Atreju, Berlusconi: "Forza Italia libera dai mestieranti"

Sul futuro del centrodestra aggiunge: "Chapeau al modo in cui sa parlare alla pancia della gente è molto utile al centrodestra uno come Salvini"

"L'opposizione in Parlamento non ha il suo leader, che è quel Berlusconi, indicato dagli elettori alla presidenza del Consiglio, fatto fuori da mezzi non della democrazia, ma da una sentenza ignobile, incredibile, che lo ha buttato fuori dal senato". Cosi' Silvio
Berlusconi intervistato da Nicola Porro ad Atreju 2015, officina della destra, che si svolge a Roma in via Monti della Farnesina. L'ex premier si è poi rivolto ai giovani presenti ad Atreju: "Non abbiamo molte cose buone da dire a questi ragazzi, se non ricordare anche a loro che in Italia non siamo in una democrazia".

Poi il leader di Forza Italia ha affrontato il tema dei transfughi che da Forza Italia sono passati nella maggioranza offrendo il loro appoggio al governo: "Evviva, deo gratias. I mestieranti della politica finalmente sono scesi da Forza Italia che che hanno considerato come un taxi". Poi il Cavaliere ha affermato: "Io non vorrei tornare a parlare di politica, oggi sono qui perché ho fatto una promessa ma voglio e devo ritornare a battermi per la democrazia solo quando sarà restituito al pieno splendore dell'innocenza dalla Corte di Strasburgo". Sul futuro del centrodestra aggiunge: "Chapeau al modo in cui sa parlare alla pancia della gente è molto utile al centrodestra uno come Salvini". A questo punto il Cav parla del governo e delle promesse di Renzi per una riduzione del peso fiscale: "Noi votiamo se Renzi propone il taglio delle tasse sulla casa, ma non lo proporrà perchè essendo a capo di un partito di sinistra non può ridurre le tasse". Poi il Cav ha presentato il programma di Forza Italia: "Meno tasse e meno Stato. Più aiuto a chi ha bisogno e più sicurezza per tutti con più garanzie per ciascuno". Poi il Cav fa un'analisi dei dati e dei sondaggi di queste settimane e afferma: "Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia hanno più voti del Pd". A tenere banco, sul futuro del centrodetsra è anche l'ipotesi primarie: "Le primarie sono uno strumento accoglibile, plausibile se non c’è un leader carismatico e se ci sono solo seconde file". E Berlusconi è ancora, come sottolinea con una battuta, il leader forte del centrodestra: "Un leader forte? Quando mi guardo allo specchio ne vedo uno... A parte la battuta, a cui non mi sono saputo sottrarre, i leader prima o poi vengono fuori. Renzi e' un leader della sinistra sbucato improvvisamente da sotto un tavolo con provenienza democristiana". Il leader di Forza Italia parla anche di politica internazionale: "Putin non è un comunista. I media danno una rappresentazione opposta di quello che è veramente. Esattamente quello che accade a me". Sul fronte Isis afferma: "Bisogna andare ad estirpare il cancro dell’Isis con una grande coalizione che, sotto l’egida dell’Onu, metta insieme Usa, Europa, Federazione Russa e Cina". Così Silvio Berlusconi dal palco di Atreju15. «In Libia la prima cosa da fare è eliminare i barconi con delle truppe di terra", ha aggiuntoInfine il Cav, parlando sempre del programma di Forza Italia afferma: "Pensioni minime a mille euro per 13 mensilità". Infine lancia l'allarme sulle riforme: "Le riforme in discussione sono un pasticcio potenzialmente molto pericoloso. Una Legge elettorale che concentra un premio di maggioranza su una sola lista io la vedo come una pericolosa deriva autoritaria".

Commenti
Ritratto di andrea626390

andrea626390

Sab, 26/09/2015 - 19:13

"Devo ritornare a battermi per la democrazia solo quando sarà restituito al pieno splendore dell'innocenza dalla Corte di Strasburgo". BALLE, la Corte di Strasburgo può decidere solo sula legge Severino,,ossia se un CONDANNATO (conseguentemente un PREGIUDICATO) deve essere costretto a lasciare il Parlamento per un REATO COMMESSO prima della sua entra in vigore. Punto. Tutto il resto è fumo negli occhi di chi lo sta ad ascoltare .....

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 26/09/2015 - 19:17

Silvio, guarda che siamo stanchi di slogan. Intanto che si chiacchiera gli afro/musulmani ci invadono. E qui si continua a stordirsi di promesse e belle parole. Come diceva Paolo Cevoli, l'assessore alle varie ed eventuali di Zelig "Fatti, non pugnette".

cgf

Sab, 26/09/2015 - 19:19

Con la IMPORTANTE RIFORMA ELETTORARE voluta da Boschi/Renzi il PD sarebbe messo male... ora deve passare quella del Senato NON votato dai cittadini perché altrimenti sarebbero messi peggio.

Villanaccio

Sab, 26/09/2015 - 19:20

Forza Italia: "libera dai mestieranti della politica".....ma Berlusconi dopo 20 anni non è un mestierante ? Poi in F.I. non vedo facce nuove....era del PDL ma questa ormasi senza programmi seri e senza idee mi sembra più una armata Brancsleone...... Renzi, ha ammazzato il famigerato art 18, e sta facendo le riforme che Berlusconi a suo tempo si sognava di fare....e gli andate ancora contro? Vedrete quanti "verdini" ci saranno ancora ....

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 26/09/2015 - 19:22

In quanto a Salvini, guardi che non ha inventato niente, non ha nessuna particolare capacità; dice semplicemente quello che pensa la gente. Cosa che i grandi cervelloni della destra, nonché esperti di comunicazione, forse non sanno fare perché troppo occupati a farsi le scarpe a vicenda e tentare di salvarsi il culo e la poltrona. Certo che se pensate di rilanciare il centro destra con personaggi come Giovanni Toti stiamo freschi.

