Arriva il verdetto della Ue che può liberare Berlusconi

Il presidente della Corte di Strasburgo apre alla sentenza nel 2017. Il Cavaliere boccia Renzi: le sue riforme? Fallite

«Non è assolutamente impensabile, non è inverosimile», che «la sentenza della Corte di Strasburgo su Berlusconi possa «arrivare entro il 2017, ma non posso dire di più». Guido Raimondi, presidente della Corte europea dei diritti dell'uomo, interpellato da Un giorno da pecora, apre finalmente la porta alla chiusura di un iter che va avanti ormai da moltissimo tempo. Il leader di Forza Italia, infatti, presentò il suo ricorso contro la legge Severino il 10 settembre 2013. La Corte di Strasburgo ha girato il fascicolo al governo il 5 luglio scorso. L'esecutivo ha depositato le proprie osservazioni il 20 dicembre scorso.

Sul merito Raimondi, comprensibilmente, evita di esprimersi. «Sui casi pendenti non posso fare commenti, il mio dovere di riserbo è totale. Il ricorso sta seguendo il suo corso. È all'esame della Corte». Quanto al suo voto, «il presidente non è mai tale nei casi che riguardano il proprio Paese». È evidente che l'imminenza di questo giudizio diventa ancora più sentita dal momento che le elezioni - siano esse a giugno o a marzo 2018 - sono comunque vicine e la candidabilità di Berlusconi diventa un fattore importante. Il primo nodo, però, è trovare un accordo sulla legge elettorale. La sentenza della Consulta è attesa in serata o al massimo domani mattina. Sempre domani lo stato maggiore di Forza Italia si vedrà a pranzo a Palazzo Grazioli con Berlusconi per una prima analisi della sentenza. In ogni caso si aspetterà, prima di far partire la trattativa, la pubblicazione della motivazione per la quale ci vorrà circa una settimana (Renato Schifani si dice convinto che «la Corte delibererà in tempi brevi non per assecondare qualcuno, ma perché sente gli occhi puntati del Paese»).

Sul merito possibilità di dialogo con Ncd - che per ragioni di sopravvivenza vuole il premio alla coalizione e uno sbarramento non superiore al 3% - non ce ne sono. Molto interessanti vengono, invece, giudicate le aperture sul proporzionale del ministro Andrea Orlando. Sullo sfondo Berlusconi, in una intervista a La Stampa, lancia una stoccata a Matteo Renzi. «Tutte le sue principali riforme sono fallite. Le poche leggi andate in porto hanno comportato costi elevati senza produrre risultati concreti. Essere brillanti nella parlantina non significa saper governare». Il Cavaliere, poi, ripropone all'attenzione il tema delle nuove povertà: «È la vera emergenza della nostra epoca, anche perché non si tratta solo delle povertà tradizionali, ma di un ceto medio impoverito, indebolito da crisi, tasse, impossibilità di trovare occupazione per i figli. Un ceto impaurito dalla criminalità, dalla convivenza difficile con l'immigrazione, dal venir meno delle certezze per il futuro. Questa è la grande sfida. Milton Friedman aveva studiato una imposta negativa sul reddito, vale a dire che fosse lo Stato sotto una certa soglia di reddito - a versare denaro al cittadino. Naturalmente questo andrebbe inserito in una riforma complessiva del sistema fiscale».

Commenti

giovanni PERINCIOLO

Mar, 24/01/2017 - 09:24

Corte europea??? io la definirei diversamenbte.....

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Mar, 24/01/2017 - 09:31

Giusto per rammentare alla Corte di Strasburgo "GIUSTIZIA RITARDATA GIUSTIZIA NEGATA"

ghorio

Mar, 24/01/2017 - 09:42

Questa sentenza è annunciata da due anni: nel frattempo il mondo va avanti. Anche Silvio Berlusconi deve fare le sue scelte e magari applicare nel suo partito regole democratiche.

apostata

Mar, 24/01/2017 - 09:45

Ci lamentiamo, e giustamente, della giustizia italiana, la corte di strasburgo non è da meno, ha lasciato passare anni fondamentali e la conclusione è ancora lontana.

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Mar, 24/01/2017 - 09:51

Incrociamo le dita!

vottorio

Mar, 24/01/2017 - 09:54

i migliori auguri a Silvio Berlusconi perché gli venga resa giustizia, quella giustizia che il Popolo italiano aspetta da tempo, ma che forze reazionarie italiane tuttora al potere gli hanno sempre negato per motivi abietti.

