPS del marito o della moglie fedifraghi, illustrando tragitti e posizioni geografiche. Per averla basta pochissimo: un clic per scaricare il software e il gioco è fatto. La nuova proposta di Apple, in lingua inglese, è stata definita un'autentica «app di spionaggio», impossibile passarla liscia. Ma è necessario che entrambi i partner ne siano in possesso per farla funzionare. «E pensare che me l'ha fatta installare la mia fidanzata», dice un utente di mCouple, sulla pagina di Apps Google Play. «Così ho potuto scoprire che mi tradiva. È stato un bruttissimo colpo, ma ringrazio di avere avuto questa opportunità di seguire le sue attività». Non è comunque la prima volta che il mondo dell'hitech si dedica a questo tipo di prodotti. L'anno scorso ha fatto clamore in Brasile Boyfriend Tracker. Anche in questo caso una spy app, tarata per tutti coloro che volevano guardare al di là della privacy del proprio partner. Ma più «perfida» di mCouple, poiché presupponeva la sua installazione senza l'approvazione della ignara «vittima». In pratica se un uomo voleva stanare i flirt clandestini della propria fidanzata, doveva scaricare di nascosto l'app sul telefonino della ragazza, per poi seguire sul proprio, tutti i movimenti sospetti. Il costo? Una sciocchezza, appena due euro all'anno. Ma poi è misteriosamente sparita dalla circolazione, e anche responsabili di Google, non hanno lasciato dichiarazioni in merito. Ci sono, tuttavia, anche prodotti che lavorano al contrario, garantendo, dunque, la privacy di un don Giovanni o di una femme fatale e tenendo lontano ogni nostro documento da occhi indiscreti; compresi quelli della persona con cui dividiamo le mura di casa. Il giapponese Fujitsu F-Series, per esempio, non è una semplice app, ma addirittura un telefonino risalente al 2002. Con la chiusura a «conchiglia», vintage, nulla ha a che vedere con gli smartphone di oggi, ma è stato ideato appositamente per favorire doppie vite e avventure fedifraghe. È, infatti, in grado di conservare all'interno di una sorta di «scrigno» digitale, foto, messaggi, liste di chiamate, indirizzi e-mail e molto altro. Per chi invece non ha nulla da nascondere e non intende ricorrere ad «armi» appannaggio dell'universo investigativo, può affidarsi a Couple, l'app degli innamorati per antonomasia. Permette di creare un calendario personale, nel quale solo due utenti possono condividere tutto il materiale in esso contenuto; e, al contrario dei software precedenti, di far sapere in ogni istante dove ci si trova, per comunicare che per ogni strada e città, il cuore batte per una sola e unica persona.