Max Devilman

Sab, 26/09/2015 - 19:29

si, vero, ma grazie al M5S vince il PD. Questi dicono le ultime elezioni e tutte le previsioni. Per vincere ci vuole un partito unico o almeno con un unico programma politico, chiaro, definito e immediatamente divulgato agli italiani. Non possiamo perdere altro tempo in chiacchiere, il PD sta distruggendo tutto e occupando tutto, non c'è più tempo, ormai anche il concetto di "italiano" e di nazionalità è sotto attacco.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Sab, 26/09/2015 - 19:32

Assieme a Bra Pitt abbiamo più soldi nel conto corrente di CiucciaLeBanane, detto 'O Femminiello. Ma di cosa stiamo parlando? Da una parte si fa la somma e dall'altra no?

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Sab, 26/09/2015 - 19:41

Il CD federato da BERLUSCONI è maggioranza nel paese, spetta quindi al CD il governo del paese. Anche perché l'attuale governo è illegale ed illegittimo. E' illegittimo perché il premier non è stato eletto dal popolo come stabilisce la prassi instaurata da SILVIO BERLUSCONI divenuta legge di popolo perché così si è votato in svariate elezioni, è illegale perché sostenuto da 140 deputati eletti con una legge incostituzionale. Dunque siamo maggioranza nel paese, il premier è abusivo, il governo illegittimo. SILVIO ha smascherato le trame sinistre, oggi è una giornata storica, non possono più dire di "non sapere" dopo le epocali paroli dello statista: se renzi non si dimette è COLPO DI STATO

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Sab, 26/09/2015 - 19:43

Le riforme sono un pasticcio pericoloso? Ma Lui non le ha votate in prima istanza sia alla Camera che al Senato? Controllare please .......

roberto zanella

Sab, 26/09/2015 - 19:49

ma con un altro a guidare FI....lui decida di fare quello che continua a dire ..il padre della rinascita dei conservatori...però molli l'osso se no sREMO MINORANZA sempre pur essendo maggioranza nel Paese...e comunque troppe sono le differenze fra FI e Lega e FdI....e questa volta le carte le deve dare Salvini che sta perdendo consensi appena fa il moderato centrista....

Giorgio1952

Sab, 26/09/2015 - 20:12

Il Cav non si tira mai indietro per "un senso di responsabilità", poi afferma che "se c'è un leader le primarie non servono", il che fa pari e patta con "Putin non è un comunista, anzi ha introdotto nel suo paese una larga e diffusa democrazia, è rispettoso degli altri ed è veramente un democratico", a parte a quelli che fa ammazzare. Lui invece che non li può eliminare fisicamente, li fa andare via dal suo partito dove il dialogo è assente.

marghera

Sab, 26/09/2015 - 20:17

Ma Razzi e scilipoti cosa erano?

Gianca59

Sab, 26/09/2015 - 20:34

Libera dai mestieranti ? Voglio proprio vedere..... Che le riforme siano un pasticcio è vero, che nascano da una deriva autoritaria è solo un bene: se uno non batte il pugno sul tavolo e impone qualcosa, la politica italiana non produce nulla !

Totonno58

Sab, 26/09/2015 - 20:44

Un grande protagonista della nostra politica, non c'è che dire...da 20 anni ci fa divertire, bisogna riconoscerlo:)

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Sab, 26/09/2015 - 20:54

Gli crederò quando dimostrerà che la politica, non FI, può essere libera da mestieranti.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 26/09/2015 - 23:49

Speriamo che in Forza Italia non si sia imbucato ancora qualche altro losco figuro pronto a tradire gli elettori. Contro questi malfattori della politica non c'è difesa perché si comportano da camaleonti. SONO DEGLI SCIAGURATI CHE PER I PROPRI INTERESSI NON ESITANO A MANDARE IN ROVINA IL PAESE. Come stanno facendo Alfano e Verdini.

WSINGSING

Dom, 27/09/2015 - 01:19

Qundi significa che saranno fuori la Santachè, Ghedini, Longo, Gianni Letta, Brunetta, Verdini (lo è già), Romani, Minetti, Gasparri ed altri?

DIAPASON

Dom, 27/09/2015 - 02:36

Coi politicanti non si vince la guerra, ma soltanto alcune battaglie, utili per razziare bottini.

Giorgio Rubiu

Dom, 27/09/2015 - 08:43

Finché in politica ci sono i "mestieranti" (e sono tantissimi) nessun partito può affermare di non averne tra le proprie file soprattutto perché "mestieranti",se non lo si è a priori, lo si può diventare se l'offerta è alettante.L'importante è essere selettivi con i nuovi arrivati e impedire,a chi ne è sceso,di tornare a salire sullo stesso taxi.Chi si è venduto una volta probabilmente lo farà di nuovo.Non dimentichi mai,Signor Berlusconi,che perfino nel Paradisiaco Giardino dell'Eden c'era un serpente!

gedeone@libero.it

Ven, 01/04/2016 - 14:48

Se gli Italiani che non hanno portato il cervello all'ammasso facessero mente locale ed avessero memoria di quello che sinistri e magistratura hanno fatto subire per anni a Berlusconi ed a F.I. per eliminarli dalla scena politica, dovrebbero seguire le sue indicazioni per tentare una rinascita di questa nostra Patria. Ma hai-me gli Italiani purtroppo hanno sempre dimostrato nel tempo di essere volubili, voltagabbana distratti e menefreghisti. Per cui la situazione attuale e quella peggiore che verrà è totalmente nostro merito.