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Mar, 24/01/2017 - 09:56

Non avrei tanta fretta. Dopo aver aspettato tanto non vorrei si rovinasse tutto facendo emettere la sentenza da un giudice non amico. I giudici penso si alterneranno e bisognerebbe andare a giudizio nel momento in cui ci fosse una giuria "addomesticabile".

steacanessa

Mar, 24/01/2017 - 10:09

L'europa, oltre ad inventarsi le regole più strampalate, ha assunto i vizi magistrali italiani. Ma si può? Anni per una sentenza che, carte alla mano, si può emettere in cinque minuti? La moneta cattiva scaccia la buona: la legge di Gresham vale per qualsivoglia vicenda umana.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 24/01/2017 - 10:21

Massì, assovetelo celermente. Come se l'assoluzione potesse convincerci della bontà di una sua candidatura a leader della destra... P.S. Il cosiddetto "centro destra" è in stato di coma depassé.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 24/01/2017 - 10:22

Riforme fallite? Ma quali riforme? Le chiacchiere sono riforme? La "riforma" più importante (se non l'unica "vera") è stata bocciata da un'ampia maggioranza: il 60% dei votanti, per non contare le astensioni, che sono comunque una bocciatura implicita.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Mar, 24/01/2017 - 10:33

Andare a piangere giustizia alla corte europea significa in ultima analisi legittimare l'unione europea. Ecco spiegato perchè Berlusconi non potrà mai accordarsi con Lega e FdI che invece vogliono, assieme a tanti Italiani, uscire da questa gabbia di matti di nome UE.

antipifferaio

Mar, 24/01/2017 - 10:48

...Questa è la grande sfida....Ma quale sfida...ha avuto 20 anni per risolvere tutto e nisba...può anche candidarsi ma non servirà a un bel niente. La gente è disperata e al sud spesso non ha neanche il minimo per vivere. I partiti non esistono più, quindi lui si dovrebbe candidare in pratica col pd o con quell'accozzaglia... Tutto inutile, i 5 stelle, o meglio il reddito di cittadinanza, sono l'ultima speranza per i poveri e forse anche per l'Italia e il suo commercio interno. Inoltre c'è da dire che Trump sa bene per chi tifava Berlusconi....

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Mar, 24/01/2017 - 10:52

Io non sono un cattedratico come tanti di VOI che scrivete commenti di un certo spessore però da contadino vi chiedo , siete consapevoli che la corte europea non stravolgerà la sentenza. Se qualcuno è convinto di questo , mi spiace per Lui ma come la solito non ha capito una mazza.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Mar, 24/01/2017 - 11:00

Caro Presidente Berlusconi auguro a lei e a noi che il ritardo colpevole con il quale il Governo Italiano ha risposto alla richiesta di chiarimenti della Corte Europea sia arrivata, e negativamente, dopo quasi tre anni e mezzo; dopo averlo tolto di mezzo volevano ritardare il giudizio per continuare a fare i loro maneggi contro il nostro Popolo e contro la vera Famiglia. La Chiesa ha quasi taciuto, si, ha taciuto ed il Papa ha detto dei Gender che se ne dovevano occupare i Vescovi. Io non ho sentito nessun Vescovo e per il resto soltanto piagnistei da donnette dedite al pianto. Shalòm e Forza Italia P.S. Solo ultimamente il Vescovo Caffara ha detto che si deve essere ciechi per non vedere la confusione all'interno della Chiesa.

nicolino1953

Mar, 24/01/2017 - 11:05

La più grande idiozia che ha fatto la sinistra e la magistratura politicizzata è stata quella di avere impedito con tutti i mezzi a Silvio di governare e fare le riforme,la sinistra al governo e i vari governi non eletti ha solo vivacchiato e tirato a campare,i risultati di questa ottusa politica voluta e sponsorizzata da i vari presidenti della Repubblica a portato l'italia in una grave recessione e stallo,gli italiani pagheranno a caro prezzo le inefficienze dei politicanti tra strapazzo.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 24/01/2017 - 11:06

A lui in realtà non interessa niente di avere la sentenza in tempi brevi, perché vuole arrivare a fine legislatura, cioè il più in là possibile. Non essendo uno sprovveduto, sa infatti benissimo che, comunque vada, con lui o senza di lui, il suo partito non potrà mai più avere una rappresentanza parlamentare così percentualmente numerosa di quella che, nonostante i numerosi tradimenti, ha attualmente. Quindi cerca di tirare in lungo il più possibile, dopodiché farà una bella alleanza col pd, portando quel che gli resta dei suoi eletti all'ammasso, e si vedrà se questo basterà per battere i grillini, che sono il suo vero nemico attuale.

nerinaneri

Mar, 24/01/2017 - 11:11

...la corte europea è un covo di bolscevichi...

nicolino1953

Mar, 24/01/2017 - 11:20

In italia gli elettori fanno sempre dei gravi errori a dare credito ai politici con la parlantina facile e senza capacità comprovate,non si capisce perché in privato si cerca la migliore scuola per i figli,il migliore medico,i migliori amici e poi per il governo del paese diamo credito a persone incapaci e inefficienti.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 24/01/2017 - 11:46

Il falso giovane che avanza.

CarloLinneo

Mar, 24/01/2017 - 11:56

Non vedo l'ora che il CAVALIERE sia PdC. Mi raffiguro già gli scenari realizzati: Tasse al 15%, debito pubblico al 60% del PIL, disoccupazione al 4%, tutti i clandestini rimpatriati nell'arco di 6 mesi.

Ritratto di Flex

Flex

Mar, 24/01/2017 - 12:06

Non è il verdetto della U.E. che dovrebbe fare la differenza ma la capacita di ragionare degli Italiani. Non è concepibile tornare a votare Berlusconi e compagni dopo un disastro ventennale. A tutto dovrebbe esserci un limite.

antonioball73

Mar, 24/01/2017 - 12:24

adriano romaldi. sembri un' invasato dell'isis: qualsiasi sia l'argomento in questione (economia,politica,cronaca)te ne esci sempre con sconclusionate frasi su dio e la chiesa. naturalmente tra un delirio e un'altro non ti fai mancare una bella scodinzolata a silvio tuo. e lo fai nel modo che il tuo idolo apprezza di piu': non entrando mai nel merito di problema,non argomentando mai,ma dimostarndo solo un asservimento acritico e incondizionato! poi, se a quello che scrivi (male), si aggiungono la foto e il saluto finale mi viene solo spontaneo chiedermi se i tuoi farneticanti post siano piu' inquietanti o semplicemente disturbanti. non mi sono ancora dato una risposta ,ma di una cosa sono sicuro: i servi invasati come te sono molto pericolosi

Libero1

Mar, 24/01/2017 - 12:36

Silvio non illuderti.Anche se la corte europea di dara' ragione il giorno dopo le giubbe rosse di milano ne inventeranno un'altra falsa accusa per rimandarti in galera.

evuggio

Mar, 24/01/2017 - 13:28

condivido pienamente l'osservazione di nicolino 1953 e credo di saper dare una risposta al suo interrogativo: 1)gli italiani hanno la bruttissima abitudine di non votare in base alla valutazione delle persone ma semplicemente il partito, che il più delle volte cambia gli esponenti come le squadre di calcio 2) purtroppo la maggioranza delle persone che potrebbe dare un voto "qualitativo" evita le urne nella convinzione che il suo apporto sia troppo poco importante quantitativamente. Su questo secondo punto, la votazione del 4 dicembre scorso ha evidenziato una sterzata che c'è da augurarsi che si manterrà e si rafforzerà nelle prossime tornate; ormai però c'è anche da considerare che i politici "con gli attributi" sono sempre meno numerosi!

vottorio

Mar, 24/01/2017 - 13:38

"Il corvo", questi sistemi detti "magheggi" che tu proponi sono tipici della sinistra cui tu certamente appartieni. la giustizia, quella vera, non può e non dovrebbe scendere tanto in basso.

peter46

Mar, 24/01/2017 - 14:00

Diamine...ci eravamo persi qualcosa,vero?Alfano prima di essere 'dislocato' da Monti,quale ministro 'delegato',di sua semplice iniziativa,e a 'nostra insaputa',aveva 'introdotto' nella Costituzione il 4°(quarto)grado di giudizio in tema 'giustizia'.E per non far accusare l'allora suo 'principale' di 'Identitarismo Nazionale'(tipo vicenda Alitalia,insomma)s'inventa l'ultimo ricorso giudiziario affidato però alla Corte di Giustizia Europea.NB:Come già scritto anche da qualcun'altro ieri,e 'ieri tanto',quei giudici possono solo dare la loro 'interpretazione' della Legge Severino con sentenza 'simbolica',dovendo esserci,casomai,sentenza da corte italiana dopo eventuale ricorso giudicabile al 'ritmo' della stessa giustizia italiana.NB2:e soprattutto la sentenza su 'evasione' e dintorni non potrà mai più 'cassarla' nessuno.NB3:visto l'ultimo sondaggio di fi sotto il 10%,si sente proprio il bisogno di continuare a vederselo sui manifesti elettorali?

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 24/01/2017 - 16:26

Menono Incariola 10:33 scrive : "Andare a piangere giustizia alla corte europea significa in ultima analisi legittimare l'unione europea" - - - Guardi che la Corte dei Miracoli di Strasburgo (CEDU = Corte Europea dei Diritti dell'Uomo) non ha a che fare UN BEATO KLINZ con l'Unione Europea (che ha invece la Corte di Giustizia dell'Unione Europea – CGUE – con sede in Lussemburgo). Consta, mi sembra, di 49 nazioni membri tra cui Russia, Turchia, Albania, Georgia, Montenegro, Ucraina, Bosnia-Erzegovina che non c'entrano appunto un beato klinz con l'UE.

sic

Mar, 24/01/2017 - 16:36

Ma quale corte, un avvocato unico decide sul filtro almeno x la gente comune, così manca il riscontro di tutti gli imboscati che irresponsabilmente continuano ad amministrarla il popolo continua ad aspettare la legge sulla responsabilità dei magistrati